Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

1 titolo da comprare, 1 da vendere questa settimana: Shopify, Xpeng

Pubblicato 28.11.2022, 11:33
NDX
-
US500
-
DJI
-
DIA
-
SPY
-
QQQ
-
IXIC
-
XLE
-
XLV
-
BYDDF
-
SHOP
-
NIO
-
LI
-
XPEV
-
  • Riflettori su occupazione non agricola, inflazione PCE, discorso di Powell
  • Shopify è un buy dopo il weekend di shopping delle feste da record
  • Il titolo Xpeng sarà in difficoltà tra utili deboli e problemi legati al COVID
  • Wall Street ha chiuso a due velocità venerdì, ma i principali indici hanno terminato la settimana in rialzo, con gli investitori che hanno accolto la notizia che la Federal Reserve potrebbe presto rallentare il ritmo degli aumenti dei tassi di interesse.

    L’indice blue-chip Dow Jones Industrial Average è balzato dell’1,8%, mentre gli indici S&P 500 e Nasdaq Composite hanno registrato rispettivamente +1,5% e +0,7%.

    L’S&P 500 è ora in salita di circa il 15% da un minimo di ottobre, ma resta circa il 16% in calo sull’anno.

    Fonte: Investing.com

    A prescindere dalla direzione che prenderà il mercato, di seguito parleremo di un titolo che probabilmente sarà richiesto nei prossimi giorni e di un altro che potrebbe vedere ulteriori ribassi.

    Ricordate però che la nostra tempistica si riferisce solamente alla settimana in apertura.

    Il titolo da comprare: Shopify

    Mi aspetto che il titolo Shopify (NYSE:SHOP) veda una performance superiore questa settimana, con un potenziale breakout sopra un livello chiave all’orizzonte.

    Shopify ha annunciato un Black Friday da record, con vendite di 3,36 miliardi di dollari dall’inizio dell’evento in Nuova Zelanda fino alla fine della giornata in California. Ha registrato +17% yoy per le vendite del Black Friday rispetto al 2021, o +19% su valuta costante.

    Il colosso dell’e-commerce ha notato che, al picco, i commercianti complessivamente hanno visto vendite di 3,5 milioni di dollari al minuto, alle 18:01 CET del Black Friday.

    L’attività di e-commerce dovrebbe restare robusta nei prossimi giorni, secondo Adobe, con i consumatori che attendono il Cyber Monday, evento che dovrebbe far registrare 11,2 miliardi di dollari di spese online. Se confermato, si tratterebbe di un aumento yoy del 5,1%.

    Fonte: Investing.com

    Shopify ha visto il titolo crollare del 73% sull’anno in corso, avendo perso il favore degli analisti nel complicato macro contesto caratterizzato da tassi di interesse alti e inflazione alle stelle.

    Pur restando in calo sull’anno, le azioni si sono riprese significativamente dopo essere scese al recente minimo di 52 settimane di 23,63 dollari a metà ottobre, essendo balzate del 55,7% nelle ultime sei settimane.

    Da un punto di vista tecnico, il titolo Shopify, che ha dato segni di aver raggiunto il fondo, ha visto una forte spinta sopra la sua DMA su 50 al livello di 30-32 dollari. Si avvicina alla DMA su 200, un livello chiave che non infrange dal 30 dicembre 2021.

    Fonte: Investing.com

    Ai livelli attuali, la società di Ottawa, Canada, ha una market cap di 46,8 miliardi di dollari.

    Il titolo da vendere: Xpeng

    Xpeng (NYSE:XPEV) vivrà un’altra settimana difficile, secondo me, con le azioni che probabilmente scenderanno ad un nuovo minimo storico, mentre gli investitori reagiscono ad una raffica di sviluppi negativi che affliggono uno dei maggiori produttori di veicoli elettrici (EV) cinese.

    La società di Canton, Cina, ha visto il titolo crollare dell’86% nel 2022, per via delle restrizioni per il COVID adottate da Pechino.

    Il titolo XPEV ha chiuso venerdì a 7,07 dollari, non lontano dal recente minimo storico di 6,18 dollari del 2 novembre. Le azioni sono circa l’88% al di sotto del picco del novembre 2020 di 74,49 dollari, con una valutazione di 6,1 miliardi di dollari per la compagnia.

    Fonte: Investing.com

    Malgrado l’aggressivo reset della valutazione, credo che XPEV sia vulnerabile ad ulteriore ribassi questa settimana, in vista dei risultati finanziari che pubblicherà mercoledì 30 novembre.

    Un sondaggio di InvestingPro+ sulle revisioni degli utili degli analisti rivela un crescente pessimismo sul report di Xpeng, con un taglio delle stime su questo trimestre del 35,1% negli ultimi 90 giorni.

    Xpeng dovrebbe annunciare una perdita per azione di 1,98 yuan (-0,28 dollari) per il terzo trimestre, a causa dell’impatto negativo della rigida politica “zero-COVID” cinese.

    Il fatturato dovrebbe essere salito del 26,7% su base annua a 7,25 miliardi di yuan (1,01 miliardi di dollari), secondo InvestingPro+.

    Fonte: InvestingPro+

    I trader mettono in conto un possibile movimento di ben l’11,6% in entrambe le direzioni per il titolo XPEV dopo il report.

    Secondo me, i risultati deboli probabilmente spingeranno Xpeng a tagliare le stime sul Q4 e le previsioni sulle consegne, per rispecchiare l’aumento delle pressioni sui costi ed il calo dei margini operativi, nell’intensificarsi della concorrenza da parte di rivali come Nio (NYSE:NIO), Li Auto Inc (NASDAQ:LI), e BYD Co Ltd-H (OTC:BYDDF), nonché per i problemi legati al COVID.

    Nota: Al momento della scrittura, Jesse è long su Dow Jones Industrial Average, S&P 500 e Nasdaq 100 tramite SPDR Dow ETF (NYSE:DIA), SPDR S&P 500 ETF (NYSE:SPY) e QQQ (NASDAQ:QQQ).

    È long anche sull’Energy Select Sector SPDR ETF (NYSE:XLE) e sull’Health Care Select Sector SPDR ETF (NYSE:XLV).

    Le opinioni presentate in questo articolo sono unicamente l’idea dell’autore e non devono essere considerate un consiglio di investimento.

    ***

    Alla ricerca di nuove idee? Su InvestingPro+ potete esaminare oltre 135 mila titoli azionari per trovare i titoli con la crescita più rapida o i più sottovalutati al mondo, con dati, strumenti e dettagli professionali. Scopri di più »

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.