Ultime Notizie
Investing Pro 0

Inflazione protagonista

it.investing.com/analysis/inflazione-protagonista-200456048
Inflazione protagonista
Da Gabriel Debach   |  10.08.2022 09:26
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
NDX
-2,86%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
US500
-2,11%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
PRU
-3,21%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CL
-0,17%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
IXIC
-2,84%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Seduta di correzioni quella di ieri sulle principali piazze finanziarie. In Europa solamente Londra riesce a chiudere la sessione in positivo (+0,08%) mentre al ribasso troviamo in maglia nera Amsterdam (-1,5%), Francoforte (-1,12%) e Milano (-1,05%).

Preoccupazioni degli investitori che hanno trovato terreno fertile nelle vendite nel comparto tecnologico e dalle nuove pressioni russe verso l’Europa.

Mosca gioca in attacco nei confronti di un Europa, la quale vacilla tra caldo, siccità e fame energetica. Dopo aver tenuto in allarme l’Europa con i flussi di gas passante per il Nord Stream 1, la Russia sospende ora la fornitura di petrolio tramite l’oleodotto Druzhba, il quale trasporta petrolio in Slovacchia, Ungheria e Repubblica ceca aumentando di conseguenza la pressione sull'inflazione e amplificando il rischio di recessione nel Vecchio Continente. Inoltre, il rischio è anche quello di una maggiore spaccatura tra i paesi membri UE, con l’Ungheria che sempre di più vede il peso delle sanzioni russe verso l’Europa. 

Guerra in Ucraina che si fa sempre più preoccupante, con il rischio nucleare che diviene una nuova arma di attacco sulle pressioni internazionali. Da una parte Mosca accusa Kiev di attacchi in prossimità della centrale nucleare (la più grande in Europa) di Zaporizhzhya, richiamando perfino una riunione del Consiglio Onu. Dall’altra Kiev accusa Mosca di voler collegare la centrale alla Crimea, situazione che metterebbe a rischio la stabilità della centrale. Di fatto la preoccupazione nei territori limitrofi si amplifica in Romania che ha iniziato la distribuzione di pillole di ioduro di potassio per le persone di età inferiore ai 40 anni. L'incidente di Chernobyl del 1986 ritorna alla memoria di molte persone della zona.

Sul versante americano indici che chiudono in territorio negativo, allungano a quattro la serie consecutiva di correzioni per lo S&P 500 e tre per il Nasdaq 100. A tenere banco è soprattutto il mondo dei semiconduttori. Dopo i deludenti dati di ieri di Nvidia, oggi a pesare sono le revisioni al ribasso per l’anno da parte di Micron. Una minore domanda industriale di semiconduttori riporta all’attenzione le preoccupazioni della crescita economica, soprattutto verso i beni discrezionali. Crisi dei semiconduttori che trova espletamento nella giornata che ha visto la firma del presidente Biden sul Chips Bill, piano che include circa 52 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo nazionali di semiconduttori. Micron Technology ha riportato come investirà 40 miliardi di dollari nella produzione di chip di memoria, mentre Qualcomm starebbe collaborando con GlobalFoundries in un accordo da 4,2 miliardi di dollari per la produzione di chip. Con una produzione di chip sul suolo americano solamente pari al 10% di quella mondiale, la Casa Bianca punta a ridurre il divario nei confronti della Cina.

Seduta di risk off a cui non è stata di aiuto per il mondo obbligazionario, con i rendimenti dei Treasury in aumento ed esacerbando le pressioni sui segmenti growth del mercato. D'altra parte, a bilanciare i listini i rialzi sul comparto energetico che beneficiano dei rimbalzi sui prezzi del greggio.

Rally estivo che mostra pertanto segnali di rallentamento, in attesa dei dati odierni sull’inflazione statunitense. La lettura rappresenta infatti l'evento clou della settimana e il probabile fattore determinante per la direzione di marcia dei mercati nel breve termine. Dopo aver assistito all'esplosione di nuovi posti di lavoro di venerdì, evidenziando un mercato del lavoro ancora notevolmente resiliente nonostante i diversi rialzi dei tassi (da inizio anno abbiamo assistito ad un rialzo di 2,25%, passando dallo 0,25% agli attuali 2,5%) la Fed potrà pertanto contare su minori pressioni nel suo percorso di lotta all’inflazione.

