Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

3 titoli sotto i 10 dollari da avere a marzo

Pubblicato 18.03.2024, 12:02
US500
-
BAC
-
TLIT
-
IXIC
-
GIII
-
SKX
-
DLA
-
AEO
-
BTC/USD
-
JRSH
-
OPEN
-
GRAB
-

Sulla settimana, l’indice di riferimento del mercato S&P 500 è andato in pareggio con +0,21%. Negli ultimi tre mesi è stato in una traiettoria in salita, con +8,40%. Dall’inizio dell’anno, l’SPX ha raggiunto un massimo storico 17 volte, trainato dai titoli cosiddetti Magnifici Sette che cavalcano l’onda dell’intelligenza artificiale.

Allo stesso tempo, mentre emerge un’inflazione appiccicosa dopo aver battuto le aspettative per due mesi di fila, il Bitcoin ha superato i massimi storici quattro volte nella settimana. Secondo il Chief Investment Strategist di Bank of America (NYSE:BAC), Michael Hartnett, il mercato sta “anticipando” la politica monetaria della Fed.

Il costo dei pagamenti degli interessi ha raggiunto proporzioni astronomiche, superando il migliaio di miliardi di dollari nel Q4 2023. Malgrado i trend di inflazione sfavorevoli, questo si traduce nel bisogno della Fed di tagliare i tassi al più presto. Al momento, i future dei fondi Fed stimano il primo taglio dei tassi per giugno con una probabilità del 58%.

Mettendo in conto di un capitale di prestito più economico nel secondo semestre, quali titoli economici gli investitori dovrebbero mettere nella watchlist?

Opendoor Technologies Inc.

Questa compagnia immobiliare deve ancora generare profitti. Le azioni di Opendoor Technologies Inc (NASDAQ:OPEN) hanno perso il 40% del loro valore sull’anno in corso. Il business model della compagnia si basa sull’acquisto di case e sulla successiva promozione per la vendita tramite il suo marketplace immobiliare digitale.

Questo business model ha sofferto di conseguenza durante il ciclo di aumenti dei tassi di interesse, insieme al deprezzamento delle proprietà immobiliari. Nell’ultimo report del Q4 2023, Opendoor ha riportato un calo del fatturato su base annua del 70%, ad 870 milioni di dollari. Sebbene abbia generato una perdita netta di 91 milioni di dollari per il trimestre, si tratta di un significativo miglioramento rispetto alla perdita netta di 399 milioni di dollari dello stesso trimestre dell’anno prima.

Con i tagli dei tassi all’orizzonte che porteranno ad un “contesto macro più normalizzato”, la compagnia si aspetta un’inversione del trend. Per il Q1 2024, Opendoor prospetta un fatturato di 1,05-1,1 miliardi di dollari. Che Opendoor riesca o meno a far ripartire le sue operazioni, gli investitori hanno l’opportunità di un’esposizione altamente economica.

Secondo 12 analisti sentiti da Nasdaq, il prezzo obiettivo medio sarà di 3,25 dollari fra 12 mesi rispetto agli attuali 2,57 dollari. La stima alta è 4,5 dollari, mentre quella bassa è un dollaro per azione.

Jerash Holdings

Questa compagnia di abbigliamento sportivo segna -7% sull’anno in corso, proseguendo la sua traiettoria in discesa e perdendo il 38% del valore su un anno. Sfruttando la manodopera a basso costo, Jerash Holdings US Inc (NASDAQ:JRSH) è nota per i suoi popolari marchi New Balance, American Eagle (NYSE:AEO), Skechers USA Inc (NYSE:SKX), G-III Apparel Group Ltd (NASDAQ:GIII) e Delta Apparel (NYSE:DLA).

I problemi nel Mar Rosso hanno causato dei problemi di fornitura, che probabilmente si ridurranno una volta che Israele avrà terminato le sue operazioni. Nei risultati del Q3 FY24 pubblicati a febbraio, Jerash ha riportato un profitto lordo di 15,4 milioni di dollari, rispetto ai 19,3 milioni dell’anno prima, chiudendo con un flusso di cassa di 19,6 milioni di dollari.

La compagnia ha così un attivo di 77,8 milioni di dollari a fronte di un passivo complessivo di 9,5 milioni di dollari, ridotto da 15,5 milioni di dollari a fine marzo 2023. La compagnia offre un generoso rendimento del dividendo del 6,83% a 0,20 dollari per azione di payout annuale, che lo rende un titolo da dividendo economico.

In base alle opinioni di 2 analisti intervistati da Nasdaq, il prezzo obiettivo medio è 5 dollari contro gli attuali 2,93 dollari ad azione. Considerando la volatile situazione in Medio Oriente, Jerash non ha dato previsioni a lungo termine. Tuttavia, in base al miglioramento del margine lordo del 16,2% rispetto al 13,5% dello stesso trimestre dell’anno prima, JRSH potrebbe registrare un rally nel corso dell’anno.

Grab Holdings

Come mediatore digitale tra utenti e servizi, dal ride-hailing alla consegna della spesa, Grab Holdings Ltd (NASDAQ:GRAB) registra un leggero calo dall’inizio dell’anno, con -3%. Su un anno, le azioni GRAB hanno dato ritorni del 12%.

Ricevendo commissioni da consegne e corse, il business model di Grab conta su espansione delle partnership, promozioni mirate e pubblicità nel mercato del Sudest asiatico. Nei risultati del Q4 FY23 di febbraio, la compagnia ha riportato una crescita del fatturato su base annua del 30% a 653 milioni di dollari.

Rispetto alla perdita operativa di 1,37 miliardi di dollari nel 2022, Grab ha ridotto le perdite del 2023 a 519 milioni di dollari, con un profitto trimestrale di 11 milioni di dollari rispetto alla perdita netta di 391 milioni di dollari nello stesso trimestre dell’anno precedente. Questo ha aumentato la liquidità della compagnia a 6 miliardi di dollari rispetto ai 5,9 miliardi dell’anno prima.

Per il FY 2024 Grab si aspetta un’ulteriore crescita del fatturato nel range del 14%-17% YoY fino a 2,75 miliardi di dollari. I ricavi di Grab sull’intero anno fiscale 2023 sono stati di 2,359 miliardi di dollari, un rialzo YoY del 65%. Secondo 14 analisti sentiti da Nasdaq, il prezzo obiettivo medio è di 4,43 dollari rispetto agli attuali 3,20 dollari. La stima alta è 5 dollari, mentre quella bassa è 3,8 dollari per azione.

***

Nota: Né l’autore, Tim (BIT:TLIT) Fries, né questo sito web, The Tokenist, forniscono consulenza finanziaria. Vi invitiamo a consultare la nostra politica del sito web prima di prendere decisioni finanziarie.

Questo articolo è stato pubblicato originariamente su The Tokenist. Consultate la newsletter gratuita di The Tokenist, Five Minute Finance, per un’analisi settimanale dei principali trend in campo finanziario e tecnologico.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.