📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Il rally dell'oro ha il fiato lungo?

Pubblicato 22.05.2024, 09:05
IXIC
-
US10YT=X
-
ENX
-

Le parole non spostano di un centimetro le biciclette” (Francesco Moser)

Il mese di maggio si avvia a chiudere come meglio non ci si poteva aspettare. L’indice MSCI World ha guadagnato ancora, trascinato al rialzo da Wall Street che intraday ha fatto segnare un nuovo massimo storico. In particolare il Nasdaq ha toccato nuovi picchi grazie alla spinta dei produttori di chip, e sull’attesa che dai verbali della riunione della Federal Reserve, in agenda questa sera, possano arrivare nuovi spunti che mettano alla prova il rally. Le tensioni geopolitiche in Medio Oriente hanno alimentato invece l’aumento del prezzo di alcune materie prime ed in particolare il gas, salito, sulla Borsa di Amsterdam, sopra la soglia di €30. Più stabile il petrolio che ha chiuso in leggero ribasso e sempre sotto la soglia di $80. I timori sulla volatilità dell'oro nero restano però elevati: il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman ha infatti rinviato la sua visita in Giappone, prevista ieri, a causa di un problema di salute di suo padre, il re Salman, secondo quanto ha riferito il segretario di governo giapponese Yoshimasa Hayashi. L’ipotesi di una successione nel regno saudita nel bel mezzo di un conflitto, non è una notizia che rende tranquilli gli operatori. Il calendario macro di oggi prevede infine un discorso della presidente della Bce, Christine Lagarde alle ore 10:00.

Tornano le IPO, e il Financial Galà

Next Geosolutions, azienda internazionale specializzata in geoscienze marine, ha completato il processo di collocamento e sarà quotata in Borsa a partire da oggi 22 maggio. Il collocamento istituzionale ha raccolto complessivamente circa €57,5 milioni, inclusi circa 7,5 milioni dall'integrale esercizio dell'opzione Greenshoe. La capitalizzazione di mercato post-money della società è di circa €300 milioni, rendendo NextGeo la società con la maggiore capitalizzazione tra quelle ammesse al mercato Euronext (EPA:ENX) Growth Milan (EGM). Il flottante rappresenta il 13% delle azioni ordinarie ammesse alla negoziazione, con un prezzo di collocamento di €6,25 per azione. Le richieste di sottoscrizione hanno superato l'offerta di oltre due volte, con un book composto principalmente da investitori istituzionali italiani ed esteri con un orizzonte di investimento a medio-lungo termine. Il capitale raccolto sarà utilizzato per ulteriore crescita e per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche all'avanguardia. I piani futuri includono operazioni di M&A e una possibile espansione geografica. In questo contesto di ritorno di interesse per le Ipo di Piazza Affari ed in particolare il listino EGM, si inserisce il Financial Galà evento di riferimento in Italia, organizzato da Integrae Sim, per l’incontro tra le società di eccellenza quotate sul listino delle Pmi ad alto potenziale di crescita e l'intero ecosistema degli investitori. L’evento è stato trasmesso ieri in diretta streaming sul sito del Financial Galà e sulla pagina linkedin di Integrae. Per chi se lo fosse perso la registrazione, con le testimonianze di 13 società quotate di eccellenza, è disponibile sul sito dell'evento.

La corsa all’oro

In un contesto di rinnovate aspettative per un taglio dei tassi della Federal Reserve e crescenti tensioni geopolitiche, l'oro fa segnare nuovi massimi storici. Nella seduta di lunedì il prezzo spot dell'oro ha toccato un nuovo picco di $2.450, mentre i contratti futures si sono portati sui massimi facedo sgenare un prezzo di di $2.454. Un movimento influenzato dai recenti dati economici provenienti dagli Stati Uniti, che hanno mostrato un'inflazione leggermente inferiore alle aspettative per il mese di aprile (+3,4% contro il previsto +3,5%). Questo ha rafforzato l'ipotesi di un possibile taglio dei tassi di interesse nella riunione della Fed di settembre. Tuttavia, è soprattutto l'incertezza geopolitica a contribuire all'aumento del valore dell'oro. Ieri mattina è stata infatti confermata la morte del presidente iraniano Ebrahim Raisi e del ministro degli Esteri Hossein Amirabdollahian in un incidente in elicottero. Evento che aggiunge ulteriori incognite alla già critica situazione in Medio Oriente, consolidando il ruolo dell'oro come bene rifugio. Infine incide positivamente il trend dei tassi di interesse di mercato con il Treasury a 10 anni sceso ai minimi dal 10 aprile scorso.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.