Sblocca dati premium: Fino al 50% di sconto InvestingProAPPROFITTA DELLO SCONTO

Mercoledì ci dirà quale direzione prenderanno i mercati in questa settimana lenta

Pubblicato 21.05.2024, 09:54
XAG/USD
-
NVDA
-
HG
-
SI
-
CL
-
NG
-
US10YT=X
-
XLE
-
VIX
-
US20YT=X
-

Questa settimana sarà notevolmente più lenta, dato che non ci sono praticamente dati fino a mercoledì, l’asta dei Treasury ventennali non si terrà prima di mercoledì, i verbali della Fed arriveranno mercoledì e gli utili di Nvidia (NASDAQ:NVDA) arriveranno mercoledì. Mercoledì mattina, naturalmente, ci sarà la scadenza delle opzioni di VIX. Quindi, mercoledì si prospetta molto impegnativo, ma lunedì e martedì saranno noiosi come non mai.

Naturalmente, se vi piace ascoltare gli oratori della Fed e Raphael Bostic è il vostro funzionario preferito della Fed, e spesso venite sorpresi in giro per la città con la sua maglia nei fine settimana e il cappellino della Fed di Atlanta, allora siete fortunati.

Il lunedì sarà all’insegna di Raphael Bostic, che darà il via alle trasmissioni di Bloomberg TV alle 7:30 AM ET, seguite da alcune osservazioni di apertura alla Conferenza sui mercati finanziari della Fed di Atlanta alle 8:45, per concludere la giornata alle 19:00 ET. Bostic tornerà martedì con alcuni commenti alle 9:10 e una piccola moderazione di un panel alle 19:00. Giovedì concluderà le sue apparizioni della settimana con alcune domande e risposte da parte degli studenti MBA alle 15:00.

Anche il governatore della Fed Chris Waller avrà una settimana intensa. Martedì discuterà delle prospettive economiche alle 9.00 ET e venerdì spiegherà le sue ali da falco parlando di R* alle 9.35 ET. Sarei sorpreso se venerdì non parlasse di R*, altrimenti noto come tasso neutrale, che è più alto di quanto si pensasse.

Vedendo ciò che è accaduto di recente sui mercati, non si può fare a meno di pensare che il tasso neutrale sia più alto di quanto la Fed pensi. Mi sembra di averlo detto spesso negli ultimi due anni e sembra che il tempo mi dia sempre più ragione. Basta guardare il movimento parabolico del rame per capire che la politica non è poi così restrittiva.

I prezzi del rame sono saliti a oltre 5 dollari venerdì e ora sono aumentati di quasi il 40% dall’inizio di febbraio. Se questo non è inflazionismo, allora non so cosa lo sia. Tendo a considerare il rame come il terzo della mia lista quando si parla di forza inflazionistica, dopo il petrolio e la benzina che occupano i primi due posti. Storicamente, quando i prezzi del rame salgono, gli indici dei prezzi pagati del settore manifatturiero e dei servizi ISM aumentano.

Copper Futures-Daily Chart

Se il rame è corretto e i prezzi ISM dei servizi e del settore manifatturiero aumentano a maggio e giugno, la disinflazione di squadra è in grande difficoltà. Se la politica monetaria fosse restrittiva e la R* fosse così bassa come alcuni pensano, non si verificherebbe quello che vediamo ora nei prezzi del rame o, se vogliamo, in tutti i prezzi degli asset.

Nel frattempo, la stessa cosa sta accadendo con l’argento, il piombo, lo zinco e il nichel.

Generic 1st LA Future Daily Chart

In questo momento, l’unica cosa che stiamo aspettando è l’impennata del petrolio, e sembra che anche questo sia prossimo a verificarsi. Il petrolio ha visto il suo RSI superare la tendenza al ribasso e iniziare a muoversi verso l’alto, mentre i prezzi hanno mantenuto il supporto a 78,50 dollari. Se inizierà a muoversi di nuovo verso l’alto e si dirigerà verso gli 85 dollari, le cose inizieranno a farsi davvero interessanti sul fronte dell’inflazione e dei tassi di interesse.Crude Oil-Daily Chart

Anche la benzina sta mostrando segni di rialzo, con un’interruzione della tendenza al ribasso nell’RSI e un chiaro rimbalzo dei prezzi dopo il completamento di un modello di testa e spalle.

Natural Gas Futures-Daily Chart

Questi segnali si ripercuoteranno direttamente sul rialzo dei tassi decennali, perché i decennali sono stati incollato al prezzo del petrolio per mesi, con un piccolo ritardo. Quindi, se il prezzo del petrolio sale, i tassi a 10 anni saliranno insieme al petrolio, e più il petrolio sale, più il tasso a 10 anni salirà.Crude Oil Daily Chart

Of course, natural gas prices are also rising and appear to be breaking out.

Naturalmente, anche i prezzi del gas naturale stanno salendo e sembrano essere in fase di rottura.Nat Gas Futures-Daily Chart

Ecco perché XLE appare così rialzista e sembra aver interrotto una tendenza al ribasso. Probabilmente si sta dirigendo molto più in alto, uscendo da una bandiera toro.XLE-Daily Chart

La scorsa settimana abbiamo assistito anche a un balzo delle tariffe di spedizione basate sul WCI Composite Freight Benchmark. In questo momento, quindi, abbiamo i prezzi dei metalli e le tariffe di spedizione in aumento, i prezzi dell’energia in procinto di salire, con un’inflazione dei servizi già calda, e c’è da chiedersi dove saranno i tassi d’inflazione tra 2 o 3 mesi se queste tendenze delle materie prime continueranno a salire o resteranno ferme ai livelli attuali. Scommetto che i tassi di inflazione saliranno e che l’idea che la politica monetaria sia restrittiva cambierà perché, a quanto pare, la politica non è restrittiva perché il tasso neutro è più alto di quanto pensassimo.WCI Composite Freight Benchmark

Quindi prestate attenzione a ciò che Waller dice su R*; se dice che probabilmente è più alto, allora significa che la politica non è abbastanza restrittiva per fare qualcosa contro l’inflazione e che il secondo avvento dell’inflazione è solo iniziato.

Link all’articolo originale

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.