🔥 Premium Stock Picks potenziati dall’ IA dI InvestingPro Ora con uno sconto del 50%APPROFITTA DELLO SCONTO

Vi preoccupa la volatilità dei mercati USA? Ecco 2 ETF con esposizione globale

Pubblicato 27.05.2021, 15:31
NDX
-
STOXX50
-
LVMH
-
SAPG
-
ASML
-
SAP
-
FEZ
-
ASML
-
9984
-
2007
-
LVMUY
-
LIN
-
SFTBY
-
FPXI
-
SE
-
CTRYY
-
ADYEN
-
LIN
-
2222
-
ADYEY
-

I mercati statunitensi sono stati volatili a maggio. Molti investitori sono preoccupati per le ricche valutazioni azionarie e si chiedono se i mercati non abbiano già preso atto di molte delle buone notizie riguardanti la ripresa economica dopo la pandemia. Tengono d’occhio anche i livelli di inflazione e la portata di una potenziale risposta politica della Fed.

Per diversificare, gli investitori potrebbero essere spinti a guardare ad altre classi di asset o temi sul mercato. Di conseguenza, oggi parleremo di due ETF che potrebbero risultare interessanti per i lettori che vogliano focalizzarsi sui mercati globali.

1. First Trust International Equity Opportunities ETF

  • Prezzo attuale: 66,91 dollari
  • Range su 52 settimane: 44,20 - 79,31 dollari
  • Rendimento dividendo: 0,19%
  • Percentuale di spesa: 0,70% all’anno


Il First Trust International Equity Opportunities ETF (NASDAQ:FPXI) offre esposizione ad una gamma di società liquide non statunitensi che di recente hanno avuto un’IPO, nonché spinoff sia sui mercati sviluppati che su quelli emergenti. I gestori di fondi solitamente investono su queste aziende non appena debuttano in borsa e per circa tre anni.

FPXI Weekly

Grafico settimanale FPXI

Abbiamo già parlato di società che di recente sono state quotate in borsa tramite offerta pubblica iniziale (IPO) o fusione inversa con una SPAC (special purpose acquisition company). Ma ci siamo concentrati perlopiù su società con sede negli Stati Uniti.

FPXI, che conta 50 possedimenti, replica l’indice IPOX International Index. Il fondo ha cominciato gli scambi nel novembre 2014. I primi dieci nomi rappresentano oltre il 42% dei suoi asset netti, pari a circa 1,2 miliardi di dollari.

Il principale settore per peso è quello dei beni di consumo voluttuari (26,59%), seguito da Information Technology (15,98%), servizi di comunicazione (15,47%), sanità (12,29%), finanza (9,11%), energia (7,46%), industria (6,93%) e prodotti di consumo (6,17%).

In cima alla lista troviamo il colosso dell’energia Saudi Aramco (SE:2222), la piattaforma di pagamenti online Adyen (AS:ADYEN) (OTC:ADYEY), il fornitore di piattaforme internet, con sede a Singapore, Sea (NYSE:SE) (NYSE:SE), il gruppo di telecomunicazioni nipponico Softbank (T:9984) (OTC:SFTBY) e la società cinese di gestione di proprietà immobiliari residenziali Country Garden Holdings Company (HK:2007) (OTC:CTRYY).

In termini di collocazione geografica, la Cina è in testa, con il 22,37%. Seguono Giappone (11,09%), Arabia Saudita (9,46%), Svezia (9,14%), Paesi Bassi (8,64%) e Germania (8,62%).

Sebbene il fondo abbia segnato un massimo storico di 79,31 dollari il 16 febbraio, finora quest’anno registra un crollo di oltre il 3%. Tuttavia, sull’ultimo anno FPXI ha visto un’impennata di quasi il 50%. Un ulteriore calo verso 64 dollari o anche meno dovrebbe migliorare il margine di sicurezza per gli investitori buy and hold.

First Trust offre anche un altro fondo tematico simile, il First Trust IPOX Europe Equity Opportunities ETF (NASDAQ:FPXE). Investe sulle 100 compagnie più grandi legate economicamente all’Europa e che di recente abbiano avuto un’IPO europea. Finora sull’anno FPXE segna ritorni di circa il 33%.

2. SPDR® EURO STOXX 50 ETF

  • Prezzo attuale: 37,32 dollari
  • Range su 52 settimane: 24,29 - 41,27 dollari
  • Rendimento dividendo: 1,65%
  • Percentuale di spesa: 0,29% all’anno

Il fondo SPDR® EURO STOXX 50 ETF (NYSE:FEZ) investe su 50 società europee ad alta capitalizzazione. Dal suo lancio nell’ottobre 2002, gli asset netti hanno raggiunto i 2,54 miliardi di dollari.

FEZ Weekly

Grafico settimanale FEZ

FEZ segue l’indice Euro STOXX 50. I settori più importanti sono: beni di consumo voluttuari (18,55%), IT (15,93%), industria (13,92%), finanza (13,65%) e materiali (9,84%). In termini di collocazione geografica, il maggiore contributo, pari ad oltre l’80%, è dato dai membri dell’UE Francia, Germania e Paesi Bassi.

I principali 10 nomi rappresentano il 41% del fondo. Tra questi troviamo il colosso dei semiconduttori ASML (AS:ASML) (NASDAQ:ASML), il gigante del lusso LVMH Moet Hennessy Louis Vuitton (PA:LVMH) (OTC:LVMUY), il gruppo di gas e ingegneria industriale Linde (DE:LINI) (NYSE:LIN), e la società di software SAP (DE:SAPG) (NYSE:SAP).

Sull’anno in corso, il fondo è schizzato del 16% ed ha toccato un massimo pluriennale negli ultimi giorni. All’inizio dell’anno, il lancio dei vaccini era cominciato in maniera lenta nella maggior parte dell’Europa continentale. Ma nelle ultime settimane le vaccinazioni hanno preso slancio. Di conseguenza, il numero di nuovi casi di COVID-19 è sceso e molti paesi hanno gradualmente riaperto le proprie economie. Il sentimento positivo ha incoraggiato molti titoli azionari europei.

Tuttavia, dal momento che FEZ è balzato di circa il 56% negli ultimi 12 mesi, potrebbero esserci presto delle prese di profitto su breve termine. Un calo verso i 45 dollari o meno migliorerebbe il margine di sicurezza. Complessivamente, ci piace il fondo in quanto rende semplice investire su alcuni dei maggiori nomi europei senza dover selezionare le singole compagnie.

Nota dell’editore: Non tutti gli asset descritti sono necessariamente disponibili su tutti i mercati regionali. Consultate un broker accreditato o un consulente finanziario per trovare strumenti simili che possano essere adeguati alle vostre esigenze. Questo articolo è a solo scopo informativo. È opportuno condurre una due diligence prima di prendere qualsiasi decisione di investimento.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.