Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Intesa Sanpaolo ed il pericolo 2015. Enel su resistenza in attesa dei risultati

Pubblicato 06.05.2024, 12:06
JPM
-
TLIT
-
STLAM
-
STMPA
-
GOOGL
-
ISP
-
CRDI
-
ENEI
-
ENI
-
GOOG
-


In questo articolo si parla delle mie strategie con le candele Heikin-Ashi e, come richiesto dalla Consob, il relativo metodo è spiegato nell’eBook disponibile gratuitamente nella Trading Zone.
Inoltre, ricordo che sono basate su grafici giornalieri e quindi soggette a possibili revisioni nelle sedute successive.
 
INTESA SANPAOLO
 
Trend Heikin-Ashi: ribassista dalla candela rossa del 3 maggio 2024.
Picco trend Heikin-Ashi: oggi 6 maggio minimo a 3.4840 euro (-0.41% dall’apertura del 6 maggio 2024).
 
Commento: Intesa Sanpaolo (BIT:ISP) ha rilasciato venerdì scorso i risultati relativi al primo trimestre 2024.
L’amministratore delegato Messina li ha definiti come il “miglior inizio d’anno di sempre” ed effettivamente sono in linea con i target 2024.
Inoltre, lo stesso AD ha dichiarato che c’è “chiaramente capitale in eccesso” e che “ulteriori distribuzioni di capitale saranno da valutare anno per anno”.
Anche le banche d’affari, tra cui JP Morgan (NYSE:JPM) ed Equita SIM, hanno apprezzato i numeri di Intesa Sanpaolo con una serie di upgrade dei target price sul titolo rispettivamente a 4.1€ e 4€.
Ma la reazione del mercato non è stata positiva!
Venerdì scorso Intesa Sanpaolo ha perso il 3% ed ha confermato la candela rossa sul grafico giornaliero Heikin-Ashi.
Messina le ha definite probabili prese di profitto, considerato il buon andamento in questa prima parte del 2024 (+34%) e rispetto ad un anno fa (+50%).
Ma c’è un fattore che potrebbe essere fonte di preoccupazione per chi ha delle posizioni al rialzo su Intesa Sanpaolo.
La candela rossa Heikin-Ashi di cui sopra, è apparsa in una zona grafica che ci riporta indietro nel tempo, ai massimi del 2015.
Da lì il titolo fu protagonista di una forte discesa, con una prima correzione di 10 punti percentuali circa.
Curiosamente, dal 2015 in poi, Intesa Sanpaolo non è più riuscita a fare meglio delle altre big del settore bancario, a cominciare da UniCredit (BIT:CRDI).
Insomma, quell’anno non evoca buoni ricordi, potrebbe essere utile attuare una strategia di protezione, così come ho spiegato nel video in basso.
Nello stesso video ho mostrato come sfruttare i grafici Heikin-Ashi intraday per ottimizzare un possibile ingresso al ribasso.
E, fino a questo momento, non sono giunte delle indicazioni in tal senso, potrebbe addirittura saltare completamente questa potenziale inversione al ribasso.
Ulteriori aggiornamenti saranno pubblicati nella mia Trading Zone.
 
ENEL
 
Trend Heikin-Ashi: neutrale.
Picco trend Heikin-Ashi: nessuno.
 
Commento: Su Enel (BIT:ENEI) ho perso il treno rialzista partito con la candela verde Heikin-Ashi dello scorso 18 aprile.
Il titolo adesso è arrivato a contatto con una potenziale resistenza in area 6.32 euro.
Deve ancora recuperare un 6% circa per riportarsi ai prezzi di inizio anno.
C’è grande attesa per i risultati che saranno pubblicati giovedì 9 maggio.
 
ALTRI TITOLI
 
Nel video in basso è possibile vedere le strategie HEIKIN-ASHI dei titoli citati in questo articolo ed inoltre Stm (EPA:STMPA), UniCredit, Telecom Italia (BIT:TLIT), Stellantis (BIT:STLAM), Eni (BIT:ENI), Leonardo ed altre azioni inserite nel paniere del FtseMib.
 
 
Clicca su "SEGUI" in alto per ricevere una notifica ogni volta che pubblico un nuovo articolo qui su Investing.com.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.