Ultime Notizie
Ricevi uno sconto del 40% 0

Eni, Repsol aggiornano accordo per petrolio in cambio di debito con Venezuela

Pubblicato 29.08.2023 15:50
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters. Logo di Eni davanti alla sede centrale a San Donato Milanese, vicino a Milano, Italia. REUTERS/Stefano Rellandini/File Photo
 
REP
-0,18%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
ENI
+1,26%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
ENI
+1,10%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
REPYY
-0,41%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
USD/VES
+0,06%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CL
+0,49%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

HOUSTON (Reuters) - Le major petrolifere europee Eni (BIT:ENI) e Repsol (BME:REP) hanno in programma di espandere un accordo greggio-per-debito con il Venezuela con l'approvazione degli Stati Uniti, con l'obiettivo di fornire prodotti raffinati all'azienda statale Pdvsa e di aumentare le consegne di petrolio in Europa, hanno detto tre fonti vicine alla questione.

Quando l'anno scorso le sanzioni occidentali hanno ridotto il flusso di petrolio russo verso l'Europa, Eni e Repsol hanno ricevuto dal Dipartimento di Stato americano l'autorizzazione a lavorare il greggio venezuelano nelle raffinerie europee, per recuperare il debito accumulato e i dividendi delle loro joint venture nel Paese sudamericano.

Le "lettere di gradimento" originali avevano dato vita a esenzioni alle sanzioni Usa sull'industria petrolifera venezuelana che hanno ridotto le esportazioni di petrolio del membro Opec dal 2019. Ma non consentivano lo scambio di petrolio e vietavano i pagamenti in contanti a Pdvsa, una soluzione che ha irritato l'azienda venezuelana.

Secondo i nuovi termini rivisti, Eni e Repsol possono rifornire l'azienda di Stato di carburanti e questo potrebbe aiutare il Venezuela a far fronte a una scarsità che negli ultimi anni ha portato talvolta a lunghe file ai distributori di benzina.

In base ai dati di Refinitiv Eikon, la prima consegna di carburante nell'ambito del nuovo accordo, pari a circa 330.000 barili di nafta, dovrebbe arrivare questa settimana al porto di Cardon dalla raffineria italiana di Milazzo, gestita da un consorzio di Eni e Kuwait Petroleum.

Pdvsa non ha commentato. Eni e Repsol non hanno risposto ad una richiesta di commento da parte di Reuters.

Un portavoce del Dipartimento di Stato americano ha detto di non voler discutere "specifiche comunicazioni con le aziende". La Casa Bianca non ha commentato.

Da quando gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni petrolifere al Venezuela nel 2019, gli swap petroliferi hanno fornito alle aziende un modo per ricevere il pagamento del debito delle joint-venture, a volte assicurando anche prodotti raffinati che Pdvsa può distribuire a livello nazionale.

Il greggio ricevuto da Eni e Repsol nell'ambito del loro accordo di swap è stato per lo più inviato alle raffinerie di Repsol in Spagna. Tuttavia, quest'anno Pdvsa ha assegnato solo sette carichi di petrolio all'Eni, che agisce come offtaker per entrambe le società, limitando la portata dell'accordo.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Claudia Cristoferi)

Eni, Repsol aggiornano accordo per petrolio in cambio di debito con Venezuela
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (3)
Pietro Andrich
Pietro Andrich 29.08.2023 18:19
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
ma perché nessuno riesce a scuotere l' albero,come fa allegramente Putin,in modo da far cadere Maduro come una pera matura?
francis conrad
francis conrad 29.08.2023 16:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Guarda se nel 2023 dobbiamo chiedere agli americchioni il diritto di fare affari!
Peter Good
Peter Good 29.08.2023 16:00
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
e tutto questo invece ai cittadini italiani per esempio, quanto verrà a costare in più???
Mauro Vignotto
Mauro Vignotto 29.08.2023 16:00
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Magari riescono ad avere indietro i soldo delle obbligazioni 🤔
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email