Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Axa: polizze Auto per ridurre le emissioni. Il Buy di Bank of America

Pubblicato 30.06.2023, 13:12
BAC
-
JPM
-
CAGR
-

Il gruppo assicurativo francese diminuirà del 20% l'intensità di carbonio dei suoi portafogli di assicurazioni auto. Entro il 2030 intende dimezzare le emissioni assolute legate all’attività di investimento

Gli obiettivi nel rapporto Climate & Biodiversity

La francese Axa, secondo gruppo europeo di assicurazioni, ha fissato per la prima volta gli obiettivi per limitare le emissioni di gas climalteranti legate alle auto da lei assicurate e alle aziende clienti coperte dalle sue polizze. Giovedì 29 giugno, in occasione della pubblicazione del rapporto Climate & Biodiversity 2023, Axa ha annunciato di voler diminuire del 20% l'intensità di carbonio dei suoi maggiori portafogli di assicurazioni auto individuali tra il 2019 e il 2030 e di ridurre del 30% le emissioni assolute di carbonio dei suoi maggiori clienti aziendali tra il 2021 e il 2030.
"Questo obiettivo è assolutamente cruciale e rappresenta una vera e propria trasformazione del nostro business assicurativo", ha dichiarato Frederic de Courtois, vice Ceo di Axa  e responsabile della finanza. L'intensità di carbonio è una misura delle emissioni legata alla produzione di un'azienda, mentre le emissioni assolute si riferiscono alla quantità totale di emissioni rilasciate.

Il confronto con gli impegni del Credit Agricole (EPA:CAGR)

Axa, che opera in 51 Paesi, ha più che raddoppiato l'obiettivo ecologico per la sua attività di investimento. Ha dichiarato di voler ridurre le emissioni assolute legate agli asset del suo fondo generale del 50% tra il 2019 e il 2030, rispetto al precedente obiettivo del 20%.
Non soddisfatto, Ariel le Bourdonnec del gruppo ambientalista Reclaim Finance, ha commentato: "L'annuncio è un primo passo apprezzabile, ma non sarà sufficiente per rispettare l'impegno di Axa di raggiungere lo zero netto entro il 2050".
L’annuncio di ieri pone Axa all’avanguardia nel mondo finanziario per gli obiettivi dichiarati nella lotta alle emissioni climalteranti.  Il Credit Agricole, per esempio,  ha annunciato l’intenzione di ridurre le emissioni assolute delle attività di investimento del 25%, ma non ha fissato un calendario. 


Per gli analisti il titolo è sottovalutato

Axa è uno dei titoli più apprezzati dagli analisti nel campo delle assicurazioni. Su 18 esperti che coprono la società, 16 raccomandano di comprare le azioni e nessuno consiglia di vendere. Dall’inizio dell’anno il titolo ha segnato un lieve rialzo del 4%. La media dei target price è 33,4 euro, un prezzo che supera del 25% la quotazione attuale di 27,13 euro. 
Il 27 giugno JP Morgan (NYSE:JPM) ha confermato il giudizio Buy con target price a 36 euro. Dieci giorni prima Bank of America (NYSE:BAC) aveva diffuso un report in cui indicava il colosso francese Axa come uno dei suoi top pick nel settore assicurativo, in virtù della sua valutazione estremamente bassa e dei suoi generosi dividendi. Andrew Sinclair, analista di Bank of America, ha scritto che Axa è attualmente scambiata a 7 volte gli utili stimati nel 2024, con un rendimento totale del capitale (total capital return) del 9,2%.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.