Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Performance deludente: Bank of America taglia lo stipendio al Ceo

Pubblicato 06.02.2023, 13:21
US500
-
BAC
-
GS
-
JPM
-
WFC
-
MS
-
La remunerazione complessiva del Chief executive officer Brian Moynihan è stata ridotta del 6% (2 milioni in meno) dopo che nel 2022 le quotazioni di Borsa sono scese del 26%. Oggi  il titolo è fra i più convenienti fra le grandi banche Usa

Il compenso annuo complessivo scende a 30 milioni di dollari

La cattiva performance di Borsa del 2022 di Bank of America (NYSE:BAC) è costata al Ceo Brian Moynihan un taglio allo stipendio da 2 milioni di dollari. Venerdì 3 febbraio il board della seconda banca americana per impieghi ha annunciato di avere approvato una riduzione del 6,3% alla remunerazione del 2022 del suo top manager, che riceverà complessivamente un compenso da 30 milioni di dollari, rispetto ai 32 milioni dell’anno precedente. 
Il board ha riconosciuto i successi riportati dalla banca nel 2022, un anno di particolare incertezza, chiuso con profitti per 27,5 miliardi di dollari, una cifra che rappresenta per dimensioni il terzo maggior utile mai realizzato nella storia di Bank of America, ma che è più bassa del 15% rispetto all’utile del 2021. Inoltre nel corso dell’anno l’azione è scesa del 26%.

Performance a 12 mesi delle grandi banche Usa

La scorsa settimana anche altre grandi banche americane hanno annunciato riduzioni dei pacchetti remunerativi complessivi dei loro Ceo: David Solomon, Chief executive officer di Goldman Sachs (NYSE:GS), si è visto tagliare il compenso del 30% a 25 milioni di dollari, James Gorman di Morgan Stanley (NYSE:MS) ha subito una sforbiciata della remunerazione del 10% a 31,5 milioni di dollari. Nessuna riduzione di stipendio, invece, per Jamie Dimon, Ceo di JP Morgan (NYSE:JPM), che ha visto confermato il proprio pacchetto a 34,5 milioni di dollari.

Confermati gli incentivi per i dipendenti meritevoli


Tornando a Bank of America, la remunerazione di Moynihan per il 2022 è composta da 1,5 milioni di dollari di stipendi e da 28,5 milioni di premi e incentivi in azioni. L’anno precedente, quando l’utile era balzato dell’85% arrivando alla cifra record di 30,5 miliardi di dollari, il board non aveva esitato a premiare il manager alzandogli il pacchetto retributivo del 31%.
Pur essendo impegnata in un piano di riduzione dei costi, Bank of America sta cercando di mantenere una politica di incentivi verso i dipendenti più meritevoli per evitare che passino a banche concorrenti. Quest'anno l'azienda sta assegnando un pool di azioni vincolate ai dipendenti che guadagnano fino a 500.000 dollari: si tratta del sesto anno in cui la banca ha versato tali premi, che ora ammontano a più di 4 miliardi di dollari.
Dopo la caduta nel 2022, l’azione Bank of America è salita nel mese di gennaio dell’8,7%, con una performance inferiore all’indice americano S&P Banks (+12%). 

I multipli delle grandi banche Usa


Ai prezzi attuali Bank of America capitalizza 292 miliardi di dollari e mostra multipli decisamente non cari, con un P/E 2023 di 10,4 volte e un price-to-book di 1,10 volte che la rendono la più conveniente fra le grandi banche Usa.
multipli big banks

Bank of America concede prestiti principalmente a una clientela benestante che dovrebbe resistere meglio a un rallentamento economico. A fine dicembre Mike Mayo, analista di Wells Fargo (NYSE:WFC) Securities, ha nominato Bank of America top pick con un obiettivo di prezzo di 52 dollari:  “Nei tre decenni in cui ho seguito il settore, raramente ho visto i fondamentali migliorare come nel caso di Bank of America, mentre il titolo si è comportato così male. Bank of America ha ridotto il rischio di bilancio più di qualsiasi altra grande banca ed è più pronta alla recessione che in qualsiasi altro momento dell'ultimo mezzo secolo”.
Market Screener conta 26 analisti che coprono Bank of America e di questi 13 consigliano di comprare l’azione. La media dei target price è 40 dollari, un obiettivo di prezzo che implica la previsione di un rialzo dell’11% nei prossimi 12 mesi.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.