Ultime Notizie
Investing Pro 0
SCONTO di Capodanno: Fino al 40% in meno su InvestingPro+ RICHIEDI L’OFFERTA

Il "Crash inevitabile", in arrivo la madre delle crisi. L'articolo di N.Roubini

Mercato azionario 07.12.2022 11:20
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Di Alessandro Albano

Investing.com - Nouriel Roubini, noto economista e attualmente professore emerito di economia presso la Stern School of Business della New York University, è famoso per le sue previsioni a dir poco pessimiste sullo stato dell'economia globale e dei mercati finanziari. Ma questa si è spinto oltre, pubblicando su Project Syndacate un pezzo d'opinione dal titolo "The Unavoidable Crash", cioè il crollo inevitabile che il mondo globalizzato si troverà ad affrontare da qui a pochi mesi e che nemmeno le banche centrali saranno in grado di contrastare.

"Dopo anni di politiche fiscali, monetarie e creditizie ultra-allentate e l'insorgere di importanti shock negativi dell'offerta, le pressioni della stagflazione stanno ora mettendo sotto pressione un'enorme montagna di debito pubblico e privato", scrive l'economista, avvertendo che "la madre di tutte le crisi economiche incombe e i policymaker possono fare ben poco per evitarla".

Per argomentare la propria tesi, Roubini mette in evidenza i dati sul debito, definiti "a dir poco sbalorditivi". A livello globale, scrive, "il debito totale del settore pubblico e privato in rapporto al PIL è passato dal 200% nel 1999 al 350% nel 2021. Il rapporto è ora del 420% nelle economie avanzate e del 330% in Cina. Negli Stati Uniti è del 420%, un valore superiore a quello registrato durante la Grande Depressione e dopo la Seconda Guerra Mondiale".

Questo over-borrowing è andato avanti per molto tempo e, viene spiegato nell'articolo, grazie ai tassi bassi ha tenuto in piedi "zombie insolventi come famiglie, società, banche, banche ombra, governi e persino interi Paesi" durante la crisi del 2008 e nel biennio del Covid.

Ma ora l'inflazione, alimentata dalle stesse politiche fiscali, monetarie e creditizie ultra-allentate, ha messo fine "a questa Alba dei morti viventi finanziaria", scrive apertamente Roubini e, con le banche centrali costrette ad aumentare i tassi di interesse, "gli zombie stanno subendo un forte aumento dei costi di servizio del debito".

Un cambiamento radicale che rappresenta "un triplo colpo", in quanto l'inflazione sta anche erodendo il reddito reale delle famiglie e riducendo il valore dei loro beni, come immobili e asset finanziari. "Lo stesso vale per le imprese, le istituzioni finanziarie e i governi, fragili e con un eccesso di leva finanziaria: si trovano ad affrontare contemporaneamente un forte aumento dei costi di finanziamento, una diminuzione dei redditi e dei ricavi e un calo del valore degli asset".

A differenza delle crisi menzionate sopra, le politiche ultra allentate non possono più essere implementate in quanto getterebbero ulteriore benzina sul fuoco dell'inflazione, e questo, sottolinea l'economista, significa una recessione profonda e prolungata, oltre che a una grave crisi finanziaria".

"Con l'esplosione delle bolle degli asset, l'impennata dei rapporti di servizio del debito e la caduta dei redditi corretti per l'inflazione di famiglie, imprese e governi, la crisi economica e il crollo finanziario si alimenteranno a vicenda", precisa l'articolo.

"Certo - scrive Roubini - le economie avanzate che contraggono prestiti nella propria valuta possono sfruttare un'inflazione inattesa per ridurre il valore reale di alcuni debiti nominali a lungo termine a tasso fisso. La monetizzazione del deficit da parte delle banche centrali sarà ancora una volta vista come il minor male. Ma non si può ingannare tutti i cittadini per tutto il tempo".

"La madre di tutte le crisi del debito stagflazionistiche può essere rimandata, non evitata", chiosa Roubini su Project Syndacate.

Il "Crash inevitabile", in arrivo la madre delle crisi. L'articolo di N.Roubini
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (73)
patri patri
BABBONATALE 25.01.2023 8:31
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
sto qua so anni che fa il catastrifista .. e puntalmente avviene il contrario, manda il curriculum ad un supermercato che e' meglio!
zed pf
zed pf 12.01.2023 17:19
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Terpandro Gerusia
Terpandro Gerusia 12.01.2023 7:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Il motivo per cui le banche centrali hanno cercato l’inflazione in modo ossessivo negli ultimi 10 anni serviva proprio a quanto afferma roubini stesso: “- le economie avanzate che contraggono prestiti nella propria valuta possono sfruttare un'inflazione inattesa per ridurre il valore reale di alcuni debiti nominali a lungo termine a tasso fisso.”Ridurre il VALORE REALE di debiti nominali a lungo termine a tasso fisso è la soluzione al problema che egli stesso evidenzia come il male di tutti i mali.
Paolo Linei
Paolo Linei 12.01.2023 7:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
però intanto devono contrarre prestiti a tassi molto molto più alti qualche bilancia non torna
PAOLO COLOMBO
PAOLO COLOMBO 12.01.2023 7:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Gerusia tu sei uno dei pochi che capisce qualcosa di economia qui dentro ...
Enrico Sala
ESala 12.01.2023 7:53
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Paolo Linei  Esatto! Guadagni solo se non devi piu' contrarre nuovo debito e il vecchio "si deprezza" causa inflazione ma se devi cmq fare debito nuovo ti tocca emetterlo a interessi piu` alti. Le aziende che possono (poche) evitano o ritardano di emettere bond ma gli Stati che devono per forza farlo costantemente...
pierluigi sanzani
pierluigi sanzani 10.01.2023 19:13
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
La soluzione è semplice: basta che la banca centrale aumenti il tasso di sconto del 3% e poi ricompri i btp ventennali, che nel mentre crollano del 60%.. il banco vince sempre!
pluto plutone
pluto plutone 05.01.2023 9:15
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
son ragionamenti basati sui numeri.. ma son altre le cose che fan girare economia e mondo
Mimmo Manfrida
Mimmo Manfrida 04.01.2023 20:50
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Mi sa che ha ragione,meglio cogliere quello che rimane!
alberto ciamillo
alberto ciamillo 03.01.2023 21:21
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
questo sarebbe il buon anno ! mica male...
Andrea Barbe
Andrea Barbe 30.12.2022 22:28
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
IL prossimo dicembre si guarda se avevi ragione 🫣‼️
GUALTIERO TAJE
GUALTIERO TAJE 29.12.2022 20:05
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Grandissimo Roubini!
Fab Fepe
Fab Fepe 22.12.2022 14:27
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Da toccarsi ed a più riprese… impugnandoli bene, i gioielli di famiglia!
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email