Unisciti ai +750k nuovi investitori che ogni mese copiano le azioni dai portafogli dei miliardariRegistrati gratis

Borsa Milano invariata, attesa per WS, realizzi su Tim e Iveco, svetta Unipol

Pubblicato 20.02.2024, 12:23
© Reuters. Un uomo davanti all'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Claudia Greco
IT40
-
UNPI
-

MILANO (Reuters) - Piazza Affari resta ferma sulla parità mentre gli investitori guardano alla riapertura di Wall Street dopo il ponte festivo di ieri con i futures segnalano un avvio negativo a causa del venir meno delle speranze di un imminente taglio dei tassi da parte della Fed.

In calo anche i mercati asiatici stamani che non hanno trovato spunti positivi dal significativo taglio del tasso per i prestiti a cinque anni deciso dalle autorità cinesi a un livello mai applicato dalla sua introduzione nel 2019.

Intorno alle 12 il Ftse Mib è incerto fra denaro e lettera. Volumi pari a poco sopra 530 milioni di euro.

I titoli in evidenza oggi

Ritraccia su realizzi Tim (BIT:TLIT) (-1,1%) dopo lo strappo di ieri di circa il 6%, grazie alla promozione a 'buy' di BofA.

Denaro su Buzzi (BIT:BZU) (+1,9%) dopo che Barclays (LON:BARC) ha rivisto al rialzo la raccomandazione a 'Overweight' da 'Equal Weight', con un target price a 42 dai 33 euro precedenti.

Banche trascurate, con le big Intesa Sanpaolo (BIT:ISP) e UniCredit (BIT:CRDI) in calo intorno allo 0,3%.

Tonica Unipol (BIT:UNPI) in crescita del 2,3% e su nuovi massimi da aprile 2012 a 7,2 euro. A parte la pausa di ieri, il rally è partito venerdì, innescato dall'annuncio di un piano per tagliare la catena di controllo nel gruppo attraverso l'incorporazione di Unipolsai (BIT:US) che è invece piatta e poco sotto il prezzo di 2,7 euro per azione proposto per l'Opa.

Secondo gli analisti di Intesa Sanpaolo, che confermano su Unipol la raccomandazione "Buy" con target price a 8,9 euro, "la razionalizzazione farà emergere il valore della società, penalizzato finora da un significativo sconto a livello di holding".

© Reuters. Un uomo davanti all'ingresso della Borsa di Milano. REUTERS/Claudia Greco

Fra le utility, A2A (BIT:A2) avanza dello 0,5%, in attesa dei risultati preliminari 2023 nel primo pomeriggio.

In netto ribasso Iveco che cede il 3% alla sua seconda seduta consecutiva negativa. Il titolo è in evidente fase di realizzo dopo ben sei sedute di fila in rialzo e un saldo da inizio anno positivo per circa il 30%.

(Giancarlo Navach, editing Gianluca Semeraro)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.