Ultime Notizie
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

La BCE manda a tappeto i mercati e ora l’attenzione si sposta sull’inflazione USA

it.investing.com/analysis/la-bce-manda-a-tappeto-i-mercati-e-ora-lattenzione-si-sposta-sullinflazione-usa-200454615
La BCE manda a tappeto i mercati e ora l’attenzione si sposta sull’inflazione USA
Da Gabriel Debach   |  10.06.2022 10:28
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 


Con l’attenzione tutta rivolta sulla riunione della Bce, questa volta tenutasi dal vivo ad Amsterdam, l’Istituto centrale di Francoforte fallisce nel dare conforto ai mercati. La conferenza si apre, dopo gli abituali ringraziamenti, con le seguenti parole: “high inflation is a major challenge for all of us”, ovvero l'inflazione elevata è una sfida importante per tutti noi. Tema inflazione, la cui parola durante l’evento di ieri è stata citata per ben 58 volte, si assesta, nella sua ultima lettura di maggio (dato preliminare), al 8,1% e viene ora ad essere attesa a fine anno al 6,8% e al 3,5% nel 2023 – in rialzo rispetto alle precedenti previsioni. Di contrasto la crescita del Pil viene rivista “significativamente” al ribasso al 2,8% nel 2022 e al 2,1% nel 2023. Modelli previsionali che hanno quindi fallito di assistere le decisioni della Bce e che ora si trova a dover rincorrere un’inflazione che galoppa. La risposta a tal riguardo, presa all’unanimità dal collegio, sarà la fine del Quantitative easing il 1° luglio e un primo rialzo dei tassi di 25 punti base nella riunione di luglio. Il successivo ritocco potrebbe essere a settembre, ma la sua entità dipenderà dall’andamento dei prezzi. Il primo passo di un importante percorso, queste le parole utilizzate dalla Lagarde durante la conferenza.

Per la prima volta dal luglio 2011, la BCE torna quindi a parlare di aumento dei tassi di interesse. Allora, il presidente in carica della Bce era Jean-Claude Trichet il quale, nonostante la crisi del debito della zona euro (ci ricordiamo i cosiddetti PIGS) aveva innalzato il tasso di riferimento all'1,50% per combattere un’inflazione che si avvicinava pericolosamente alla soglia del 2,5%. Le conseguenze sono note, soprattutto per la crisi dei debiti periferici che si sono susseguiti. Anche ora le preoccupazioni dei mercati sono le stesse: la “frammentazione”.  Parola quest’ultima che fa riferimento al timore che quando la BCE inasprisce o allenta la politica monetaria, gli effetti non siano percepiti allo stesso modo in tutte le 19 nazioni che compongono l'eurozona - un fenomeno potenzialmente destabilizzante e a cui le altre banche centrali in genere non devono preoccuparsi. Nonostante le parole a sostegno della difesa sui titoli periferici e di un'adeguata trasmissione della politica monetaria nell'intero sistema, i mercati (soprattutto quelli obbligazionari) non sembrano essere stati rassicurati con lo spread tra il nostro BTP-BUND tedesco in crescita di circa 255 punti, dopo che il rendimento del titolo di stato italiano a 10 anni è salito al 3,726% (ovvero con un +7,25%), sui valori del 2018, ma ben lontano da quelli preoccupanti del 2011. 

Rendimento decennale italiano
Rendimento decennale italiano



Mercati obbligazionari che sembrano quindi essere, in questo periodo, maggiormente turbolenti di quelli azionari.

Seduta azionaria che invece è stata caratterizzata da correzione su entrambe le sponde dell’Oceano, con la BCE che si unisce al coro delle banche centrali che riconoscono (implicitamente o meno) di essere dietro la curva. Gli investitori, già alle prese con le preoccupazioni sulla attesa pubblicazione dell’inflazione statunitense di oggi, cercano di destreggiarsi tra le capacità delle banche di contenere l’inflazione e assicurare un atterraggio morbido. Con l’incertezza che quindi ne fa da padrona i titoli difensivi hanno sovraperformato quelli ciclici, in un mercato tuttavia quasi monocromatico. Solamente 21 titoli dello S&P 500 chiudono in positivo, mentre nel tecnologico Nasdaq 100 il dato si ferma ad un misero 4: NXP, Costco, Fortinet e Starbucks.



