Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Aumenta la paura di una recessione?

it.investing.com/analysis/aumenta-la-paura-di-una-recessione-200454969
Aumenta la paura di una recessione?
Da Gabriel Debach   |  23.06.2022 09:32
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Con i riflettori puntati sulla testimonianza di Powell al Congresso, la prima dal suo secondo mandato, i mercati europei faticano a trovare quella fiducia necessaria, scambiando esclusivamente in territorio negativo.

Milano nuovamente maglia nera (-1,36%) tra le principali piazze finanziarie europee, enfatizzando quella vulnerabilità e preoccupazioni che circondano il nostro Paese – alle prese con turbolenze politiche e rischi energetici, dove oltre ai noti dilemmi di forniture di gas e di rincari dei prezzi della benzina, si sono annesse quelle legate all’acqua e alle sue ripercussioni, sia energetiche che alimentari.  Governo che proprio ieri ha approvato al Consiglio dei ministri il nuovo decreto contro i rincari delle bollette di luce e gas mettendo mano al portafoglio con circa 3,27 miliardi di euro.

Listini europei che da inizio settimana stanno scambiando in territorio misto, prossimo allo zero, mentre quelli statunitensi in rialzo di quasi due punti percentuali, enfatizzando quindi una maggiore preoccupazione sulla crescita del Vecchio Continente maggiore rispetto a quella statunitense.

Federal Reserve: In un evento, quello di ieri della testimonianza alla commissione bancaria del Senato, durato quasi due ore e mezza, tra discussioni sul mercato del lavoro, inflazione, criptovalute, Ucraina, recessione, mercato energetico e scelte politiche, il presidente della Fed Jerome Powell ha riconosciuto l’esistenza – impossibile rispondere alla domanda che non vi sia –di un chiaro rischio che il rapido inasprimento della politica monetaria statunitense possa far precipitare l'economia statunitense in recessione e che la narrativa di un "atterraggio morbido" sarà “molto impegnativo. Il mercato continua a valutare un'alta probabilità di un aumento di 75 punti base da parte della Fed il 27 luglio e di due punti percentuali entro fine anno, con un tasso che dovrebbe assestarsi al 3,75%.

Mercati azionari statunitensi che hanno ieri faticato a trovare una propria direzione, oscillando tra guadagni e perdite. Le preoccupazioni per l'inflazione, l'inasprimento delle banche centrali e il loro impatto sulla crescita rimangono al centro. Tuttavia, con molti dei titoli già in forte calo, il sentiment degli investitori si è in qualche modo stabilizzato (ieri il Vix è ritornato sotto la soglia dei 30 punti, cedendo quasi il 4%). 

Rischio di stagflazione che ieri ha lasciato il posto al rischio di recessione, con i titoli energetici e dei materiali che hanno registrato le maggiori perdite.

Performance settori USA
Performance settori USA




La paura di una recessione, con gli spread tra i Treasury a 10 anni e quello a due anni calato ieri del 26% a 0,074%, ha influito sul petrolio, sceso sotto i 104 dollari al barile, in calo di quasi 15 dollari al barile in sole due settimane.

In Europa l'inflazione energetica fatica a stabilizzarsi, con i prezzi del gas naturale TTF cresciuti in un mese del 50%, dopo le limitazioni delle forniture russe e l'esplosione in Texas di Gnl. Anche il rame sensibile, spesso utilizzato quale termometro della crescita, è stato sottoposto a rinnovate pressioni e ora viene scambiato sui nuovi minimi degli ultimi 12 mesi.
 
 
Appuntamenti odierni: Giornata fitta di appuntamenti che non lascerà gli investitori privi di dati a cui far riferimento. I rilasci dei PMI preliminari in Europa e negli Stati Uniti potrebbero evidenziare quel percorso di rallentamento economico atteso.  Il consiglio europeo e soprattutto il Summit BRICS potrebbero inoltre portare all’attenzione nuove opportunità per la Russia, con l’India e la Cina che già hanno aumentato l’acquisto di petrolio russo (la Russia ha infatti sostituito l’Arabia Saudita quale primo fornitore di petrolio cinese).

Infine, attenzione al mercato bancario americano, con le pubblicazioni degli stress test le quali potrebbero dare quel semaforo verde o meno, ai percorsi di dividendi e buyback approvati.

Appuntamenti odierni
Appuntamenti odierni



Criptovalute: Mercato delle criptovalute che sempre di più si trova al centro dei dibattiti di politica economica. Ieri perfino durante l’audizione di Powell il tema è tornato ad essere evidenziato.  Maggiori strette di regolamentazioni potrebbero quindi essere la nuova preoccupazione che potrebbe colpire alcuni cripto-asset, ma che allo stesso tempo potrebbe rappresentare una futura selezione naturale sui progetti.
Bitcoin continua a combattere per mantenere il proprio livello sopra la soglia dei $20mila.

Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer:
 
Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.   Il prezzo delle criptovalute può variare significativamente e non sono adeguate per tutti gli investitori. Il trading sulle criptovalute non è supervisionato da alcun quadro regolatorio dell’Unione Europea

Aumenta la paura di una recessione?
 

Articoli Correlati

Aumenta la paura di una recessione?

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (1)
Peter Good
Peter Good 23.06.2022 10:52
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Paura di una recessione??? Ma lei e company dove vivete??? Siamo già in recessione, e lo siamo almeno dal 2007. La gente normale, comune è in difficoltà economica da quasi un ventennio. In Italia ci sono milioni di fabbrichette, di impresette ferme a 30 anni fà, che non si sà veramente come facciano ad essere ancora aperte...
Alessandro Tassi
Alessandro Tassi 23.06.2022 10:52
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Nero...
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email