Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Le banche centrali da seguire questa settimana

Da Kathy LienValute06.04.2021 09:31
it.investing.com/analysis/le-banche-centrali-da-seguire-questa-settimana-200444478
Le banche centrali da seguire questa settimana
Da Kathy Lien   |  06.04.2021 09:31
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

La prima settimana piena di scambi di aprile è iniziata in sordina, con la chiusura festiva di diversi mercati. Il dollaro USA non si è praticamente mosso fino all’apertura newyorkese. Nonostante i dati positivi sull’occupazione di venerdì, i dati di ieri migliori del previsto dall’ISM non-manufatturiero e l’aumento dei rendimenti, il biglietto verde è sceso contro tutte le principali controparti. Si è trattato principalmente di un prolungamento della reazione debole di venerdì ai dati molto positivi sul mercato del lavoro.

Sono diversi i motivi per cui il dollaro ha iniziato la settimana con il segno negativo, dalle prese di profitto, all’impennata del rischio, ai timori sull’inflazione. Tuttavia, se i timori sull’inflazione dovessero essere reali, le azioni dovrebbero essere in forte calo. Dunque, per tutte queste ragioni, crediamo che il calo del dollaro USA sia di breve durata. Il mese di marzo è stato positivo per il dollaro e non è insolito assistere a delle prese di profitto dopo una ripresa così. La Federal Reserve ha indicato che il primo aumento dei tassi sarà nel 2023, ma i future sui tassi di interesse prevedono un inasprimento nel 2022. I verbali del vertice della Federal Reserve potrebbero confermare o indebolire questa tesi. Si tratta dell’unico evento economico importante negli USA, oltre ai dati ISM, che possa influenzare i mercati. Durante l’ultimo vertice, la Fed ha confermato che i tassi resteranno tali fino al 2023, ma qualche giorno dopo, la banca ha dichiarato che il leverage ratio che ha dato maggiore flessibilità alle banche terminerà alla fine di marzo. Il mercato crede che la Fed sia meno cauta e si attendono i verbali per capire se sia così.

Il vertice di oggi della Reserve Bank of Australia è uno degli eventi più importante questa settimana ed il dollaro australiano è andato molto bene negli scambi in vista del vertice. La valuta ha registrato la performance migliore della giornata. Ci si aspettava una politica monetaria invariata ed è ciò che è successo. La crescita occupazionale è stata molto forte il mese scorso, le concessioni edilizie sono aumentate, l’attività manifatturiera sta accelerando e l’azionario ha chiuso il mese migliore dell’ultimo quadrimestre. La RBA ha molti motivi per essere ottimista, ma il tono probabilmente resterò cauto visto che la campagna di vaccinazione procede lenta in Australia e in Europa. Secondo i verbali del vertice di marzo, non ci saranno aumenti dei tassi finché l’aumento degli stipendi non raggiungerà il 3%, cosa che non accadrà probabilmente prima del 2024. L’ottimismo della RBA potrebbe mandare il cambio AUD/USD a 77 centesimi.

Nel corso della settimana si terrà il vertice della Bank of Canada, e, come il dollaro australiano, il loonie sta andando forte in vista della decisione del tasso. Ci sono voci su una possibile riduzione degli acquisti di asset, ma non ci aspettiamo interventi dalla BoC. La crescita occupazionale è stata molto forte a febbraio e con gli USA che procedono veloce con la campagna vaccinale, la fiducia in Canada sta migliorando. Tuttavia, in Canada le vaccinazioni  vanno a rilento e solo questo weekend, le due regioni più popolate, Ontario e Quebec, hanno inasprito le restrizioni a causa delle nuove varianti che hanno fatto impennare i contagi.

L’euro e la sterlina sono in salita, ma con i mercati chiusi nel Regno Unito e in Germania,il rialzo è stato dovuto totalmente alla debolezza del dollaro e alla ripresa delle valute oversold. Le previsioni per il Regno Unito sono molto più rosee di quelle della zona euro. Le restrizioni nel Regno Unito si stanno allentando: il contrario di ciò che accade nella zona euro. In Germania si chiede una politica comune sulle restrizioni COVID per tutti gli stati federali tedeschi. Tutto ciò vuol dire che la sterlina britannica continuerà a superare l’euro e ad un certo momento i venditori torneranno anche sul EUR/USD.

 

Le banche centrali da seguire questa settimana
 

Articoli Correlati

Le banche centrali da seguire questa settimana

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Tommaso Garu
Tommaso Garu 06.04.2021 10:27
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
ma sanno quello che fanno???
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email