Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

Petrolio: prezzi in calo nonostante l’attacco dell’Iran a Israele, ecco perché

Pubblicato 15.04.2024, 10:59
© Reuters.
LCO
-
CL
-

Investing.com – I timori che l’attacco dell’Iran a Israele potesse infiammare i prezzi del petrolio portandoli verso quota 100 dollari al barile si stanno rivelando infondati.

Al contrario, i mercati sembrano credere alla tesi dell’Iran secondo cui la questione può dirsi chiusa e alla potenza diplomatica degli Stati Uniti, determinati a evitare l’escalation del conflitto.

Alle 10.30 il Brent Future Petrolio Brent lascia sul terreno circa l’1% a 89,56 dollari al barile, mentre il Wti Future Petrolio Greggio WTIcede l’1,13% a 84,69 dollari.

Perché i prezzi del petrolio calano

Ad evitare la corsa del petrolio sta contribuendo il rallentamento della domanda a livello globale con l’Agenzia internazionale dell’energia (Aie) che prevede la riduzione della richiesta a 1,2 milioni di barili al giorno (mb/d) quest'anno e a 1,1 mb/d nel 2025.

“Ciò è dovuto principalmente alla normalizzazione della crescita dopo le perturbazioni del periodo 2020-2023, quando i mercati petroliferi sono stati scossi dalla pandemia di Covid-19 e poi dalla crisi energetica globale innescata dall'invasione russa dell'Ucraina”, spiega l’agenzia.

Ma la domanda è frenata anche dal fatto che le economie globali quest’anno stanno facendo i conti con diversi tagli alle aspettative di crescita economica, oltre che dalla maggiore diffusione delle tecnologie energetiche pulite.

Per questi motivi, sebbene gli esperti si aspettano che la crescita del consumo di petrolio nel 2024 (1,2 milioni di barili al giorno) e nel 2025 (1,1 mb/d) rimanga robusta rispetto agli standard storici, “i fattori strutturali porteranno a un graduale rallentamento della crescita della domanda di petrolio nel resto di questo decennio”, spiegano dall’Aie. “Il continuo e rapido aumento della quota di mercato dei veicoli elettrici, in particolare in Cina, i costanti miglioramenti delle economie di carburante dei veicoli e, soprattutto, gli sforzi delle economie mediorientali, in particolare dell'Arabia Saudita, per ridurre la quantità di petrolio utilizzata per la produzione di energia, dovrebbero generare un picco complessivo della domanda entro la fine del decennio”.

Ma il petrolio rimane una fonte ancora fondamentale per l’economia globale. “In assenza di ulteriori politiche energetiche e climatiche e di una maggiore spinta agli investimenti nelle tecnologie energetiche pulite – spiega L’Aie -, il declino della domanda globale di petrolio dopo il picco non sarà molto brusco, lasciando la domanda vicina ai livelli attuali per qualche tempo”. Tuttavia, conclude l’Agenzia, “il raffreddamento della crescita della domanda cinese e i notevoli progressi nella diffusione delle tecnologie di transizione per l'energia pulita fanno sì che il mercato petrolifero sia destinato a entrare in un nuovo e conseguente periodo di trasformazione”.

CODICE SCONTO

Approfitta di uno sconto speciale per abbonarti a InvestingPro+ e sfrutta tutti i nostri strumenti per ottimizzare la tua strategia d’investimento. (Il link calcola e applica direttamente lo sconto pari a un ulteriore 10%. Nel caso in cui la pagina non dovesse caricarsi, inserisci tu il codice proit2024 per attivare l’offerta).

Avrai a disposizione una serie di strumenti esclusivi che ti permetteranno di affrontare al meglio il mercato:

  • ProPicks: portafogli azionari gestiti da una fusione di intelligenza artificiale e competenze umane, con performance comprovate.
  • ProTips: informazioni digeribili per semplificare in poche parole masse di dati finanziari complessi
  • Fair Value e Health Score: 2 indicatori sintetici basati su dati finanziari che forniscono una visione immediata del potenziale e del rischio di ciascun titolo.
  • Screener avanzato di titoli: Cerca i titoli migliori in base alle vostre aspettative, tenendo conto di centinaia di metriche e indicatori finanziari.
  • Dati finanziari storici per migliaia di titoli: In modo che i professionisti dell'analisi fondamentale possano scavare da soli in tutti i dettagli.
  • E molti altri servizi, per non parlare di quelli che abbiamo in programma di aggiungere presto!

Approfitta QUI E ORA dell'opportunità di ottenere il piano annuale Investing Pro+ con uno sconto speciale. Utilizza il codice proit2024 e ottieni oltre il 40% di sconto sul tuo abbonamento di 1 anno.

Informazioni Pro

Ecco i nostri consigli sulle Azioni italiane sottovalutate ad Aprile 2024.

Guarda un video che ti spiega come utilizzare il Fair Value di InvestingPro per adattare il tuo portafoglio ai prossimi movimenti del mercato.

Puoi iscriverti gratuitamente al prossimo webinar del 23 aprile "Le inversioni di Trend: come riconoscerle nel Trading" a QUESTO LINK.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.