🚀 I titoli selezionati dall'IA a giugno sono saliti alle stelle, con Adobe +18,1% in 11 giorni.
Non perdetevi le prossime scelte di luglio.
Sblocca l'elenco completo

Settinana super intensa: cosa osservare da vicino

Pubblicato 15.03.2021, 12:50

L'incontro politico della Federal Reserve e le vendite al dettaglio negli Stati Uniti evidenziano le notizie economiche di questa settimana.

Lunedi
I dati economici dalla Cina pubblicati oggi sono stati particolarmente robusti. Gli economisti le vendite al dettaglio, dovrebbero crescere del 31,3% rispetto all'anno precedente nel periodo gennaio-febbraio. È probabile che gli investimenti in asset fissi siano cresciuti del 38,2% rispetto all'anno precedente e la produzione industriale potrebbe essere rimbalzata del 30,5% su base annua. I forti aumenti annuali sovrastimano le recenti tendenze di crescita, dato che l'economia cinese è stata appiattita durante i primi mesi del 2020 poiché le autorità hanno lavorato per contenere il Covid-19.

Martedì
Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti hanno registrato il maggior guadagno mensile in sette mesi a gennaio, quando i consumatori hanno trascorso un altro giro di controlli di stimolo. Febbraio potrebbe essere un passo indietro. Le previsioni per il rapporto di martedì variano ampiamente, riflettendo l'incertezza. Ma in generale, gli economisti si aspettano che l'aumento una tantum degli assegni sia svanito e che il maltempo in gran parte del paese abbia frenato la spesa il mese scorso.

La produzione industriale statunitense dovrebbe ridursi a febbraio, in parte a causa delle interruzioni causate dal maltempo, dalla carenza di chip e da altri ringhi nelle catene di approvvigionamento globali. "La domanda sottostante è robusta, tuttavia, e prevediamo che la debolezza della produzione avrà vita breve", hanno affermato gli economisti del Credit Suisse.

Mercoledì
La Federal Reserve rilascia una dichiarazione politica e le proiezioni economiche riviste. È probabile che i responsabili politici della banca centrale degli Stati Uniti aggiornino le previsioni per il prodotto interno lordo, l'inflazione e l'occupazione, ma segnalino anche un lungo percorso verso la piena ripresa e indicano che non ci sono piani per aumentare i tassi di interesse o altrimenti inasprire la politica in tempi brevi.

Giovedì 
È probabile che la Banca d'Inghilterra questa settimana rimarrà ferma mentre i responsabili politici misurano il ritmo della ripresa economica e le prospettive per l'inflazione. Il Regno Unito ha subito la peggiore flessione degli ultimi 300 anni nel 2020, ma i funzionari si aspettano un forte rimbalzo nella seconda metà di quest'anno.

Le richieste di sussidio di disoccupazione negli Stati Uniti si stanno avvicinando al livello più basso dalla pandemia colpita, ma rimangono storicamente elevate. Si prevede che poco cambierà nella settimana terminata il 13 marzo, con gli ultimi dati sulle domande di indennità di disoccupazione che indicano ancora un alto livello di licenziamenti in tutto il paese.

Venerdì
I funzionari della Banca del Giappone si incontrano giovedì e venerdì per rivedere la politica monetaria. Il governatore della BOJ Haruhiko Kuroda ha detto che la banca prevede di mantenere il quadro generale dell'attuale allentamento, inclusa la politica dei tassi di interesse negativi e l'obiettivo di inflazione del 2%. Il consiglio discuterà su come rendere il suo programma di allentamento più efficiente e sostenibile dopo che la pandemia ha reso più difficile raggiungere un'inflazione del 2%.

In video ulteriori approfondimenti sui principali mercati mondiali. 

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.