Ricevi uno sconto del 40%
🚀 La nostra AI ha scelto 6 titoli che sono balzati del 25% nel 1° trimestre. Quali titoli saliranno nel 2° trimestre?Sblocca l'elenco completo

Mercati: 6 previsioni per questa settimana

Pubblicato 09.01.2023, 12:38
Aggiornato 20.09.2023, 12:34

Sarà una settimana importante per l’inflazione, con il report IPC di gennaio, con le stime di un aumento del 6,5% su base annua, in calo rispetto al 7,1% di novembre. Venerdì saranno pubblicati i prezzi delle importazioni e delle esportazioni e i dati sul sentiment dell’Università del Michigan.

Martedì 10 gennaio Jay Powell parteciperà a una sessione di domande e risposte in occasione dell’evento Central Bank Independence. Non sappiamo quanto si discuterà di politica monetaria, ma Powell potrebbe parlare dell’importanza delle condizioni finanziarie e del fatto che la lotta della Fed contro l’inflazione non sia ancora finita.

S&P 500 (SPY)

Il rally di venerdì non ha avuto molto senso, visto il forte tasso di disoccupazione e i numeri da recessione del report dell’ISM sui servizi. Il rally dell’S&P 500 è stato duplice, guidato dall’indebolimento del dollaro USA e dal forte calo della volatilità implicita. Nell’ultimo anno abbiamo assistito a questo genere di rally più e più volte.

Il rally ha l’aspetto di una tazza, di un manico inclinato verso l’alto o di una bandiera ascendente. L’esito sarà probabilmente lo stesso in entrambi i casi, un indice che torna a 3.800.

VIX a 9 giorni (VIX9D)

L’indice VIX a 9 giorni è sceso bruscamente venerdì e sembra probabile che, in vista delle parole di Powell di martedì e del report IPC di giovedì, si assista a un aumento della volatilità implicita, che probabilmente spingerà al ribasso i prezzi delle azioni.

VIX 1-Hr Chart

IPC

Non ho idea se il report IPC sarà più caldo o più freddo. Sono interessato a vedere cosa succede se IPC e IPC core si avvicinano e se l’IPC rimane bloccato o meno nell’area del 5-6%.

CPI Monthly Chart

Dato i dati sull’IPC sono ancora in aumento e sembrano essere nella zona superiore del 5-6%, siamo al punto che se l’IPC deve rimanere attaccato, questo è il momento in cui dovremmo vederlo svilupparsi.

Sticky CPI Chart

La media troncata del 16% dell’IPC della Fed di Cleveland è saldamente nella regione del 6,6%.

Cleveland Fed CPI Chart

Dow

La sovraperformance del Dow continua a essere un po’ misteriosa per me; potrebbe semplicemente essere che il denaro stia abbandonando i nomi a forte crescita di Nasdaq 100 per tornare ai nomi più stabili delle blue-chip del Dow. Ammetto che non sono sicuro di come questo possa funzionare perché Microsoft (Nasdaq:MSFT), Apple (Nasdaq:AAPL) e Salesforce (NYSE:CRM) fanno parte del Dow.

Tuttavia, il Dow è un indice ponderato ai prezzi, quindi titoli come Goldman Sachs (NYSE:GS) e United Health hanno un impatto molto più significativo di Microsoft, Apple e Salesforce. Abbiamo già visto questo tipo di rotazione in passato, durante i precedenti cicli di bolla del Nasdaq. Se questo è vero, allora il Dow deve ancora salire o il Nasdaq deve ancora scendere.

Dow Weekly Chart

JP Morgan

JP Morgan (NYSE:JPM) will riporterà gli utili venerdì 13, dando il via alla stagione degli utili. Le stime sugli utili di JP Morgan sono aumentate per i risultati del quarto trimestre e hanno contribuito a far salire il prezzo delle azioni, il che probabilmente significa che la società avrà bisogno di un trimestre migliore e di un aumento per mantenere le azioni in rialzo. Non sono sicuro che ci troviamo in un ambiente di rialzi e battute.

JPMorgan Price Chart

Bank of America

Venerdì sarà la volta anche di Bank of America (NYSE:BAC) di presentare gli utili, ma a differenza di JP Morgan, le stime trimestrali di Bank of America sono in calo e si collocano all’estremità inferiore dell’intervallo. Ci si chiede perché le azioni siano salite.

Questo suggerisce che il mercato pensa che i risultati saranno migliori del previsto, il che significa che Bank of America dovrà fornire risultati migliori del previsto per far sì che le azioni continuino a salire, altrimenti il titolo probabilmente tornerà ai suoi recenti minimi.

BAC Price Chart

Citigroup

Intanto, anche Citigroup (NYSE:C) rilascerà il report venerdì mattina, e, come Bank of America, le azioni sono salite mentre le stime sugli utili sono scese.

Viene spontaneo chiedersi perché gli analisti stiano aumentando le stime di JP Morgan mentre tagliano quelle di Bank of America e Citigroup. Probabilmente significa che o le stime di JP Morgan sono troppo alte o quelle di Bank of America e Citigroup sono troppo basse.

CitiGroup Price Chart

In ogni caso, buona fortuna per questa settimana.

Link all’articolo originale

Ultimi commenti

Kramer è un eterno pessimista ma il contesto attuale porta a pensarlo
per lei non ha MAI senso se la borsa sale
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.