Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

Inflazione, Geopolitica e Utili Scuotono i Mercati nella Peggior Settimana del '24

Pubblicato 15.04.2024, 11:00
US500
-
BAC
-
GS
-
MS
-
NFLX
-
BTC/USD
-


L'inflazione si è rivelata più elevata del previsto, influenzando significativamente le aspettative del mercato riguardo ai futuri tagli dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Questo, unito a un avvio poco brillante della stagione degli utili e ai timori, purtroppo confermati, di un attacco iraniano verso Israele, ha portato i mercati a chiudere la settimana in calo. L'S&P 500 ha registrato la sua peggior performance settimanale del 2024, portando a due le settimane consecutive di contrazione. Inoltre, il CBOE Volatility Index, l'indice che misura la volatilità del mercato, ha visto un incremento del 16% venerdì, il più alto aumento giornaliero dal 8 marzo 2023, ovvero della crisi di Silicon Valley Bank.

Dal mese di ottobre 2023, il mercato azionario degli Stati Uniti ha visto un robusto aumento del 19%, principalmente spinto dalle aspettative di imminenti tagli dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve e dall'entusiasmo generato dal boom tecnologico guidato dall'intelligenza artificiale. La notevole entità e la costanza di questo rally sono testimoniati dai nove incrementi settimanali consecutivi dell'indice S&P 500 e da una serie di nuovi massimi storici.

Nonostante un lieve rallentamento delle azioni ad aprile, la recente flessione del mercato è minima, soprattutto se confrontata con le normali fluttuazioni di mercato o con le significative revisioni delle aspettative degli investitori. È importante ricordare che anche i cali di mercato più moderati possono essere fonte di preoccupazione. Tuttavia, è degno di nota come, nonostante un'importante revisione nelle proiezioni dei tagli dei tassi — ridotti da sei a due dall'inizio dell'anno — il mercato abbia reagito senza eccessive turbolenze. Questo atteggiamento dimostra una resilienza notevole, specialmente considerando come negli ultimi due anni il mercato abbia spesso risposto negativamente a segnali di un possibile inasprimento o prolungamento delle politiche restrittive della Fed. La pratica stagionale di "vendere a maggio e andarsene" potrebbe manifestarsi in anticipo quest'anno. Tuttavia, è essenziale mantenere la calma, considerando una crescita degli utili superiori al 10% e i previsti tagli dei tassi che potrebbero sostenere ulteriori guadagni. Inoltre, la notevole somma di contanti depositata nei money market fund potrebbe rendere strategico approfittare di un eventuale ritracciamento del mercato.


Se il mercato della difesa europea ha dominato negli ultimi anni e nel primo trimestre del 2024, il massiccio attacco aereo lanciato dall'Iran contro Israele sabato sera ha posto il sistema di difesa israeliano come il vero vincitore. La capacità di Israele di proteggersi efficacemente ha rappresentato un'eccellente campagna promozionale per le aziende israeliane di armamenti. La riuscita intercettazione del 99% dei missili e dei droni ha fatto salire il prezzo delle azioni della principale azienda di difesa israeliana quotata in borsa, Elbit Systems, di circa il 4% domenica, nonostante il titolo sia ancora al di sotto della sua capitalizzazione di mercato precedente il 7 ottobre. Anche altre importanti aziende di difesa israeliane hanno visto un aumento degli acquisti domenica, tra cui Aerodrome Group Ltd (TASE:ARDM), che si occupa di raccolta ed elaborazione di informazioni tramite droni; NextVision Stabilized Systems, che sviluppa telecamere stabilizzate per veicoli terrestri e aerei; e Aryt Industries Ltd (TASE:ARYT1), che sviluppa, produce e commercializza fusibili elettronici.


