😎 Saldi d’estate esclusivi - Fino al 50% di sconto sugli stock picks di InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Fed: i policymaker rassicurano mentre la pandemia affonda l’economia

Pubblicato 18.01.2021, 11:42

I policymaker della Federal Reserve si stanno dando da fare per rassicurare gli investitori sul fatto che la banca centrale proseguirà con gli acquisti di asset in vista dell’insediamento di Joseph Biden alla Casa Bianca, e che supporterà gli sforzi della nuova amministrazione mirati alla ripresa economica dalla pandemia.

 “Fate attenzione a non uscire troppo presto, ha dichiarato il Presidente della Fed Jerome Powell durante un evento virtuale all’Università di Princeton, nel quale è impegnato a mantenere gli acquisti di asset.

“E comunque, cercate di non parlare di uscita se manderete questo segnale, perché i mercati sono in ascolto”.

Le sue dichiarazioni sembrava volessero calmare gli animi degli investitori dopo che il Presidente della Fed di Atlanta Raphael Bostic la scorsa settimana aveva suggerito che il Federal Open Market Committee potrebbe voler ricalibrare il programma di acquisti nel corso dell’anno.

Ma i due non sono poi così lontani. Anche Powell è stato ottimista sulle prospettive economiche. Nel webcast di Princeton ha affermato:

“Siamo in una situazione in cui potremo tornare al vecchio picco economico molto presto e lo supereremo”.

Powell ha parlato a favore dello stimolo fiscale attuato del Congresso, sia dei 2,2 mila miliardi di marzo che dei 900 miliardi di dollari di dicembre.

Il Presidente della Fed di Boston Eric Rosengren è stato il primo policymaker della Fed a commentare il nuovo pacchetto di stimolo proposto da Biden, definendo il pacchetto da 1,9 mila miliardi “appropriato” alla crescita prevista del primo semestre. Tra le altre cose, il pacchetto permetterà di erogare degli aiuti diretti ed estendere i sussidi di disoccupazione.

Ha dichiarato a Steve Liesman della CNBC:

“Sebbene sia un grande pacchetto, credo che finché non si concluderà con le vaccinazioni e le aziende ripartiranno con il ritorno dei disoccupati al lavoro, avremo bisogno di una politica fiscale in espansione”.

Rosengren sta prendendo degli aspetti da falco, ma ha aggiunto di non essere preoccupato della stabilità finanziaria. “I miei timori per la stabilità finanziaria arriveranno quando l’economia sarà molto più forte di quanto non sia oggi”, ha aggiunto.

La governatrice della Fed Lael Brainard ha messo l’accento sulla disoccupazione che sta salendo in alcuni settori, sottolineando l’importanza del supporto della Fed per l’economia.

“I danni del COVID-19 si concentrano su gruppi già colpiti” ha dichiarato in un discorso in webcast per la Canadian Association for Business Economics.

Il mandato della Fed si incentra sui massimi livelli di occupazione e sulla stabilità dei prezzi.

Il Vice Presidente della Fed Richard Clarida ha confermato la scorsa settimana in un webcast della Hoover Institution che la FOMC non alzerà i tassi finché l’inflazione non sarà al 2%. Riguardo al framework per la politica monetaria ha dichiarato “stiamo cercando di legarci le mani”.   

Alcuni membri del FOMC sono dubbiosi in tema di inflazione, specialmente nei settori maggiormente colpiti dalla pandemia. La Presidente della Fed di Kansas City Esther George ha dichiarato che  l’inflazione è stata affossata da alcuni settori, ma che potrebbe presto risalire.

“Con un rimbalzo post-vaccino per domanda e prezzi settori come quello del trasporto aereo e dell’ospitalità,  l’inflazione potrebbe risalire rapidamente”.

Christ Waller, ex economista capo della Fed di St. Louis, è stato nominato sesto membro del consiglio dei governatori dopo il vertice di dicembre e parteciperà per la prima volta come membro votante al verice del  26-27 gennaio.

Gli analisti lo definiscono a metà tra falchi e colombe e si aspettano che porti il FOMC in una posizione centrale. In altre parole, l’ex cattedra di economia dell’Università of Notre Dame probabilmente non sconvolgerà le acque.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.