Ultime Notizie
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Cederà la RBA, vista la debolezza dello yuan?

Da Kathy LienValute06.08.2018 21:28
it.investing.com/analysis/cedera-la-rba-vista-la-debolezza-dello-yuan-200222043
Cederà la RBA, vista la debolezza dello yuan?
Da Kathy Lien   |  06.08.2018 21:28
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management.

La nuova settimana di scambi è iniziata con il dollaro USA ancora in salita.

Il biglietto verde inizialmente era sceso durante la seduta newyorkese, per poi invertire la tendenza con il crollo del cambio EUR/USD al minimo di un mese e quello della coppia GBP/USD al minimo di 10 mesi.

Le valute europee sono quelle che ci hanno rimesso di più, ma nessuna delle principali valute è uscita indenne da questa impennata del dollaro.

Le tensioni commerciali e la debolezza dello yuan sono le cause principali di questa forte richiesta di dollari.

Dopo un leggero rialzo registrato venerdì, dopo la decisione della Banca Popolare Cinese di alzare il coefficiente di riserva obbligatoria, lo yuan ha ripreso a scendere.

Molti lettori ci hanno scritto dicendosi confusi dal fatto che il cambio USD/JPY stia salendo anziché scendere per le tensioni commerciali e che l’oro stia scendendo anziché salire.

In genere si ritiene che lo yen giapponese debba salire nelle situazioni di avversione al rischio, ma attualmente non si comporta da valuta rifugio in quanto il Giappone è fortemente esposto alla questione della guerra commerciale.

La Cina sta deprezzando la propria valuta ed i grafici seguenti sull’andamento dei cambi USD/JPY e USD/CNY mostrano come il cambio USD/JPY rappresenti un’immagine chiara di questa guerra commerciale.

Il cambio USD/JPY (linea arancione) si è mosso di pari passo con quello USD/CNY (linea bianca), e l’indebolimento dello yuan ha portato ad un calo dello yen.

L’oro, dal canto suo, non sale in quanto il dollaro è in salita e questo causa un calo dei prezzi.

Per martedì non sono attesi dati economici importanti negli USA e l’attenzione sarà rivolta agli sviluppi delle tensioni commerciali tra USA e Cina, che non accennano a diminuire.

USD/JPY (orange), USD/CNY
USD/JPY (orange), USD/CNY

Il dollaro australiano è in ballo con l’annuncio di politica economica della Reserve Bank.

Il cambio AUD/USD nell’ultimo mese è rimasto nel range stretto tra 0,7318 e 0,7464, un caso tipico per un breakout.

Tuttavia, non è chiaro se la decisione della RBA sul tasso sia sufficiente a far uscire il cambio da questo range.

Nell’ultimo vertice della RBA si era parlato dei progressi nel mercato del lavoro e di un aumento dell’inflazione.

Da allora abbiamo visto una crescita più forte nell’occupazione ed un aumento della fiducia dei consumatori.

La pressione dell’inflazione si è allentata ma resta forte su base trimestrale e annua.

La cattiva notizia è che l’attività dei settori manifatturiero e terziario si è indebolita e, nonostante il surplus commerciale sia aumentato sensibilmente a giugno, il mese scorso è peggiorato per via del calo dello yuan cinese al minimo di 6 mesi contro il dollaro australiano.

Finora la RBA non ha rilasciato dichiarazioni sul rallentamento della crescita cinese e sulla guerra commerciale, ma le tensioni tra USA e Cina rappresentano un rischio importante per l’economia australiana che non può essere ignorato.

Se il Governatore Lowe finalmente dovesse parlarne, il cambio AUD/USD toccherà il minimo di un anno.

Se invece sceglieranno di ignorare ancora una volta i rischi esterni e manterranno la dichiarazione di politica invariata, il cambio AUD/USD potrebbe riavvicinarsi ai 75 centesimi.

Il cambio NZD/USD resterà sottotono in attesa della RBNZ, mentre i trader del cambio USD/CAD attenderanno il report PMI IVEY di martedì.

AUD Data Points
AUD Data Points

La valuta che ha registrato la performance peggiore è stata la sterlina a causa della possibilità che non si trovi alcun accordo sulla Brexit.

Durante il fine settimana, il ministro per il Commercio britannico Fox ha affermato “l’intransigenza della Commissione ci sta spingendo a non trovare nessun accordo”, mentre lunedì il portavoce del Governo britannico James Slack ha dichiarato che secondo il Primo Ministro May è meglio nessun accordo piuttosto che un accordo sbagliato.

Sebbene il Governo si dica ancora fiducioso su un accordo sulla Brexit, ci si prepara all’eventualità che questo non venga trovato.

Il Governatore della BoE Carney la scorsa settimana ha riconosciuto l’esistenza di questa possibilità e anche il governo si prepara a farlo.

Il cambio GBP/USD è sceso al minimo di 11 mesi dopo queste notizie, e, visto il calo al di sotto del livello di supporto di 1,30, la prossima fermata per il cambio potrebbe essere il minimo di un anno di 1,2775.

Intanto, i dati tedeschi sugli ordinativi industriali inferiori alle attese hanno fatto scendere il cambio EUR/USD al minimo di un mese.

Il cambio è sceso per il quinto giorno consecutivo di scambi, dopo la notizia che gli ordinativi manifatturieri hanno segnato il maggiore calo degli ultimi 4 anni.

Nonostante l’indebolimento dell’euro, la domanda dai paesi al di fuori della zona euro è scesa bruscamente a causa delle tensioni commerciali.

Su base annua, le vendite sono scese per la prima volta dal luglio 2016.

Questo calo riflette quello della fiducia degli investitori e delle aspettative delle imprese.

Visto questa inflessione, i dati di martedì sulla produzione industriale tedesca e quelli sulla bilancia commerciale potrebbero avere un certo peso.

In ogni caso, il cambio EUR/USD ha chiuso la giornata più vicino ai massimi che ai minimi, dunque, una ulteriore ripresa è possibile prima di vedere una correzione più ampia.

Cederà la RBA, vista la debolezza dello yuan?
 

Articoli Correlati

Renato Decarolis
Questa volta è stato diverso!   Da Renato Decarolis - 23.05.2022

Le strategie di trading con le candele Heikin-Ashi sui cambi EUR/USD, GBP/USD, USD/CHF, USD/JPY, AUD/USD, NZD/USD, USD/CAD e sul BITCOIN.   Attenzione: se non riesci a vedere il...

Cederà la RBA, vista la debolezza dello yuan?

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email