Dato l'ampio calo dei prezzi delle materie prime nell'ultimo mese, l'inflazione complessiva potrebbe mostrare segnali di rallentamento, tuttavia l’incertezza resta padrona. Sebbene il consenso preveda una lettura a luglio in calo all'8,7% dal passato 9,1%, la risposta dei mercati potrebbe essere incerta poiché l’inflazione core, la quale esclude cibo ed energia, dovrebbe invece registrare un’accelerazione al 6,1% dal 5,9%. Situazione che potrebbe rendere pertanto più incerta la risposta odierna da parte degli operatori. Negli Stati Uniti ci sono diversi segnali incoraggianti che indicano che l'inflazione dei beni si stia attenuando, grazie al rallentamento della domanda, al calo dei prezzi delle materie prime e all'allentamento delle strozzature della catena di approvvigionamento. Tuttavia, è probabile che l'inflazione dei servizi rimanga elevata.

Nonostante la crescita internazionale Domino’s Pizza abbandona il territorio italiano. Il famoso marchio di pizza americana fatica a trovare terreno nella patria della pizza e dopo solamente 7 anni opta per il suo abbandono. All’origine della crisi la maggiore concorrenza che le società di consegna hanno portato sul mercato, riducendo il divario tra le classiche pizzerie e la società americana. Catena che al 19 giugno riportava nei suoi libri una crescita dei suoi punti vendita a 19.294, con 273 nuove aperture nello scorso trimestre a fronte di 40 chiusure. Sul fronte azionario il titolo ha mostrato una crescita senza paragoni, +113% negli ultimi 5 anni (McDonald ne ha registrato un +86% mentre First Trust Nasdaq Food & Beverage ETF, ETF e benchmark del settore, ha visto una crescita del +44%).


Evoluzione prezzi ultimi 5 anni
Evoluzione prezzi ultimi 5 anni



Intanto in Asia perdono terreno i titoli cinesi. Fitch risponde alla decisione di Hong Kong sulle nuove regole di quarantena affermando come sia improbabile che le modifiche possano mettere fine ai problemi economici dell'hub finanziario asiatico, aggiungendo che il PIL della città si ridurrà nuovamente quest'anno, la terza contrazione dal 2019, tra prospettive di crescita modeste in Cina e tassi di interesse locali più elevati. Intanto in Cina, i dati ufficiali hanno mostrato che l'inflazione annuale del paese ha raggiunto il massimo degli ultimi 2 anni a luglio, sostenuta da rialzi dei prezzi dei generi alimentari.

Agenda odierna: giornata ricca di appuntamenti con la lettura sull’inflazione protagonista in Cina, Germania, Italia, Russia e Stati Uniti.

Sul fronte societario sono attesi i conti Walt Disney, Jumia, Wix, Ballard, CyberArk, Honda Motor per citarne alcuni mentre in Europa avremmo in particolare i dati per Prudential (LON:PRU), Vestas, E.on e GenMab


Appuntamenti odierni
Appuntamenti odierni



Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer:
 
Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
 Il prezzo delle criptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle criptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

Inflazione protagonista
 

Articoli Correlati

Antonio Ferlito
Petrolio, crollo in arrivo   Da Antonio Ferlito - 29.09.2022 3

Clicca su “SEGUI” in alto per ricevere una notifica ogni volta che pubblico un nuovo articolo e commenta sotto l’articolo se vuoi un parere su un titolo o strumento.Future Ue ed...

Inflazione protagonista

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (2)
Rafael Arbeláez
Rafael Arbeláez 11.08.2022 4:27
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Il trading con successo rimane ancora la chiave per eccellere negli investimenti in criptovalute nonostante l'attuale calo, sono così felice di aver costruito il mio portafoglio a $ 12.200 dal mio trading settimanale. Sto avendo il mio quinto prelievo in 12 giorni lavorativi, è così incredibile che puoi contattarla su Face📩book Clara Austin o Wats🇬🇧App 44 7360 508 129
Fabio Borsato
Fabio Borsato 10.08.2022 10:54
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
in Germania sta rallentando
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email