Ultime Notizie
Ricevi uno sconto del 40% 0

Ancora avversione al rischio, ma sembra attenuarsi il panico

Da Swissquote Europe Ltd (Peter Rosenstreich)Panoramica mercato11.01.2016 10:47
it.investing.com/analysis/ancora-avversione-al-rischio,-ma-sembra-attenuarsi-il-panico-379222
Ancora avversione al rischio, ma sembra attenuarsi il panico
Da Swissquote Europe Ltd (Peter Rosenstreich)   |  11.01.2016 10:47
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
 
USD/JPY
-0,52%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
AUD/USD
+0,30%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
HK50
+0,23%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
USD/CNY
-0,04%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
CL
+0,01%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Market Brief

Salvati dalla campanella di chiusura.

Proprio quando il tam-tam su un crollo stava per raggiungere il picco e gli esperti si richiamavano addirittura al signor “Vedo tutto nero” per eccellenza (Marc Faber) per sostenere le loro teorie su una crisi finanziaria peggiore di quella vista nel 2008, i mercati hanno chiuso per il fine-settimana. Anche se in Asia le borse sono calate ancora sulla scia dei timori per la Cina, non si respira lo stesso panico.

Gli asset legati al rischio sono riusciti a riprendersi leggermente dopo l’abbassamento della quotazione dell’USD/CNY, senza tuttavia riuscire a mantenere i guadagni.

I future sui listini azionari europei puntano a un rialzo in leggero ribasso, mentre quelli sugli indici USA puntano a un rialzo. L’indice composito di Shanghai ha ceduto il 4,76%, l’Hang Seng il 2,32%, invece la borsa giapponese è rimasta chiusa per festività.Il solido rapporto sulle buste paga di dicembre pubblicato venerdì (rialzo di 292 mila unità) mostra che il mercato occupazionale americano continua a migliorare. Consideriamo l’attuale volatilità sui mercati azionari come una correzione salutare e non una vera e propria crisi.

Gli interventi caotici e poco avveduti dei legislatori cinesi renderanno la Cina vulnerabile a nuovi rischi al ribasso, ma la fiducia nella ripresa USA (la debolezza dei dati del quarto trimestre dovrebbe essere letta come una fase temporanea di debolezza e non un declino) dovrebbe frenare il contagio.

Visti i pochi appuntamenti in calendario questa settimana, la Cina e gli eventi geopolitici nel Medio Oriente continueranno a dominare le prime pagine e a guidare i prezzi degli asset.

I prezzi deboli delle materie prime e le ripercussioni sulla domanda globale quest’anno avranno un effetto marcato sui mercati emergenti. Questa settimana preverrà l’avversione al rischio; materie prime, valute ad esse legate (nello specifico NOK e CAD vista la scarsa domanda e l’eccedenza dell’offerta) e dei mercati emergenti non vengono richieste dagli investitori.

Il rand sudafricano (ZAR) è stato oggetto di forti pressioni a vendere, perché le apprensioni per la Cina e per i prezzi delle materie prime, oltre all’instabilità locale e alla debole crescita economica, hanno innescato vendite tecniche da parte degli investitori giapponesi (come riferisce Bloomberg).

Il miglioramento dei dati riferiti al mercato del lavoro indicano un rafforzamento dell’economia USA e l’abilità di gestire tassi d’interesse più alti, circostanza che dovrebbe avvantaggiare l’USD. È interessante notare che, da venerdì, a dispetto del dato positivo sulle buste paga, le attese di un rialzo del tasso a marzo dalla Fed sono scese del 3,0%, in scia ai timori per la Cina e per il caro-dollaro (il motivo è che si prevede un’assenza di richiesta di USD dopo i dati).

Al di là dei problemi della borsa cinese, stando ai dati ufficiali, l’inflazione dei prezzi al consumo è salita lievemente a causa dell’aumento dei prezzi dei generi alimentari. L’IPC a/a cinese è salito all’1,6% dall’1,5% di novembre, l’IPP è rimasto invariato al -5,9%. L’esiguo recupero forse è un primo indicatore che la domanda dei consumatori si sta stabilizzando.

La PBoC ha fissato la media per lo CNY a 6,5626 a fronte del 6,5938 dell’ultima chiusura.

In Australia, le offerte di lavoro sono scese dello 0,1% dall’1,3%.

In Nuova Zelanda, i permessi di costruzione sono aumentati dell’1,8% a fronte del dato rivisto al rialzo pari al 5,4%. Questi dati non aiuteranno né l’AUD né l’NZD a recuperare il consistente terreno perduto contro l’USD.

La coppia AUD/USD rimane in un pattern ribassista, con il rischio di un ulteriore ribasso che porterebbe a un test del minimo di settembre a 0,6905. In un contesto di avversione al rischio, le valute di finanziamento continueranno a trovare richiesta.

La coppia USD/JPY è ancora oggetto di vendite, si prevede un’estensione del momentum ribassista fino al minimo di agosto a 116,15 (dopo il superamento del debole supporto a 116,50).

Oggi gli investitori monitoreranno i dati sull’inflazione in Norvegia, le vendite al dettaglio in Svizzera e i nuovi permessi di costruzione residenziali in Canada. L’IPC primario norvegese dovrebbe scendere al 2,6% dal 2,8%, l’indice core allo 0,0% dallo 0,2%.

Poiché i prezzi del Petrolio Greggio continuano a scendere, è probabile che la Norges Bank tagli di nuovo i tassi alla riunione di marzo, indipendentemente dai dati riferiti all’inflazione. Rimaniamo decisamente ribassisti sulla NOK alla luce della domanda globale e delle dinamiche dei prezzi delle materie prime.

Ancora avversione al rischio, ma sembra attenuarsi il panico
 

Articoli Correlati

Antonio Deruda
Panoramica indici USA e Europa   Da Antonio Deruda - 26.02.2024

REPORT DEL 24.02.2024 FTS MIB Tutti gli indici sono in una posizione di forza TF di lungo periodo, ma necessita cautela perché ci troviamo su valori molto importanti sia di prezzo...

Ancora avversione al rischio, ma sembra attenuarsi il panico

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email