📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Borsa Milano in ribasso con petroliferi, utility, balza Bff

Pubblicato 22.05.2024, 10:16
© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco
IT40
-
ENEI
-
ENI
-
A2
-
TRN
-
LCO
-
STLAM
-

MILANO (Reuters) - Piazza Affari è in calo per la quarta seduta consecutiva in un contesto di debolezza generalizzata per i listini continentali.

A condizionare l'apertura europea sono i dati sull'inflazione in Gran Bretagna più forti delle attese che spingono gli operatori a rivedere le scommesse su un taglio dei tassi di interesse a giugno da parte della Bank of England.

Per eventuali nuovi spunti direzionali gli investitori attendono i risultati di Nvidia, titolo di riferimento dell'IA che potrà movimentare il settore tecnologico a livello globale, mentre sul fronte macro è oggi in agenda il verbale dell'ultima riunione della Fed, ricordando che il meeting si è svolto prima della sorpresa al ribasso dell'indice dei prezzi al consumo negli Stati Uniti.

Sul fronte commodity i prezzi del greggio sono in calo per la terza seduta consecutiva, trascinando al ribasso i titoli del settore petrolifero.

Intorno alle 9,50 il FTSE Mib è in calo dello 0,4% circa in linea con l'indice paneuropeo Stoxx.

Tra i singoli titoli Eni (BIT:ENI) è in fondo all'indice delle blue chip milanese con una flessione dell'1,6%, seguito dai cali poco sopra l'1% dei titoli delle utility con Terna (BIT:TRN), Enel (BIT:ENEI) e A2A (BIT:A2).

© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco

Dopo una debole partenza Stellantis (BIT:STLAM), -0,8% cerca di recuperare terreno, con i dati sulle immatricolazioni di auto in Europa che mostrano una nuova sottoperformance del gruppo italo-francese in attesa dei nuovi modelli e degli incentivi. In deciso calo dell'1,7% circa tutto il settore auto europeo

Tra i titoli minori Bff Bank balza di oltre il 3% sostenuta dalle speculazioni stampa di un interesse sull'istituto da parte di investitori internazionali dopo la brusca caduta del titolo a seguito dell'intervento di Banca d'Italia che ha sospeso la distribuzione di dividendi.

(Andrea Mandalà, Stefano Bernabei)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.