Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

L’S&P 500 potrebbe uscire dai pattern rialzisti oggi: su cosa buttarsi

Pubblicato 12.04.2024, 06:58
US500
-
XOM
-
CL
-
XLE
-
  • Il grafico dello S&P 500 mostra segni di debolezza, in particolare con la rottura al di sotto della media mobile esponenziale a 21 giorni, segnalando un potenziale trend ribassista.
  • I trader stanno osservando attentamente il comportamento dello SPY intorno ai livelli di resistenza chiave, con la EMA a 21 giorni che funge da barriera critica.
  • Nonostante il segnale ribassista dello SPY, alcuni settori e singoli titoli continuano a mostrare pattern rialzisti, offrendo potenziali opportunità di trading nell’incertezza del mercato.
  • Investite come i grandi fondi a meno di 9 dollari al mese con il nostro strumento di selezione dei titoli ProPicks, potenziato dall’intelligenza artificiale. Per saperne di più clicca qui>>.
  • La grande notizia della settimana è stata la pubblicazione di un altro report IPC più forte del previsto, che ha spinto gli investitori a rimandare le aspettative sul taglio dei tassi.

    Il mercato ora pensa che la Federal Reserve taglierà i tassi solo due volte quest’anno a partire da settembre, una svolta importante che sembrava improbabile all’inizio dell’anno.

    Tuttavia, se da un lato c’è il rischio che i principali indici scendano a causa del continuo aumento dei rendimenti obbligazionari, a causa delle preoccupazioni sull’inflazione e sul fatto che i tassi d’interesse rimangano elevati più a lungo del previsto, dall’altro ci sono alcuni settori o titoli che potrebbero ancora tenere bene.

    L’attuale contesto di mercato impone agli investitori di essere selettivi sui titoli in cui investire.

    A questo proposito, il nostro strumento predittivo di selezione dei titoli AI può rivelarsi una svolta. Per meno di 9 dollari al mese, vi aggiornerà mensilmente con una selezione tempestiva di acquisti e vendite selezionati dall’intelligenza artificiale, offrendovi un vantaggio significativo sul mercato.

    Abbonatevi subito e posizionate il vostro portafoglio un passo avanti a tutti gli altri!

    Tra i settori e i singoli titoli che potrebbero fare bene in questo scenario ci sono XLE (NYSE:XLE) e Exxon Mobil Corp (NYSE:XOM).

    Cosa aspettarsi per il resto della settimana?

    La risposta del mercato è stata rapida mercoledì, anche se non abbiamo assistito a un ulteriore ribasso dopo l’immediata reazione negativa ai dati dell’IPC, il che suggerisce che i trader ribassisti hanno troppa paura di ostacolare i mercati azionari vista la forza del rally degli ultimi due trimestri, con gli investitori che hanno ignorato ogni sorta di catalizzatore ribassista.

    Inoltre, questa settimana si parte con gli utili bancari, un altro fattore che scoraggia gli orsi dall’entrare nella mischia con troppa forza, mentre il rally del greggio, dovuto all’esacerbarsi dei rischi geopolitici in Medio Oriente riguardanti l’Iran e Israele, ha contribuito a sostenere i prezzi delle azioni delle società energetiche.

    I trader terranno d’occhio i dati sull’IPP, dopo il report IPC più forte del previsto del giorno precedente. Se le prove di un’inflazione persistente saranno evidenti anche nei dati PPI, ciò potrebbe pesare ulteriormente sul sentimento di rischio.

    Le azioni sono destinate a una correzione più profonda?

    L’inizio un po’ fiacco del 2° trimestre arriva dopo che le azioni hanno fatto faville negli ultimi 5 mesi, grazie anche all’entusiasmo dell’AI e all’ottimismo precedente sui potenziali tagli dei tassi d’interesse da parte della Federal Reserve e delle altre principali banche centrali, a partire da giugno o anche prima.

    Dalla fine di ottobre, l’indice S&P 500 è salito di circa il 28%, quindi c’era sempre la possibilità di una presa di profitto che si è verificata nelle ultime due settimane. Ora c’è una nuova incertezza sui tassi d’interesse e la valutazione del mercato sulla probabilità di un taglio a giugno è scesa bruscamente.

    Nonostante la forte stretta della Fed, l’inflazione sta mostrando nuovamente segni di accelerazione e i dati economici sono rimasti abbastanza resistenti. Perciò ora ci si chiede se sia in arrivo un’ulteriore debolezza. Come trader, dobbiamo essere preparati a entrambi gli scenari e tenere d’occhio i livelli chiave degli indici e dei singoli settori.

    Dopo il grande rally degli ultimi 5 mesi circa, i rischi di una correzione rimangono elevati, soprattutto se si considera che il prezzo del petrolio statunitense è superiore a 85 dollari al barile e che i governi si trovano ad affrontare costi crescenti per il servizio del loro debito a causa dell’aumento dei rendimenti, rendendo sempre più difficile continuare a contrarre prestiti senza aumentare il rapporto debito/PIL a livelli allarmanti.

    Finora, nel 2024, gli investitori si sono ampiamente liberati di queste preoccupazioni e dei timori per le valutazioni troppo elevate. Vediamo se le cose cambieranno man mano che ci addentreremo nel secondo trimestre e nel 2024.

