😎 Saldi d’estate esclusivi - Fino al 50% di sconto sugli stock picks di InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Future Ue in positivo prima di inflazione Usa e banche centrali

Pubblicato 09.12.2022, 08:47
Aggiornato 09.12.2022, 08:52
© Reuters.

Di Peter Nurse 

Investing.com - FTSE MIB, DAX e il pan europeo Euro Stoxx 50 sono previsti marginalmente in rialzo in apertura di venerdì dopo le recenti perdite, anche se i guadagni saranno probabilmente limitati in vista della pubblicazione degli ultimi dati sull'inflazione negli Stati Uniti. In generale, l'azionario ha attraversato una settimana difficile - con lo S&P 500 in perdita del 2,6% a Wall Street e il DAX di Francoforte in perdita dell'1,8%.

La prossima settimana sarà decisiva per la chiusura di un anno che ha visto gli indici principali entrare in bear market. Si terranno, infatti, le riunioni di politica monetaria della Federal Reserve statunitense e della Banca Centrale Europea, ed entrambe le banche centrali dovrebbero aumentare ancora i tassi di interesse per far fronte all'inflazione ancora a livelli elevati.

Detto questo, la Fed, in particolare, potrebbe iniziare a ridurre l'entità dei suoi aumenti dei tassi di interesse dopo i segnali di un possibile picco dell'inflazione.
Per questo motivo, oggi i riflettori saranno puntati sui dati dell'inflazione dei prezzi alla produzione negli Stati Uniti, per avere maggiori indizi sullo stato di salute dell'economia americana.

Si prevede che l'IPP sia salito dello 0,2% sul mese di novembre, con un aumento annuale del 7,2%, in calo rispetto all'8,0% del mese precedente.

In Europa, invece, il quadro economico è sostanzialmente vuoto: la produzione industriale spagnola dovrebbe aumentare del 2,8% su base annua in ottobre, in calo rispetto alla crescita del 3,6% del mese precedente.

Tra le notizie societarie, il Credit Suisse (SIX:CSGN) ha annunciato nella tarda serata di giovedì di aver raccolto 2,24 miliardi di franchi svizzeri ($1=CHF0,9333) a seguito di un aumento di capitale, in aggiunta agli 1,8 miliardi di franchi svizzeri raccolti con un precedente collocamento di azioni presso un gruppo di investitori istituzionali guidato dalla Saudi National Bank.

I prezzi del greggio Brent e WTI sono rimbalzati dai minimi di un anno venerdì, grazie alla ricerca di occasioni da parte degli operatori, ma sono ancora destinati a chiudere la settimana con forti perdite a causa delle preoccupazioni che l'economia globale si stia dirigendo verso una recessione nel 2023.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.