🔥 Premium Stock Picks potenziati dall’ IA dI InvestingPro Ora con uno sconto del 50%APPROFITTA DELLO SCONTO

Anteprima FOMC: la Fed annuncerà la data di inizio del tapering?

Pubblicato 22.09.2021, 09:40

Rassegna giornaliera sul mercato forex, 21 settembre 2021

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management.

Restano solo altri tre annunci di politica monetaria della Federal Reserve prima della fine dell’anno. Se il Presidente della Fed Jerome Powell vuole dare tempo ai mercati di prepararsi al tapering degli acquisti di asset, la banca centrale dovrà annunciare qualcosa domani, mercoledì. Senza dubbio, si parlerà del tapering, molto probabilmente durante la conferenza stampa. L’unica domanda che determinerà la risposta dei mercati sarà la data di inizio del tapering.

La sola cosa che i partecipanti dei mercati vogliono sapere dalla Fed domani è se fornirà una precisa data di inizio. Negli ultimi mesi, si è creduto che avrebbe presentato un piano chiaro per la riduzione degli acquisti di asset a settembre. In occasione dell’ultimo vertice, a luglio, la Fed aveva detto che non c’erano i criteri per offrire indicazioni con largo anticipo. Ad agosto, a Jackson Hole, Powell ha dichiarato che la banca centrale probabilmente comincerà il tapering prima della fine dell’anno, ma ha aggiunto che c’è ancora “molta strada da fare prima di raggiungere la piena occupazione”, considerata il criterio fondamentale per un aumento dei tassi.

Tutta questa esitazione a dare il via al processo di tapering si è avuta prima della recente delusione dell’occupazione non agricola e dell’inflazione. Gli ultimi dati sorprendentemente bassi, insieme ad un aumento della volatilità dei mercati, spingeranno la Fed a non fornire alcuna indicazione precisa domani. Al contrario, la banca probabilmente ammetterà che l’attività economica si è allentata ed esprimerà però fiducia per la ripresa. Powell dovrebbe confermare che si aspetta comunque che il tapering cominci quest’anno, ma è troppo presto per decidere se debba iniziare a novembre o a dicembre.

Il trading sulla decisione sui tassi del FOMC

Onestamente, che sia a novembre o dicembre non fa molta differenza. E, se la Fed volesse essere un po’ più precisa, potrebbe farlo. Il trading sulla decisione sui tassi del FOMC sarà complicato, perché si tratta di un annuncio in due parti. Alle 14 ET/18 GMT saranno pubblicati la dichiarazione del FOMC, le proiezioni economiche e il “dot plot”. Alle 14:30 ET/18:30 GMT, Powell comincerà la conferenza stampa. Eventuali indicazioni sul tapering si avranno in quel momento.

Le proiezioni economiche ed il dot plot daranno i primi indizi circa la posizione della banca centrale.

A luglio, quando erano state pubblicate le ultime proiezioni, sette policymaker erano a favore di un aumento dei tassi l’anno prossimo, e due di questi si aspettavano più di un aumento.

Se uno di questi numeri dovesse salire, il dollaro potrebbe schizzare. La reazione sarà netta e breve. Le previsioni sull’inflazione dovrebbero aumentare, ma le proiezioni sulla crescita dovrebbero restare invariate.

E poi ci sarà il discorso di Powell, il grosso punto interrogativo. Gli investitori saranno delusi se non sarà fornita una data di inizio precisa, e il dollaro dovrebbe indebolirsi inizialmente.

Tuttavia, alla fine dei conti, se il maggiore indizio sarà che la Fed pensa ancora che il tapering comincerà nel 2021, un paio di mesi non faranno molta differenza. Se così fosse, non assisteremo ad un prolungato sell-off del dollaro USA.

La Banca del Giappone si incontrerà stanotte (prima del FOMC) ma non si prevedono cambiamenti. La crescita è leggermente migliorata, ma l’inflazione è ancora bassa. Il dollaro australiano resta sotto pressione dopo i verbali della Reserve Bank che hanno confermato che la banca si aspetta tassi di interesse invariati fino al 2024, il che significa che resteranno ben distanti da quelli di USA, Regno Unito, Canada e Nuova Zelanda.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.