    3 idee di trading su SPY, XLE e XOM

    • 1. Lo SPY supera il supporto della media esponenziale a 21 giorni

    Il grafico dello SPY, che segue l’indice S&P 500, inizia a sembrare un po’ debole. Mercoledì ha chiuso al di sotto della media mobile esponenziale a 21 giorni, aggiungendosi ai recenti segnali ribassisti.

    SPY Daily Chart

    Giovedì scorso, ad esempio, abbiamo visto formarsi una grande candela di inversione ribassista sul timeframe giornaliero, anche se non abbiamo visto un seguito immediato al ribasso. Tuttavia, si tratta di un segnale ribassista che non è stato ancora invalidato dall’azione rialzista dei prezzi, dato che non abbiamo superato il massimo della candela.

    L’importanza della media mobile esponenziale a 21 giorni non va sottovalutata: come si può vedere dal grafico, questa media mobile è venuta in soccorso per fornire un pavimento in diverse occasioni negli ultimi mesi. Da gennaio, il mercato ha trovato un supporto significativo in almeno 5 o 6 occasioni intorno a questa MA. Dopo la rottura al di sopra di essa all’inizio di novembre, lo SPY si è mantenuto al di sopra di questa MA durante l’intera fase del rally.

    Pertanto, i tori hanno bisogno di vedere la MA riconquistata al più presto e che l’indice formi un massimo intermedio per rompere la recente tendenza ribassista dei prezzi. Un movimento al di sopra del massimo di questa settimana a 5210,75 fornirebbe un segnale rialzista, in quanto invaliderebbe completamente i segnali ribassisti di mercoledì.

    Gli orsi, nel frattempo, hanno avuto alcuni segnali ribassisti su cui lavorare, anche se dovranno mostrare molti più sforzi per cambiare la tendenza completamente a loro favore. Questa eMA a 21 giorni si trova proprio tra la fascia di resistenza chiave a breve termine nell’area compresa tra 516,00 e 518,22, che in passato è stata supporto e resistenza.

    Finché quest’area resisterà in futuro, gli orsi riterranno di avere il sopravvento sulla tendenza a breve termine. Ora che siamo al di sotto di quest’area e del 21 giorni, è aumentata la probabilità di vedere lo SPY potenzialmente scendere al prossimo supporto intorno all’area di 505,00.

    L’SPDR S&P 500 ETF Trust è un fondo negoziato in borsa, negoziato con il simbolo SPY. Il suo scopo è quello di rispecchiare la performance dell’indice azionario S&P 500. Questo ETF detiene il primato di essere un fondo di scambio negoziato con il simbolo SPY. Questo ETF ha la particolarità di essere l’ETF più grande e più vecchio degli Stati Uniti.

    • 2. XLE forms bull flag after bullish breakout

    The SPDR Select Sector Fund, or simply XLE, an ETF that tracks energy prices, broke out a couple of weeks ago above the highs of 2022 and 2023 in the area between 93.69 to 94.71. On Wednesday, while the stock markets fell, this ETF formed a bullish candle and remained inside what looks like a small bullish flag pattern.

    XLE Daily Chart

    Therefore, we still don’t have any bearish signals on the XLE which remains poised to potentially rise towards 100.00 and possibly even the 2014 high at 101.52. Key support comes in at around that breakout area of 93.69 to 94.71.

    • 3. XOM hits new 2024 high: Where to next?

    Tra i singoli titoli del settore energetico da tenere d’occhio c’è il grafico di ExxonMobil (NYSE:XOM).

    XOM Daily Chart

    XOM ha superato la precedente resistenza nell’intervallo 119,63-120,70 alla fine della scorsa settimana. Mercoledì ha recuperato la debolezza precedente per chiudere a un nuovo massimo di 2024, mantenendosi al di sopra dell’area di breakout. Si prospettano ulteriori guadagni, con il petrolio greggio che continuerà a guadagnare.

    Per rimanere in sintonia con l’andamento del mercato e con le sue implicazioni per il vostro trading, consultate InvestingPro. Come per ogni investimento, è fondamentale fare ricerche approfondite prima di prendere qualsiasi decisione.

    InvestingPro consente agli investitori di prendere decisioni informate, fornendo un’analisi completa dei titoli sottovalutati con un potenziale di rialzo significativo sul mercato.

    Abbonatevi qui per meno di 9 dollari al mese e non perdetevi più un mercato rialzista!

    Subscribe Today!

    Non dimenticate il vostro regalo! Utilizzate i codici coupon OAPRO1 e OAPRO2 al momento del pagamento per ottenere uno sconto extra del 10% sui piani Pro annuali e biennali.

    Disclaimer: Questo articolo è stato scritto solo a scopo informativo; non costituisce una sollecitazione, un’offerta, un consiglio o una raccomandazione a investire e non intende incentivare in alcun modo l’acquisto di attività. Vorrei ricordarvi che qualsiasi tipo di attività viene valutata da più punti di vista ed è altamente rischiosa; pertanto, qualsiasi decisione di investimento e il rischio associato restano a carico dell’investitore.

    Leggi i miei articoli su City Index

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.