Ultime Notizie
Investing Pro 0

Le cinque cose da seguire sui mercati questa settimana

Economia 21.08.2022 13:16
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 
© Reuters
 
US500
+3,09%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
DJI
+2,18%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 
IXIC
+4,41%
Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio
Aggiungi alla watchlist
Aggiungi Posizioni

Posizione aggiunta con successo a:

Nomina il tuo portafoglio holding
 

Di Noreen Burke

Investing.com - Questa settimana gli investitori si concentreranno sul discorso di Jerome Powell, capo della Federal Reserve, alla conferenza annuale della banca centrale a Jackson Hole, alla ricerca di indicazioni sul futuro andamento dei tassi di interesse. Il discorso potrebbe scuotere i mercati, con il rally delle azioni statunitensi che ha già mostrato segni di rallentamento. Attesi anche i dati economici statunitensi, nei timori sulla prospettiva di una recessione. Intanto, i dati PMI della zona euro e del Regno Unito dovrebbero indicare un ulteriore rallentamento dell’attività delle aziende. Ecco gli eventi da seguire questa settimana:

  1. Jackson Hole

Gli investitori attenderanno il discorso di Jay Powell a Jackson Hole, nel Wyoming, per avere delle indicazioni sull’andamento dei tassi d’interesse statunitensi e sulla tempistica necessaria a riportare l’inflazione sotto controllo.

The Fed ha alzato i tassi di interesse di 225 da marzo, nel tentativo di tenere a bada l’inflazione che è al massimo degli ultimi quattro decenni.

I policymaker della Fed hanno ribadito che c’è ancora strada da fare nella lotta all’inflazione, allontanando le aspettative di un picco dell’inflazione e di una sorta di “svolta più cauta”, due fattori che avevano contribuito a far salire i titoli azionari.

I verbali della Fed della scorsa settimana hanno mostrato che, sebbene l’entità del rialzo dei tassi di settembre sia ancora da decidere, i policymaker hanno ritenuto che finora non vi fossero molte prove che le pressioni inflazionistiche si stessero attenuando.

Powell probabilmente ricorderà agli investitori che con un altro rapporto sull’inflazione e un altro sull’occupazione prima del vertice di settembre, i funzionari hanno ancora tempo {{frl||per decidere} quanto grande dovrebbe essere il rialzo dei tassi.

  1. Dati USA

Il calendario economico della settimana indica i dati di luglio su redditi personali e sulle spese personali, che comprendono anche l’indice dei prezzi delle spese per consumi personali (PCE), l’indicatore preferito dalla Fed per misurare l’inflazione.

Nei 12 mesi a giugno, l’indice PCE è salito del 6,8%, l’aumento maggiore da gennaio 1982.

Altri dati includono quelli relativi alla revisione del secondo trimestre del prodotto interno lordo, che inizialmente avevano mostrato una contrazione dello 0,9%.

Saranno inoltre rilasciati i dati relativi agli ordinativi di beni durevoli alle richieste iniziali di disoccupazione e i dati PMI di luglio. Nel frattempo, i dati sulle vendite di nuove case faranno luce sul raffreddamento del mercato immobiliare.

  1. Azioni

Le azioni statunitensi sono salite dall’inizio del secondo semestre grazie agli utili corporate più forti del previsto e alle speranze che l’economia possa evitare una recessione, anche se la Fed aumenterà i tassi per frenare l’inflazione.

I mercati hanno guadagnato nonostante gli avvertimenti dei policymaker Fed, secondo i quali le aspettative di un picco dell’inflazione e di una cosiddetta svolta cauta da parte della banca centrale potrebbero essere premature.

Ma ci sono segnali che indicano che il rally potrebbe iniziare a rallentare dopo che i tre principali indici di Wall Street hanno chiuso la scorsa settimana in ribasso. L’indice S&P 500 è sceso dell’1,2% circa e il Nasdaq è sceso del 2,6%, interrompendo una serie di rialzi di quattro settimane. Il Dow ha perso circa lo 0,2% sulla settimana.

“Quando gli operatori di mercato torneranno dalle vacanze e si guarderanno indietro... scopriranno che le banche centrali sono ancora lontane dall’aver raggiunto i loro obiettivi di contenimento dell’inflazione”, hanno scritto gli strategist di ING in una nota ai clienti.

“Ciò significa che continuerà la lotta tra le aspettative di inasprimento delle banche centrali e i timori di recessione”.

  1. PMI della zona euro

La zona euro pubblicherà martedì i dati PMI di agosto, che saranno seguiti molto da vicino l’indice PMI composito di luglio è sceso al di sotto di 50, indicando una contrazione dell’attività commerciale. Si prevede che le letture dell’indice PMI si deterioreranno di nuovo con i prezzi dell’energia nell’area dell’euro ancora in aumento.

Sempre martedì, saranno rilasciati i dati sulla fiducia dei consumatori per il mese di agosto, che si prevede toccherà un nuovo minimo storico dopo essere sceso ai minimi storici in luglio.

Gli osservatori del mercato guarderanno anche ai verbali del vertice di luglio della Banca Centrale Europea per capire che tipo di rialzo dei tassi da aspettarsi a settembre, dopo che i funzionari hanno aumentato i tassi dello 0,5% il mese scorso e hanno segnalato un altro rialzo nel prossimo vertice.

  1. Indici PMI britannici

Il Regno Unito pubblicherà martedì i dati PMI che saranno tenuti sotto stretta osservazione dopo che la Banca d’Inghilterra ha avvertito all’inizio del mese di una recessione di 15 mesi a partire dalla fine di quest’anno.

L’inflazione nel Regno Unito ha toccato il 10,1% a luglio, il livello più alto dal febbraio 1982, e alcuni economisti prevedono che raggiungerà il 15% nel primo trimestre del prossimo anno, a causa dell’aumento dei costi dell’energia e dei generi alimentari.

I dati della scorsa settimana hanno mostrato che i salari sono in ritardo rispetto alla crescita dei prezzi e la fiducia dei consumatori è scesa a un minimo storico.

La BoE ha già aumentato i tassi di interesse sei volte da dicembre, agendo come un freno alla crescita, ma i segnali di un ampliamento delle pressioni inflazionistiche hanno spinto gli economisti ad alzare le loro previsioni per ulteriori aumenti dei tassi.

  • Articolo realizzato con il contributo di Reuters
Le cinque cose da seguire sui mercati questa settimana
 

Articoli Correlati

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email