Nel contesto attuale di crescente tensione geopolitica, caratterizzato da diversi conflitti e tensioni, la capacità di reagire a minacce con tecnologie sofisticate non solo rafforza la sicurezza nazionale ma stimola anche il successo commerciale nel settore della difesa. Nonostante l'ascesa di alcune aziende, la situazione del mercato è dinamica e merita ulteriore osservazione, dato che alcuni protagonisti significativi rimangono ancora fuori dai riflettori, suggerendo che potrebbero emergere nuove opportunità di investimento o partnership strategiche nel panorama della difesa globale. Il grafico mostra chiaramente che, a partire dal 7 ottobre, le aziende europee di difesa, come Rheinmetall e Leonardo, abbiano superato le prestazioni dei loro omologhi americani e israeliani, come Lockheed Martin ed Elbit Systems.

Questa settimana, l'attenzione dei mercati sarà focalizzata sulla geopolitica e su un fitto calendario economico. In particolare, gli investitori seguiranno da vicino il rapporto sulle vendite al dettaglio di marzo, previsto per lunedì, che si stima sia cresciuto dello 0,3% rispetto allo 0,6% di febbraio. Martedì, l'attenzione si sposterà sulla produzione industriale statunitense.


Sul fronte delle costruzioni, i dati sugli avvii di nuove abitazioni e sulle vendite di case esistenti saranno sotto esame, insieme ai permessi di costruzione e al NAHB Housing Market Index. Altri indicatori importanti includono le scorte delle imprese e gli indici manifatturieri dell'Empire State di New York e della Fed di Filadelfia.


Nel frattempo, la stagione degli utili del primo trimestre entra nella sua seconda settimana, con attesi i risultati di giganti finanziari come Goldman Sachs (NYSE:GS), Bank of America (NYSE:BAC) e Morgan Stanley (NYSE:MS), nonché di altre importanti aziende quali UnitedHealth Group Incorporated (NYSE:UNH), Netflix (NASDAQ:NFLX), e Taiwan Semiconductor Manufacturing (NYSE:TSM).
In Europa, la settimana sarà più leggera per quanto riguarda i dati economici, con focus sui prezzi alla produzione e sul sentimento economico ZEW in Germania, oltre ai dati finali sull'inflazione e la bilancia commerciale per l'Area Euro e l'Italia.

In Cina, tutti gli occhi sono puntati sui dati del PIL di marzo, che dovrebbero confermare l'obiettivo di crescita del 5% stabilito da Pechino. Altri indicatori rilevanti includono la produzione industriale, le vendite al dettaglio e il tasso di disoccupazione.
Infine, il Bitcoin sarà al centro dell'attenzione a causa dell'imminente halving quadriennale, previsto per sabato, che ridurrà la crescita dell'offerta di moneta digitale e potenzialmente influenzerà il mercato dei criptoasset.
 
 
Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer: Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
Dovresti chiedere consiglio a un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato e assicurarti di avere la propensione al rischio, l'esperienza e la conoscenza opportune prima di decidere di investire. In nessuna circostanza eToro si assumerà alcuna responsabilità nei confronti di persone fisiche o giuridiche per (a) qualsiasi perdita o danno, interamente o parzialmente causati da, dovuti a, o relativi a qualsiasi transazione legata ai CFD o (b) qualsiasi danno diretto, indiretto, speciale, consequenziale o incidentale.
I mercati delle criptovalute sono servizi non regolamentati e non sono controllati da nessun quadro normativo specifico europeo (incluso il MiFID) o nelle Seychelles. Pertanto, quando utilizzi il nostro Servizio di Trading di Criptovalute non potrai beneficiare delle protezioni disponibili per i clienti che ricevono servizi di investimento regolamentati (a seconda dei casi) dal MiFID, come l'accesso al Cyprus Investor Compensation Fund (ICF)/al Financial Services Compensation Scheme (FSCS) e al Financial Ombudsman Service per la risoluzione delle controversie, né delle protezioni disponibili ai sensi del quadro normativo delle Seychelles.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.