Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Previsioni sul FOMC: niente tagli, ma occhio a questi tre aspetti

Da Kathy LienValute29.04.2020 08:40
it.investing.com/analysis/fomc-preview-no-rate-cut-but-3-things-to-watch-200437195
Previsioni sul FOMC: niente tagli, ma occhio a questi tre aspetti
Da Kathy Lien   |  29.04.2020 08:40
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Rassegna giornaliera sul mercato forex, 28 aprile 2020

 Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management.

Il dollaro USA è sceso bruscamente in vista degli eventi di mercoledì: il report sul PIL USA e l’annuncio di politica monetaria da parte della Fed. La fiducia dei consumatori è scesa al minimo degli ultimi quattro anni. Tra i due grandi eventi in agenda, il PIL potrebbe influenzare maggiormente i mercati rispetto al FOMC in quanto non sono previsti interventi sui tassi di interesse. Il PIL ci darà il primo segnale sulle conseguenze del COVID-19 sull’economia USA e capiremo se la contrazione sarà maggiore del previsto. Ci sono state solo due settimane di lockdown nel primo trimestre, dunque, gli investitori venderanno dollari immediatamente se i dati saranno deboli o se temeranno che quelli sul 2° trimestre siano peggiori. Una contrazione, di qualunque entità essa sia, sarebbe la prima dal 2011, e se il PIL dovesse scendere di oltre l’1%, sarebbe il calo maggiore degli ultimi 11 anni. Se il PIL dovesse crescere meno del previsto perché i dati comprendono solo due settimane di blocco delle attività, il dollaro potrebbe rimbalzare, ma il rally sarebbe di breve durata, in quanto gli investitori rivolgeranno la loro attenzione sulla Fed.

Dopo l’allentamento aggressivo di marzo, la Federal Reserve dovrebbe lasciare invariati i tassi questo mercoledì. L’obiettivo principale della banca negli ultimi mesi è stato quello di stabilizzare un mercato azionario che oscillava di 1000 punti al giorno e di iniettare liquidità nel sistema finanziario. Con queste misure ci è riuscita, ma ora gli investitori si concentrano sulla crescita. Dunque, per questo annuncio di politica monetaria, ci sono tre importanti questioni per la Fed:

1. Per quanto tempo resteranno bassi i tassi?
2. Quanto sarà forte la contrazione?
3. Quali altre misure può prendere la Fed?

Dopo i dati sul PIL del 1° trimestre, gli investitori vorranno vedere cosa si aspetta la Fed per l’economia quest’anno: Quanto sarà forte la contrazione? Per quanto tempo la Fed terrà i tassi vicini allo zero? Quali altre misure verranno prese? È fuor di dubbio che la Fed rinnoverà l’impegno a non alzare i tassi di interesse a breve. Dovrà riconoscere che l’economia è stata fortemente colpita dal COVID-19  e che la crescita nel secondo trimestre probabilmente sarà molto debole. Bisognerà vedere se il Presidente della Fed Jerome Powell metterà l’accento sulla “forte ripresa” che ci sarà alla riapertura dell’economia o sulla grande incertezza per il futuro. Se le dichiarazioni saranno condite di ottimismo, il dollaro potrebbe registrare un rally. Ma se dovesse suggerire che le nuove misure di distanziamento sociale porteranno ad una ripresa più lenta, il cambio USD/JPY potrebbe scendere sotto 106. I trader dovranno guardare alle previsioni della Fed sul PIL, al ritmo degli acquisti di asset e a qualsiasi adeguamento tecnico dei tassi per riserve eccessive. La banca ha già rallentato il ritmo degli acquisti con la normalizzazione della funzionalità dei mercati, dunque potrebbe renderlo ufficiale.

Le valute legate alle materie prime continuano a salire contro il biglietto verde, e questo non ci sorprende, considerando che l’Australia e la Nuova Zelanda stanno riaprendo le loro economie dopo aver contenuto con successo il coronavirus. Per entrambe le valute durante la notte si attendono dei dati importanti: dati commerciali della Nuova Zelanda e dati sull’inflazione australiana. L’inflazione dovrebbe essere salita in Australia nel primo trimestre, e questo dovrebbe portare ad un IPC relativamente stabile. Se abbiamo ragione, il rally del dollaro australiano dovrebbe rafforzarsi. Anche per il disavanzo commerciale della Nuova Zelanda si prevede un miglioramento, che dovrebbe innescare un rialzo del dollaro neozelandese. Il cambio USD/CAD è sceso sotto 1,40 per la prima volta in quasi due settimane. Considerando che i prezzi del petrolio sono in calo, questo ribasso è stato creato esclusivamente dalla debolezza del dollaro USA.

L’euro, che si era avvicinato a 1,09 all’inizio della seduta newyorkese è sceso. Prevediamo un euro debole in vista dei dati sul PIL della zona euro e del vertice BCE. Per domani sono attesi i dati sull’inflazione tedesca e sulla fiducia dei consumatori della zona euro e si prevedono letture deboli a tutto tondo. La sterlina ha chiuso la giornata in salita contro il biglietto nonostante i dati deboli della Confederation of British Industry (CBI) sul settore distributivo.

 

 

Previsioni sul FOMC: niente tagli, ma occhio a questi tre aspetti
 

Articoli Correlati

Previsioni sul FOMC: niente tagli, ma occhio a questi tre aspetti

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (2)
GIULIO Rocchi
GIULIO Rocchi 29.04.2020 13:21
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
l euro sarà sempre debole finché ogni nazione pensa per sé stesso
Di Massimiliano
Di Massimiliano 29.04.2020 9:00
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Buongiorno e grazie Kathy!
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email