Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Chi ha bisogno delle mega cap? Occhi puntati sulle blue chip

Pubblicato 26.07.2023, 10:18
US500
-
DJI
-
CSX
-
CNP
-
UNP
-
X
-
XLU
-
  • La rotazione settoriale è in corso da due mesi, mentre i riflettori sono puntati sui grandi titoli tecnologici.
  • Identifichiamo e tracciamo il profilo di un paio di società cicliche e di una società difensiva che si avviano a rilasciare trimestrali insolite
  • Prestiamo molta attenzione alle indicazioni del management e alle prospettive economiche nel corso del secondo semestre
  • Oggi il mercato ha un’aria diversa rispetto a due mesi fa. Non sono più le mega-capitali a spingere al rialzo l’S&P 500. Sono piuttosto le small cap, i ciclici e persino le nicchie difensive a dare una spinta alle blue chip. Ciò è evidenziato soprattutto dalla recente serie vincente del Dow Jones Industrial Average. Mentre ci avviamo verso il pieno della stagione degli utili, quando tutti i protagonisti del settore tecnologico presenteranno i risultati del secondo trimestre, i trader valuteranno se l’ambiente di mercato dal 1° giugno è stato un’anomalia correttiva o se siamo davvero in un nuovo regime con una leadership emergente.

    Un controllo del polso della stagione degli utili

    Si tratta di una scommessa a portata di mano e ne sapremo di più entro la fine della prossima settimana. Per ora, il secondo trimestre è stato così così. La frequenza cardiaca si attesta, in linea di massima, sulla media dei cinque anni, mentre i numeri della top-line sono stati più deludenti, secondo l’ultimo conteggio di FactSet. Nel frattempo, le prime indicazioni per il terzo trimestre sono ribassiste. I dirigenti aziendali sono restii a fissare aspettative troppo alte, per cui ci aspettiamo che vengano fissati parametri più morbidi.

    La crescita del PIL persiste nonostante i dati “morbidi” non impressionanti

    Questo tema aziendale prudente fa eco a una tendenza più ampia: i dati “soft”, come i rapporti dei sondaggi e i sondaggi sulla fiducia, sono poco significativi mentre i dati “hard”, come il PIL, l’IPC, le vendite al dettaglio e gli indicatori del mercato del lavoro, appaiono più solidi, secondo i dati interni del Citi Economic Surprise Index. Gli investitori hanno guardato oltre questa biforcazione e, dopo la stagione degli utili del 1° trimestre, potrebbe essere solo una questione di tempo prima che l’ottimismo delle aziende si risollevi.

    Quali indizi vede oggi il nostro team? Cerchiamo di capire insieme tre titoli della vecchia scuola: uno del settore industriale, un nome dei servizi di pubblica utilità e una società di materiali sinonimo di industrialismo americano.

    Fattore ribassista Union Pacific

    Iniziamo questo viaggio salendo sulle rotaie. Union Pacific Corporation (NYSE:UNP), un titolo del settore dei trasporti che fa parte del settore industriale, sta viaggiando a gonfie vele. Le azioni sono vicine ai valori migliori dallo scorso settembre, nonostante le preoccupazioni per il calo della crescita economica. Pochi settori sono esposti al ciclo come quello dei trasporti ferroviari, e il gruppo ha già subito un colpo la scorsa settimana quando CSX (NASDAQ:CSX) ha pubblicato il suo primo risultato negativo in due anni.

    UNP seguirà la stessa strada? La data degli utili della società era originariamente prevista per il 20 luglio, quindi questo evento è in ritardo rispetto al solito, il che potrebbe essere un indicatore ribassista. Prima di questa settimana, le azioni erano salite in 10 delle 11 sessioni precedenti, quindi lo slancio è stato come, beh, un treno merci. Un report negativo potrebbe bloccare il rally piuttosto rapidamente.

    UNP: Shares Rally to 2023 Highs Ahead of Q2 Results Wednesday Night

    Fonte: Stockcharts.com

    Fattore rialzista DateBreaks: CenterPoint Energy

    Rimanendo in tema di titoli value, CenterPoint Energy Inc (NYSE:CNP), una società Multi-Utilities da 19,5 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato all’interno del settore dei servizi di pubblica utilità, ha un fattore DateBreaks iniziale rialzista. L’azienda texana avrebbe dovuto pubblicare gli utili del secondo trimestre il 1° agosto, ma il 27 giugno ha confermato una data di pubblicazione anticipata rispetto a quella prevista. Il settore dei servizi di pubblica utilità è stato uno dei principali ritardatari nel 2023, ma solo di recente ha guadagnato terreno.

    Da mercoledì a venerdì della scorsa settimana, il fondo Utilities Select Sector SPDR® Fund (NYSE:XLU) ha registrato un aumento del 4,4%, il miglior rialzo su tre giorni dallo scorso novembre. Rispetto alla performance dell’S&P 500, queste tre sessioni sono state le migliori dell’ultimo anno. CNP ha una solida storia di beat-rate, superando le stime in 10 degli ultimi 12 casi, e i trader di opzioni hanno valutato una piccola oscillazione del 2,6% del prezzo delle azioni legata agli utili dopo che i numeri sono stati pubblicati giovedì mattina.

    CNP, Like Utilities, Enjoy a July Jolt

    Fonte: Stockcharts.com

    U.S. Steel: guadagni preliminari rialzisti (o forse no?)

    Con il fattore ribassista DateBreaks di UNP e la data rialzista degli utili di CNP, la “Lettera X” (nel linguaggio dei trader, United States Steel (NYSE:X) Corporation) presenta i risultati del secondo trimestre giovedì AMC. La relazione segue le indicazioni preliminari sugli utili al rialzo rilasciate a giugno. Poche aziende dipendono da un’economia nazionale sana come U.S. Steel e la stampa vede un forte calo degli utili per azione rispetto all’anno precedente. Tuttavia, come indicato nella guida del 19 giugno, il team di gestione dell’azienda del settore dei materiali prevede di guadagnare tra 1,81 e 1,86 dollari per azione, rispetto alla previsione del consenso di 1,76 dollari.

    Per la revisione positiva sono stati citati i prezzi di vendita più elevati e la domanda costante. Tuttavia, non è stato del tutto positivo: Letter X ha anche dichiarato di prevedere un EBITDA rettificato per il secondo trimestre di 775 milioni di dollari, al di sotto delle stime di consenso di 792 milioni di dollari. Se le tendenze generalmente favorevoli dovessero continuare, si attendono numeri positivi giovedì sera e un tono ottimistico nella teleconferenza di venerdì mattina.

    X Shares Higher Since Early June, But Far Below 52-Week High

    Fonte: Stockcharts.com

    In conclusione

    La rotazione settoriale è avvenuta sotto la superficie del rally del mercato di quest’estate. Le relazioni trimestrali di questa settimana e della prossima giocheranno un ruolo cruciale nel determinare l’andamento dei titoli azionari mentre ci avventuriamo nel terzo trimestre, notoriamente volatile.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.