Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Bce, consiglieri non prevedono decisione su Pepp in riunione settembre - fonti

Mercato azionario23.07.2021 15:36
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters. Il logo dell'Euro presso la sede centrale della Banca centrale europea a Francoforte. REUTERS/Kai Pfaffenbach

di Francesco Canepa e Balazs Koranyi

FRANCOFORTE (Reuters) -I consiglieri della Banca centrale europea non hanno in programma di decidere a settembre del futuro del programma emergenziale di acquisto di obbligazioni, poiché per allora ci sarà ancora una certa incertezza in merito all'andamento della pandemia, come hanno comunicato tre fonti a Reuters.

Nel corso dell'incontro di politica monetaria di ieri la Bce ha alzato l'asticella in merito alle condizioni per poter aumentare per la prima volta in oltre dieci anni i tassi di interesse, ma non ha preso una decisione sulla fine del programma di acquisto per l'emergenza pandemica (Pepp) da 1.850 miliardi di euro -- un argomento verosimilmente più sensibile per gli investitori.

Le fonti, che fanno parte o sono vicine al pensiero del consiglio direttivo di Francoforte, hanno detto a Reuters dopo la riunione di ieri che una qualsiasi decisione in merito al Pepp nel corso del prossimo meeting di settembre, come previsto da molti analisti, è da considerarsi improbabile, anche se le discussioni dovessero iniziare proprio in quell'occasione.

La presidente della Bce Christine Lagarde ha detto che la variante Delta del coronavirus rappresenta un elemento di crescente incertezza.

È improbabile secondo le fonti riuscire a ottenere un quadro chiaro in merito all'impatto della diffusione della nuova variante sull'economia della zona euro prima del meeting della Bce dell'8 e 9 settembre, poiché i contagi hanno da poco iniziato a risalire nell'area.

Pertanto, come comunicano le fonti, è più plausibile che una decisione venga presa a ottobre o addirittura a dicembre, dopo la riapertura delle scuole in autunno, quando le malattie respiratorie tendono a diffondersi più rapidamente.

I banchieri centrali vorrebbero evitare in modo particolare di ridurre il Pepp per ritrovarsi a dover incrementare nuovamente la dotazione nelle settimane successive per far fronte a possibili restrizioni legate al virus o a tensioni sui mercati, hanno detto le fonti.

Alcuni consiglieri ritengono inoltre che non ci sia abbastanza tempo per portare avanti una necessaria e approfondita analisi nel corso della pausa estiva, mentre altri mostrano segni di affaticamento decisionale dopo aver completato a inizio luglio una revisione lunga 18 mesi della strategia della banca centrale e aver modificato questa settimana la guidance relativa ai tassi di interesse.

Un portavoce della Bce non ha commentato.

Il governatore della banca centrale belga Pierre Wunsch ha detto a Reuters che "il contenuto è più importante delle tempistiche", mentre il collega francese François Villeroy de Galhau ha affermato che i consiglieri discuteranno dell'acquisto di bond "in autunno".

DECISIONE COMPLESSA

La decisione si preannuncia complessa.

La Bce ha fatto sapere che porrà fine al Pepp, un programma emergenziale che le garantisce la facoltà di acquistare obbligazioni laddove lo ritenga necessario, una volta che la "fase critica" della pandemia sarà terminata e non prima di marzo 2022.

Ma le prospettive di un'inflazione contenuta, che è vista al di sotto dell'obiettivo del 2% della Bce fino al 2023, potrebbe rendere necessario l'acquisto di obbligazioni ben oltre quella data.

Gli acquisti potrebbero essere effettuati attraverso il regolare programma di acquisto di asset, che diversamente dal Pepp ha un ritmo già determinato e basato sulle quote nazionali.

Ma alcuni consiglieri dei Paesi maggiormente indebitati, come il banchiere italiano Fabio Panetta, hanno richiesto di preservare parte della flessibilità del Pepp una volta terminata la crisi attuale.

Difficilmente la proposta verrà digerita dall'altra parte delle Alpi, dove il presidente della Bundesbank Jens Weidmann e il membro del board Bce Isabel Schnabel ritengono che Francoforte debba tornare a utilizzare strumenti più convenzionali dopo la pandemia.

(Tradotto in redazione a Danzica da Michela Piersimoni, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, michela.piersimoni@thomsonreuters.com, +48 587696616)

Bce, consiglieri non prevedono decisione su Pepp in riunione settembre - fonti
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email