Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

I titoli da comprare in vista della decisione della BCE secondo InvestingPro

Pubblicato 03.05.2023, 07:37
ZURN
-
SANT
-
EMBI
-
FBK
-
  • Lo scenario attuale di tassi elevati favorisce il settore finanziario
  • La crisi SVB e First Republic Bank ha portato le valutazioni di Banche/Assicurazioni europee a livelli più convenienti
  • La solidità e la vigilanza del sistema bancario Europeo non presenta ad oggi particolari rischi sistemici
  • Ecco 4 titoli da valutare nello scenario attuale di rialzo tassi BCE
  • Dopo la Federal Reserve, come sempre è il turno della Bce, che secondo le proiezioni dovrebbe alzare i tassi di interesse di 25 punti base, portandoli al 3.75%.

    Vediamo quindi quali potrebbero essere i titoli a poter beneficiare dello scenario attuale lato tassi di interesse.

    Il settore finanziario a mio giudizio in Europa resta quello più interessante, per tre motivi:

    1. La crisi delle piccole Banche USA ha trascinato parte di quella paura in Europa, abbassando notevolmente delle valutazioni già ridotte su base storica
    2. Il settore finanziario, in particolare i titoli bancari ed assicurativi, sono quelli che stanno maggiormente beneficiando dell’attuale situazione tassi, potendo contare su margini di interesse più elevati e quindi un miglioramento complessivo del proprio fatturato
    3. Il settore bancario Europeo, rispetto a quello americano, gode di molte pià cautele e processi di verifica da parte delle autorità, sicchè una situazione stile Silicon Valley Bank sarebbe decisamente meno probabile, inoltre anche gli stessi bilanci e le coperture prudenziali (di liquidità e su crediti) sono migliorate molto negli ultimi anni

    Andiamo quindi a vedere alcuni titoli (su diversi Paesi, potenzialmente da valutare o da inserire in una possibile Watchlist)

    CREDEM

    Questa banca (relativamente piccola) italiana presenta una qualità e delle valutazioni molto interessanti, come possiamo notare dalla nostra analisi su InvestingPro. Inoltre, a livello nazionale risulta una delle banche più solide, con un Liquidity Coverage Ratio pari al 232% ed un Cet1 pari al 13.7%.

    Fatturato in crescita ed un punteggio complessivo di 4.5 nell’health score di InvestingPro la rende un buon titolo da valutare.

    Fonte: InvestingPRO

    Anche il Fair Value è interessante, con uno sconto potenziale di circa il 20% rispetto ai valori attuali. Da valutare in aggiunta a Credem sull’Italia anche FinecoBank Banca Fineco SpA (BIT:FBK), con ottimi indici di CET1 e LCR anche se qui le valutazioni sono già a Fair Value.

    Fonte: InvestingPRO

    SANTANDER

    Passando alla Spagna, abbiamo una banca decisamente più grande e conosciuta, il Banco Santander (BME:SAN), anche in questo caso con utili e margini in crescita, che ha già dimostrato nelle trimestrali recenti di avere i requisiti per un buon trend di sostenibilità nel medio-lungo termine

    Costantemente supera le stime degli analisti, e seppure a mio giudizio la qualità di bilancio del Credito Emiliano SpA (BIT:EMBI) è superiore, qui troviamo una scontistica maggiore sul fair value, arrivando vicini al 50%.

    Fonte: InvestingPRO

    Tornando ad un altro paese molto colpito dai mercati (e quindi dalle valutazioni dei suoi titoli) la Svizzera offre diverse occasioni di studio, tra cui il colosso Zurich Insurance Group AG (SIX:ZURN), con un punteggio di qualità buono (non eccezionale) di 3/5 ma con una scontistica sul Fair Value che vale la pena di approfondire.

    Fonte: InvestingPRO

    In particolare, guardando l’immagine sotto, possiamo notare come negli ultimi 5 anni, siano le valutazioni relative il punto debole della valutazione complessiva, ma dopo qualche anno di stagnazione, è possibile che l’attuale scenario di tassi di interesse più elevati (che dovrebbe durare almeno fino a tutto il 2023 in Europa) possa riportare una crescita di utili e fatturato ed una conseguente crescita dei prezzi.

    Fonte: InvestingPRO

    Le analisi dei titoli sono state effettuate grazie al supporto di InvestingPRO.

    Alla prossima!

    "L'autore dell'analisi è long su Credem. Quest'articolo è stato scritto a titolo esclusivamente informativo; non costituisce sollecitazione, offerta, consigli, consulenza o raccomandazione all'investimento in quanto tale non vuole incentivare in nessun modo l'acquisto di assets. Ricordo che qualsiasi tipo di assets, viene valutato da più punti di vista ed è altamente rischioso e pertanto, ogni decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore"

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.