Ultime Notizie
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Tesla sarà la Apple dei veicoli autonomi?

it.investing.com/analysis/tesla-sara-la-apple-dei-veicoli-autonomi-200456080
Tesla sarà la Apple dei veicoli autonomi?
Da Alessandro ValueLabs   |  11.08.2022 13:33
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
GOOGL
+1,16%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
AAPL
-0,06%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
TSLA
-8,19%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
GOOG
+1,38%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
UBER
-1,62%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
LYFT
-4,97%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 


Tesla (NASDAQ:TSLA) sarà la Apple (NASDAQ:AAPL) dei veicoli autonomi, gli altri hanno già perso in partenza”.

Queste sono le parole di George Hotz, il primo hacker a riuscire a bucare IoS, il sistema operativo di Apple, e fondatore di Comma.AI, una delle più agguerrite concorrenti nel mercato della guida autonoma.
 

George Hotz, Comma.AI presentation
George Hotz, Comma.AI presentation


Ma perchè questo prodigio dell’informatica pensa che Elon Musk abbia la strada spianata per vincere il Santo Graal dei motori?
Perché hanno la stessa vision, o meglio usano solo la sola visione.
Entrambi infatti sostengono che bastano delle semplici ed economiche videocamere per permettere ad una macchina di guidare da sola.
Fanno l’esempio dell’essere umano a cui servono solo due occhi.
E il cervello, non dimentichiamolo. 
In effetti il problema da risolvere è come ricreare un umano alla guida.
La loro intuizione è costruire un software che ipotizza come si sarebbe comportato un umano nella medesima situazione e lo imita.
Per sapere come si sarebbe comportato un umano serve avere un ampio set di dati che mostrano cosa ha fatto un guidatore vero in situazioni uguali o molto simili.
Tesla ha cominciato a costruire nel 2014 quando è uscita la primissima versione dell’Autopilot. 

Molti affermano che l’Autopilot di Tesla sia ancora indietro rispetto ai competitors, citando i miles per disengagments (mpd).
Gli mpd indicano quante miglia vengono percorse in media prima che il guidatore umano debba riprendere il controllo sul veicolo per via di manovre strane del computer, oggetti non riconosciuti sulla strada, condizioni atmosferiche, ecc..

 
Miles per disengagement 2020
Miles per disengagement 2020


A fine 2020 la società che ha ottenuto i risultati migliori è stata Waymo, spin-off di Google (NASDAQ:GOOGL), una delle primissime a buttarsi sul settore nel lontano 2009.
Si noti come tra le prime 10 posizioni non vi sia un solo car maker tradizionale e tra le prime 6 posizioni, 3 siano occupate da aziende cinesi (AutoX, Baidu, Pony.AI).

Ora, se confrontassimo Tesla ai numeri ottenuti da queste start-up concluderemmo: non c’è partita.
Infatti Tesla ha una media di circa 14 chilometri per disengagement contro Waymo che sta a 45,000 km. Potremmo dire che Waymo è 3,000 volte più autonoma del FSD Beta Autopilot di Tesla.
Si, per ora è così, ma il percorso non è lineare. 
George Hotz qui fa un esempio perfetto. 

Mette a confronto due motori scacchistici molto famosi StockFish e AlphaZero (di Google).
StockFish gioca assegnando ai diversi pezzi sulla scacchiera un valore e analizza per ogni mossa i possibili gudagni/perdite che e deriverebbero.
Allo stesso modo la grande maggioranza dei software per la guida autonoma misurano tutto quello che trovano nell’ambiente circostante per informare le scelte che deve prendere il computer.
AlphaZero invece parte da un altro presupposto: prima di fare una mossa analizza lo scenario e cerca nel database cosa avrebbe fatto un essere umano nella stessa situazione o in una molto simile.
Tesla e Comma.AI hanno impiegato questo approccio, che per sua natura necessita delle sole videocamere.
Infatti si dice che questi sono approcci only vision-based.

StockFish vs AlphaZero
StockFish vs AlphaZero


Questo grafico riassume il concetto. 
Sull'asse verticale è rappresentato l'Elo, che nel mondo degli scacchi indica la bravura di un giocatore.
Si nota come AlphaZero all’inizio è molto scarso e perde sempre contro StockFish. 
Ma nel tempo l’approccio vincente la fa da padrone.  

In conclusione ancora nessuno sa con certezza quale sarà la tecnologia e l’approccio dominante nei veicoli autonomi e ciò dipenderà in buona parte anche dalla regolamentazione che sarà prodotta.
Ma con buona sicurezza si può affermare che la sfida sarà ancora lunga. 
I primissimi veicoli di livello 5 (completa autonomia) dovrebbero sbarcare sul mercato sul 2030 secondo le proiezioni di CounterPoint.

 
Proiezioni sui vari livelli di autonomia
Proiezioni sui vari livelli di autonomia


La domanda a questo punto è: chi è più probabile che vinca nel lungo termine? 
Per capirlo bisogna porsi anche il problema del business model
Tutte le società più avanti nella guida autonoma si stanno concentrando sui robo-taxi.
Ma i fondamentali del business fanno piangere. Fino a quando non saranno autorizzati per il livello 5 (completa autonomia), ogni macchina dovrà avere in ogni caso al suo interno un guidatore di controllo. Il guidatore costa.
Come abbiamo detto non ci si aspetta di vedere il livello 5 prima di almeno 5 anni.
In più i veicoli sono equipaggiati con costosi sensori come i LiDAR a cui si aggiungono radar, ultrasuoni e videocamere. 
I costi del veicolo lievitano di migliaia se non decine di migliaia di dollari.
Tutto questo per entrare in un business super competitivo, dove fare profitti è difficile anche raggiunta una certa scala - vedi Uber (NYSE:UBER) e Lyft (NASDAQ:LYFT) - e dove quasi nessun consumatore oggi pagherebbe un premio per farsi trasportare da un veicolo autonomo.
Anzi, probabilmente pagherebbe un premio pur di andare con un guidatore vero se fosse costretto a scegliere tra i due.

Nel frattempo che queste società sperano di veder scendere il costo dei LiDAR sotto i 1000 dollari e la regolamentazione spingere in loro favore, i software di Tesla e Comma.AI continuano a macinare miglia nelle più disparate località del mondo e nelle più diverse situazioni e perciò migliorano constantemente le capacità di guida.
Il tutto senza creare perdite da centinaia di milioni ogni anno in bilancio. 

Tesla sarà la Apple dei veicoli autonomi?
 

Articoli Correlati

Bruno Nappini
Generali - Un titolo sotto la lente Da Bruno Nappini - 03.10.2022

GENERALIFOCUS E ANALISI MONETARIA SCADENZA DICEMBRE 2022ANALISI TECNICADopo il minimo del mese di Marzo a 15,300, ed il massimo successivo del mese di Aprile a 21,55, il valore del...

Tesla sarà la Apple dei veicoli autonomi?

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email