Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Listini europei in calo, tra rischi globali e PMI zona euro

Pubblicato 24.05.2022, 10:46
Aggiornato 24.05.2022, 10:17
© Reuters.

Di Geoffrey Smith

Investing.com – In calo le principali piazze europee negli scambi di questo martedì, mentre il richiamo ai rischi per la crescita globale da parte di Cina e Stati Uniti ha messo rapidamente fine al relief rally di lunedì.

Pesano gli  utili deludenti di Snap (NYSE:SNAP), insieme al pacchetto di stimolo poco incisivo presentato in Cina.

Alle 10:20 CEST, l’indice STOXX 600 è in calo di 2,9 points, o dello 0,7% a 432,74 punti, Il DAX tedesco è in calo  dell’1,0%, il CAC 40 francese è in calo dell’1,3% mentre il FTSE 100 britannico è in calo dello 0,8%.

In Francia l’indice Insee sulla fiducia delle imprese ha mostrato un calo maggiore del previsto a maggio e anche gli indici PMI del settore manifatturiero e dei servizi è sceso più del previsto.

In Germania, l’indice composito PMI ha registrato il primo aumento dall’inizio della guerra in Ucraina, con una lettura a 54,6, contro le aspettative di un calo a 54,0. Tuttavia, S&P Global stima un rallentamento dell’attività nella zona euro. L’indice composito PMI della regione è sceso a 54,9 da 55,8 di marzo.

Questi numeri suggeriscono ancora che l’economia è chiaramente in territorio di espansione, nonostante i timori di un rallentamento della crescita a causa degli aumenti dei prezzi energetici e dei problemi della catena di approvvigionamento aggravati dalla politica cinese dello Zero COVID. Tale politica è stata al centro della rivalutazione dell’ultimo pacchetto di stimoli fiscali della Cina durante la notte. L’euforia iniziale dei mercati cinesi all’annuncio di una serie di misure, tra cui grandi sconti fiscali per le imprese, ha presto lasciato il posto alla consapevolezza che gli stimoli avranno scarso effetto se le autorità impediranno alla gente di muoversi e consumare.

La prospettiva di un aumento dei tassi di interesse incombe anche sui titoli europei, dopo che la Presidente della BCE Christine Lagarde ha segnalato che la banca aumenterà il tasso sui depositi almeno a zero (dall’attuale -0,5%) entro la fine di settembre. Martedì, parlando con Bloomberg, Lagarde ha anche lasciato aperta la possibilità di un rialzo di 50 punti base già a luglio, anche se la maggior parte degli analisti lo ritiene ancora improbabile.

Per quanto riguarda i titoli europei, il colosso dell’abbigliamento online Zalando (ETR:ZALG) ed il gruppo di food delivery HelloFresh (ETR:HFGG) sono scesi entrambi del 5%. Just Eat Takeaway (AS:TKWY) ha perso il 5,6%.

In controtendenza Barclays (LON:BARC), che sale del 2,3% dopo aver confermato il riacquisto delle azioni pianificato.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.