Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

MEDIO ORIENTE: Netanyahu presenta primo piano ufficiale dopoguerra per Gaza

Pubblicato 23.02.2024, 12:11
Aggiornato 23.02.2024, 12:18
© Reuters. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu visita la Striscia di Gaza, durante una tregua temporanea tra Hamas e Israele, in questa foto ottenuta da Reuters il 26 novembre 2023. Avi Ohayon/GPO/Handout via REUTERS

(Reuters) - Di seguito gli aggiornamenti sul conflitto in corso in Medio Oriente:

11,10 - Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha presentato un piano per il dopoguerra a Gaza, la sua prima proposta ufficiale per quando la guerra nel territorio palestinese governato da Hamas sarà finita.

Secondo il documento, presentato ieri ai membri del gabinetto di sicurezza di Israele e visto da Reuters, Israele manterrà il controllo di sicurezza su tutta l'area a ovest della Giordania, comprese la Cisgiordania occupata e Gaza, territori in cui i palestinesi vogliono creare uno Stato indipendente.

Negli obiettivi a lungo termine elencati, Netanayhu respinge il "riconoscimento unilaterale" di uno Stato palestinese. Un accordo con i palestinesi sarà raggiunto solo attraverso negoziati diretti tra le due parti, afferma, ma senza indicare quale sarebbe la parte palestinese.

7,50 - Israele prenderà parte questo fine settimana a negoziati a Parigi con Stati Uniti, Qatar ed Egitto su un potenziale accordo per un cessate il fuoco e il rilascio di ostaggi a Gaza, secondo una fonte informata sulla questione e i media israeliani.

Le ultime discussioni su un cessate il fuoco sono fallite due settimane fa quando il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu ha respinto come "delirante" una proposta di Hamas per una tregua di quattro mesi e mezzo che sarebbe terminata con la ritirata israeliana.

© Reuters. Il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu visita la Striscia di Gaza, durante una tregua temporanea tra Hamas e Israele, in questa foto ottenuta da Reuters il 26 novembre 2023. Avi Ohayon/GPO/Handout via REUTERS

Ma il capo della milizia palestinese Hamas, Ismail Haniyeh, si trovava in Egitto questa settimana, il segnale più forte delle ultime settimane che i negoziati sono ancora vivi.

Aggiornamenti giovedì 22 febbraio

(Tradotto da redazione Danzica, editing redazione Milano/Roma)

Ultimi commenti

Pietoso
Netanyahu se hai un briciolo di onore sparati
praticamente solo il Qatar media a favore dei palestinesi? che mediazione è se la fa con Francia, Egitto e Stati uniti d'America, una farsa.
E si sapeva oltre ad ammazzare migliaia di bambini terroristi, adesso vuole quello che ha sempre desiderato tutto il territorio. Con l’aiuto dell’ America e di altre nazioni europee, continuerà il massacro fino alla fine. Mondo vergogna !
forza Israele.
Pazzesco. Ho 60 anni e giá da bambino vedevo i medesimi scenari nel medioriente. Interesse, aiuti, mediazioni del resto del mondo non hanno mai portato a nulla. Hanno l'odio reciproco nel loro dna.
Sono 3000 anni che da quelle parti vanno avanti così.
Hamas criminali islamici.
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.