Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

Borsa Milano in netto calo trascinata da banche e industriali, sale Eni

Pubblicato 05.04.2024, 13:13
Aggiornato 05.04.2024, 13:19
© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco
IT40
-
ENI
-

MILANO (Reuters) - Piazza Affari è in netto calo oggi, come le altre borse europee, dopo le parole poco accomodanti di un banchiere della Fed e le crescenti tensioni geopolitiche.

Appena positivo il tono dei futures Usa in attesa dei dati chiave sul mercato del lavoro di marzo in arrivo alle 14,30 italiane.

Intorno alle 12,15 il Ftse Mib perde l'1,6% e si porta sui minimi da tre settimane. L'indice è così impostato per archiviare il primo calo settimanale da 10 settimane. Ai livelli attuali, sarebbe la peggiore performance settimanale (-2,4%) dal 20 ottobre. I volumi sono pari a 1,25 miliardi di euro.

Tra i titoli in evidenza:

Eni (BIT:ENI) in primo piano con un rialzo dell'1,4%, in radicale controtendenza rispetto al resto del mercato. Il gruppo beneficia del nuovo rialzo del greggio - giunto sopra la soglia psicologica dei 90 dollari a barile - sull'onda dei timori di una escalation in Medio Oriente. Banca Akros, che copre il titolo con 'buy', sottolinea che i target della società si basano su un prezzo del petrolio di 80 dollari al barile. Il gruppo ha detto ieri che presenterà all'assemblea di aprile il piano di buyback già annunciato a metà marzo.

Meno brillanti ma sopra la media di mercato gruppi dell'energia come Saras (BIT:SRS) e le utility.

Soffrono invece i titoli ciclici a partire dalle banche. Intesa Sanpaolo (BIT:ISP) perde più del 3%, seguita a poca distanza da Mps (BIT:BMPS), Banco Bpm (BIT:BAMI) e Unicredit (BIT:CRDI).

Giù anche il settore auto con Stellantis (BIT:STLAM) intorno a -1,5% dopo dati sulle immatricolazioni nel primo trimestre negli Usa che Akros giudica deludenti. Secondo la Fim-Cisl, nel primo trimestre la produzione di autoveicoli e furgoni commerciali negli stabilimenti del gruppo in Italia è scesa del 9,8%.

© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco

Tim (BIT:TLIT) cede l'1,7%, in linea con il settore europeo. Stamani ha annunciato un finanziamento ponte da 1,5 miliardi di euro in vista del closing dell'operazione di cessione di NetCo.

Tra i titoli più piccoli, Greenthesis sale del 126% a 2,15 euro dopo un'operazione che porterà a un'Opa obbligatoria finalizzata al delisting a 2,3 euro per azione. Il titolo aveva chiuso ieri a 0,948 euro.

(Claudia Cristoferi, editing Sabina Suzzi)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.