Fonte: Finviz - Seduta di ieri sullo S&P 500
Fonte: Finviz - Seduta di ieri sullo S&P 500




Con la riunione della BCE ora alle nostre spalle, l’attenzione odierna si sposta alla lettura dell’inflazione core statunitense di maggio. Lettura che dovrebbe essere maggiormente focalizzata sulla variazione mensile, e non annuale, per meglio captare la direzione della tendenza e se il picco sia stato effettivamente raggiunto. Dato mensile che è atteso al rialzo allo 0,6%, il che equivarrebbe al 6-7% in termini annuali, ben al di sopra della zona di comfort della Fed.

Un altro dato interessante è l'indagine sui consumatori del Michigan, dove l'indice generale dovrebbe stabilizzarsi dopo mesi di forti cali. L’elevata inflazione ha infatti generato revisioni al ribasso sul sentiment dei consumatori, i quali hanno continuato ad avere opinioni negative sulle attuali condizioni di acquisto di case e beni durevoli e sulle prospettive future dell’economia.

In Europa saranno invece pubblicate la lettura dell’inflazione in Spagna per maggio e i dati sulla produzione industriale in Italia. Infine, di interesse la riunione odierna della banca centrale russa che dovrebbe ridurre il tasso di riferimento dall'11% al 10% a causa del calo delle pressioni inflazionistiche.

Intanto in Cina la pubblicazione odierna sul livello di inflazione evidenzia un tasso annuo stabile a maggio al 2,1% e in calo su base mensile -0.2% (la prima flessione mensile in cinque mesi).

Appuntamenti odierni
Appuntamenti odierni




Criptovalute: Nonostante il proseguimento della correzione sul mondo delle criptovalute, con la capitalizzazione complessiva nelle ultime 24 ore ancora in calo dello 0,33%, si evidenziano interessanti movimenti in controtendenza.
A registrare i maggiori rialzi negli ultimi 7 giorni Chainlink (LINK) +30%, dopo aver annunciato una nuova funzionalità di staking, sebbene ancora non sia chiaro quando diventerà attivo.

Inoltre, cresce la necessità di informazione sul mondo delle criptovalute e tal riguarda scendono a supporto l’ex ceo di Twitter Jack Dorsey e l’artista hip hop JAY-Z offrendo corsi di formazione gratuita su Bitcoin, chiamato “The Bitcoin Academy”, per abbattere la barriera informativa all'ingresso. Sicuramente un interessante progetto che potrebbe offrire anche un’indicazione della volontà delle persone di affacciarsi verso questo nuovo mondo, in un periodo caratterizzato da decise correzione.

Giornata odierna che sarà connessa con l’evoluzione dell’inflazione, con un eventuale dato negativo che potrebbe generare pressioni ribassiste nel mondo degli asset virtuali.
 
Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer:
 
Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.   Il prezzo delle criptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle criptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

La BCE manda a tappeto i mercati e ora l’attenzione si sposta sull’inflazione USA
 

Articoli Correlati

Gabriel Debach
Inflazione protagonista Da Gabriel Debach - 10.08.2022 1

Seduta di correzioni quella di ieri sulle principali piazze finanziarie. In Europa solamente Londra riesce a chiudere la sessione in positivo (+0,08%) mentre al ribasso troviamo in...

La BCE manda a tappeto i mercati e ora l’attenzione si sposta sull’inflazione USA

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (5)
Mario Zanardelli
Mario Zanardelli 15.06.2022 11:28
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
dicono cuccagna finita con tassi negativi. io non me ne ro accorto probabile che banche abbiano scambiato. ,_ per +. -quando li prendono li moltiplicano x - quando li davano. ora risparmiano un sacco di lavoro si limitano a radd o tripl. a chi occorre naturalmente agli altri vale sempre il meno
Mario Zanardelli
Mario Zanardelli 15.06.2022 11:19
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
grandi contengono inflazione alzando tassi. si lamentano per aumento gas aum benzina sum frumento Ve diamo il colpo di grazia aumentano costo dei soldi. che economisti
Charlie O Brian
Charlie O Brian 13.06.2022 14:06
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Solo una ca p ra come la Lagarde può trattare un’inflazione da offerta come un’inflazione da domanda (alzando i tassi).Dimettiti, incompetente!
Mario Zanardelli
Mario Zanardelli 13.06.2022 14:06
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
donne al volante. pericolo c. dice il proverbio
Mario Zanardelli
Mario Zanardelli 13.06.2022 14:06
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
se poi hanno anche le ruote coi raggi. fai la fine capitale
Mirko Man
MirkoTR81 10.06.2022 12:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
inetti
Stefano Meneghetti
Stefano Meneghetti 10.06.2022 11:51
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email