Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Il dollaro guadagna slancio nei primi scambi del 2022

Da Kathy LienValute04.01.2022 07:42
it.investing.com/analysis/il-dollaro-guadagna-slancio-nei-primi-scambi-del-2022-200450408
Il dollaro guadagna slancio nei primi scambi del 2022
Da Kathy Lien   |  04.01.2022 07:42
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Rassegna giornaliera sul mercato forex, 03 gennaio 2021

Analisi realizzata alla chiusura del mercato statunitense a cura di Kathy Lien, Direttrice di FX Strategy per BK Asset Management

I tori del dollaro si sono caricati nel primo giorno di scambi del 2022. Il biglietto verde è salito bruscamente contro tutte le principali valute, ed il cambio USD/JPY ha chiuso al massimo di  4 anni. Il rally di ieri del dollaro è stato dovuto principalmente all’impennata dei rendimenti deI titoli del Tesoro USA. Il rendimento dei decennali è salito sopra l’1,6%, per la prima volta dopo più di un mese, mentre il rendimento dei titoli a 2 anni è salito al livello più alto da marzo 2020. La prospettiva di tre aumenti dei tassi dalla Federal Reserve quest’anno sta creando la domanda per il dollaro. Dicembre è stato un mese pesante per il biglietto verde, nonostante la posizione meno cauta della banca centrale.

In questo nuovo anno, gli investitori sembrano meno preoccupati dell’impatto economico della variante Omicron, che si sta dimostrando meno letale delle precedenti varianti, e, come suggerisce un titolo del Wall Street Journal, la “variante Omicron potrebbe finire per salvare vite” in quanto la rapida circolazione del virus meno letale potrebbe portare all’immunità di gregge. Gli eventi economici di questa settimana dovrebbero sottolineare l’appeal del dollaro. Ci aspettiamo dei verbali FOMC meno cauti e dei dati positivi sull’occupazione questo venerdì. Tuttavia, non aspettatevi che il report di oggi dell’ ISM sul settore manifatturiero spinga il biglietto verde, in quanto la regione di Philadelphia ha riportato una crescita decisamente più debole.

Le valute legate alle materie prime sono state le più colpite dal rialzo del dollaro, con il dollaro australiano in calo quasi di 1 punto percentuale del suo valore. I mercati australiani sono rimasti chiusi lunedì, ma l’aumento record dei casi di COVID e la sospensione di China Evergrande Group (HK:3333) sulla borsa di Hong Kong hanno colpito duramente AUD e NZD. Detto ciò, il governo australiano ha dichiarato che l’impatto più lieve della variante Omicron permette di andare avanti con i piani di riapertura.

Secondo il Primo Ministro Morrison:

“Dobbiamo smetterla di pensare al numero dei casi e pensare alla malattia grave, convivendo con il virus, gestendo la nostra salute e assicurandoci di tenere sotto controllo i sintomi facendo andare avanti l’economia”.

A differenza dell’Australia, i casi di COVID-19 in Nuova Zelanda restano sotto controllo, con i nuovi casi che si sono stabilizzati durante il mese scorso. Ciò vuol dire che se ci dovesse essere una ripresa della propensione al rischio, il dollaro neozelandese dovrebbe riprendersi velocemente.

Sarà una settimana intensa per i trader del dollaro canadese, con il report sull’occupazione di dicembre, l’indice IVEY PMI e la bilancia commerciale in agenda. Il cambio USD/CAD è salito bruscamente questo lunedì sulla scia dei rialzi del dollaro USA, e c’è ancora margine di rialzo.

Sebbene i prezzi del petrolio siano in salita, sarà difficile che la crescita occupazionale canadese replichi i dati dello scorso mese. Inoltre, la Federal Reserve potrebbe alzare i tassi di interesse prima della Banca del Canada.

Rispetto alle altre principali valute, euro e sterlina sono state più resilienti. Con una banca centrale cauta e dati sottotono, ci sorprende che l’EUR/USD sia scambiato sopra e non sotto l’1,12. L’Europa è stata colpita duramente dal COVID-19, e a differenza di altri paesi che stanno continuando a riaprire, molte nazioni della zona euro hanno inasprito le restrizioni.

La sterlina merita di fare bene. Non soltanto la Banca d’Inghilterra ha sorpreso con un aumento dei tassi a dicembre, ma il governo britannico non crede che siano necessarie altre misure in quanto la variante Omicron è “chiaramente più leggera” delle atre varianti, secondo Boris Johnson.

Sebbene gennaio sia solitamente un mese debole per il dollaro USA, il biglietto verde dovrebbe andare bene questa settimana, con possibili ulteriori rialzi nel corso del mese.

Il dollaro guadagna slancio nei primi scambi del 2022
 

Articoli Correlati

Il dollaro guadagna slancio nei primi scambi del 2022

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email