Ultime Notizie
Investing Pro 0

Tra buone e cattive notizie

it.investing.com/analysis/tra-buone-e-cattive-notizie-200455959
Tra buone e cattive notizie
Da Gabriel Debach   |  04.08.2022 09:30
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
NDX
+1,59%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
PIRC
+0,79%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
UNPI
-0,83%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
ATL
+0,00%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
COP
+1,11%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CL
+0,10%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

La preoccupazione che martedì ha accompagnato i mercati sembra essere ieri svanita insieme alla partenza dello Speaker della Camera Nancy Pelosi. Sebbene non siano presenti numerose motivazioni per essere positivi i mercati beneficiano dell’eccessivo pessimismo passato per trovare giustificazione del recente rally.

Europa: Mentre la Spagna, la Francia, la Germania e la stessa UE registrano sì un calo, ma inferiore alle attese dei mercati, sui PMI dei servizi per luglio l’Italia cataloga un nuovo calo maggiore delle attese – assestando la lettura perfino al di sotto dei 50 punti a 48,4. Non è di supporto la pubblicazione Istat sulle vendite al dettaglio, in calo a giugno del 1.1%, la quale enfatizza inoltre come la crescita sia in buona parte attribuibile ad un aumento dei prezzi e non dei volumi – i quali registrano cali sia nel primo che nel secondo trimestre. Effetti inflazionistici che si ripercuotono così sui consumatori italiani e che, ceteris paribus, potrebbero registrare una maggiore contrazione una volta finita la normale sbornia estiva.

Negli Stati Uniti le azioni sono ieri aumentate in modo considerevole dopo che i dati macroeconomici chiave hanno probabilmente attenuato i timori di recessione.  Il dato dei servizi ISM, proxy del 70% circa dell'economia, è sorprendentemente salito a 56,7 contro le aspettative di un forte calo a 53.5. Sebbene, come detto, il dato allontana i timori di recessione, dall’altra parte potrebbe anche offrire un semaforo verde per la Fed a continuare ad aumentare i tassi in modo aggressivo. A tal riguardo aumenta la probabilità di un altro rialzo di 75 punti base a settembre, con il mercato che inizialmente si aspettava “solamente” un ritocco di 50 punti base. I FedWatch riportano infatti una probabilità del 42% di un aumento di 75 pb a settembre, quando solamente una settimana fa tale valore viaggiava sul 26% e lunedì al 29%.

FedWatch
FedWatch



Nonostante gli Stati Uniti si trovino di fatto in una recessione tecnica, questa non viene ad essere percepita né dalla Fed né dalla Casa Bianca. Ieri il presidente della Fed di St. Louis, James Bullard, ha affermato di non vedere l'economia cadere in una recessione nonostante la politica aggressiva della Federal Reserve. Il presidente della Fed Jerome Powell ha espresso commenti simili sull'economia e sulla recessione, indicando che un mercato del lavoro forte e una domanda dei consumatori resiliente forniranno una protezione sufficiente per mantenere l'economia fuori dalla recessione.

OPEC+: con le preoccupazioni dei mercati rivolta ai rischi di inflazione e di recessione l’attenzione sul mercato petrolifero ha ingrandito il suo interesse. Nella 31ma riunione OPEC+ si evidenzia il fallimento diplomatico dell’amministrazione Biden. I membri del cartello hanno infatti deciso di incrementare la produzione per settembre di 100mila barili di petrolio giornalieri - al di sotto dei 648 mila programmati per luglio e agosto. Risposta iniziale dei mercati che ha subito registrato un incremento del greggio, per poi chiudere al ribasso sui $90 al barile poiché sembrano formarsi incrinature nel quadro della domanda.

Giornata odierna: Agenda macroeconomica che vede la maggiore attenzione rivolta al Regno Unito, con l’attesa decisione di rialzo dei tassi d’interesse. I mercati attendono un nuovo rialzo – il quale rappresenterebbe il sesto consecutivo da dicembre – di 50 punti base. Prima di tale rilevazione gli investitori saranno attenti sulla pubblicazione del bollettino economico della BCE (h 9:30), così come sui PMI per il settore edilizio per Francia, Germania, Italia e UE. Oltreoceano l’attenzione sarà invece rivolta sulla bilancia commerciale così come sulle richieste settimanali dei sussidi di disoccupazione.


Calendario macroeconomico odierno
Calendario macroeconomico odierno


Trimestrali: Prosegue la stagione con i grandi nomi di Eli Lilly, Alibaba, Amgen, ConocoPhillips (NYSE:COP), Cigna, Duke Energy, Zoetis, Fidelity National. In Europa, per citarne alcuni, veli alzati sui conti di Novo Nordisk, Merck, Glencore, Bayer, Ing, Adidas, Crédit Agricole, Swisscom e per le italiane Atlantia (BIT:ATL), BPER (BIT:EMII) Banca, Pirelli (BIT:PIRC) e Unipol (BIT:UNPI).

Criptovalute: nonostante le preoccupazioni che circondano l’ultimo attacco a danni dell’ecosistema di Solana la reazione di ieri dei mercati è stata tutto sommato positiva. A correre soprattutto ENS e APE, quest’ultimo in grado di beneficiare del supporto del mondo del lusso: con Gucci che ieri ha riportato su Twitter la notizia che accetterà pagamenti in APE, via BitPay, in selezionati negozi statunitensi. Dopo l’offerta di Tiffany nel mondo degli NTF con CryptoPunks Gucci cerca di non perder terreno puntando al club elite delle “scimmie annoiate”.

Mentre resta alta la correlazione tra il Bitcoin e il Nasdaq 100, correlazione a 30 giorni che attualmente si assesta sui 0.87, risulta tuttavia mostrare segnali di rallentamento - in calo dai 0.94 di domenica. Segnale che sarà utile monitorare alla luce della forza sui recenti rimbalzi dei mercati azionari.
 
Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer:
 
Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
Il prezzo delle criptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle criptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

Tra buone e cattive notizie
 

Articoli Correlati

Tra buone e cattive notizie

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Marco Antonio
Marco Antonio 04.08.2022 14:23
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
sembra che facciate il tifo per la recessione. Ora non si parla che di questo. L'obiettivo è far scendere l'inflazione senza provocare recessione, se questo accade, perché vedere la recessione come unica via d'uscita?
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email