Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Mediobanca: Borsa crede a ipotesi Unicredit, il titolo corre. Ecco il fair value

Pubblicato 23.02.2024, 15:40
Aggiornato 23.02.2024, 15:40
© Reuters

Investing.com – Le voci su un possibile matrimonio tra UniCredit (BIT:CRDI) e Generali (BIT:GASI) attraverso Mediobanca (BIT:MDBI) spingono il titolo di piazzetta Cuccia al rialzo. Le azioni Mediobanca sul FTSE MIB oggi salgono del 4,63% alle 15 rispetto ai 12,3 euro della vigilia.

L’interesse di Unicredit

A lanciare l’indiscrezione sul possibile risiko è stato il quotidiano Il Foglio, secondo cui una grande banca d’affari starebbe lavorando a uno studio di fattibilità relativo all’acquisizione di Mediobanca (primo azionista di Generali con una quota del 13%) da parte di UniCredit, tramite un'offerta pubblica di scambio, con un 20% di premio previsto per gli azionisti. Valore dell'operazione: 12 miliardi di euro.

La base di partenza sarebbe quella già ipotizzata nel 2021. Tuttavia, all’epoca l’amministratore delegato di Mediobanca, Alberto Nagel, rispose “no grazie”. Dal punto di vista industriale, aveva detto Nagel, “credo sia una combinazione che serva poco a entrambi: tra una banca d'affari specializzata come siamo noi e una banca universale come Unicredit penso sia un'operazione poco sensata che darebbe poco sia all'uno che all'altro”.

Oggi, però, le cose sono cambiate. “La posizione di Unicredit dinanzi a questo nuovo dossier (su Mediobanca e Unicredit) – spiega Il Foglio - potrebbe essere molto diversa rispetto a tre anni fa. All'inizio del 2021, il valore di capitalizzazione di Unicredit era di circa 18 miliardi. Oggi è di 50 miliardi, con 10 miliardi di capitale in eccesso, come confermato a inizio febbraio dall'ad di Unicredit Andrea Orcel, e se Unicredit volesse portare avanti l'operazione non avrebbe necessariamente bisogno del benestare del capo di Mediobanca”.

La Borsa ci crede

Inoltre, i movimenti azionari dei giorni scorsi, con la Fondazione Crt che dopo aver ceduto la quota in Banco Bpm (BIT:BAMI) ha consolidato la propria partecipazione in Generali, fanno pensare che effettivamente qualcosa si stia muovendo.

Dal canto suo, la Borsa sembra crederci. Oltre alla corsa di Mediobanca, che al 23 febbraio ha una capitalizzazione di mercato di 10,7 miliardi, sale anche Generali (+3,26% a 22,14 con un market cap di 34,22 miliardi) e, in maniera più prudente, Unicredit (+1,35% a 30,87).

Mediobanca: qual è il fair value delle azioni

Utilizzando InvestingPro, possiamo anche approfondire l’analisi relativa ai 3 titoli.

Concentrandoci su Mediobanca, emerge come, nonostante le azioni siano già salite di circa il 20% negli ultimi 3 mesi, secondo i modelli di valutazione, l’istituto finanziario abbia ancora spazio per crescere quest'anno.

Al 23 febbraio, infatti, il Fair Value di InvestingPro, che riassume 5 modelli finanziari riconosciuti e adattati alle caratteristiche specifiche di Mediobanca, si attesta a 15,91 euro, ovvero il 23% in più rispetto al prezzo attuale di 12,87 euro per azione.

Fair Value Mediobanca al 23 febbraio

Nelle ultime settimane, gli abbonati di InvestingPro hanno potuto seguire lo sviluppo delle previsioni degli analisti su Mediobanca.

Per quanto riguarda il target price, invece, il livello fissato dai 13 analisti (12,87 euro per azione) intervistati da InvestingPro sembra esser stato raggiunto con i guadagni di oggi. Tuttavia, se le ultime indiscrezioni sul possibile intervento di Unicredit dovessero rivelarsi fondate, non è escluso che valori e previsioni possano velocemente cambiare.

***

Come lettori dei nostri articoli, potete approfittare della nostra piattaforma di strategia borsistica e di analisi fondamentale InvestingPro a un prezzo ridotto, con uno sconto del 10% sul piano annuale.

Potrete scoprire quali azioni acquistare e quali vendere per sovraperformare il mercato e incrementare i vostri investimenti, grazie a una serie di strumenti esclusivi:

  • ProPicks: portafogli azionari gestiti da una fusione di intelligenza artificiale e competenze umane, con performance comprovate.
  • ProTips: informazioni digeribili per semplificare in poche parole masse di dati finanziari complessi
  • Fair Value e Health Score: 2 indicatori sintetici basati su dati finanziari che forniscono una visione immediata del potenziale e del rischio di ciascun titolo.
  • Screener avanzato di titoli: Cerca i titoli migliori in base alle vostre aspettative, tenendo conto di centinaia di metriche e indicatori finanziari.
  • Dati finanziari storici per migliaia di titoli: In modo che i professionisti dell'analisi fondamentale possano scavare da soli in tutti i dettagli.
  • E molti altri servizi, per non parlare di quelli che abbiamo in programma di aggiungere presto!

Non affrontate più il mercato da soli: unitevi alle migliaia di utenti di InvestingPro per prendere le decisioni giuste sul mercato azionario e far decollare il vostro portafoglio, qualunque sia il vostro profilo o le vostre aspettative.

Cliccate qui per abbonarvi con un Super sconto valido per l'abbonamento Pro annuale!

Informazioni Pro

Ecco i nostri consigli sulle Azioni italiane sottovalutate a Febbraio 2024.

Potete iscrivervi gratuitamente al prossimo webinar del 28 febbraio "Le possibili applicazioni delle medie mobili e come sfruttarle" a QUESTO LINK. Inoltre, scopri come Battere S&P 500 con azioni selezionate dall’Intelligenza Artificiale grazie al nostro ultimo strumento ProPicks.

Se vuoi capire come utilizzare al meglio Fair Value e Propicks di InvestingPro guarda il video cliccando su QUESTO LINK.

Ultimi commenti

dunque...attuale amministratore delegato del gruppo UniCredit. Dal 2014 al 2018 è stato presidente di UBS Investment Bank e per vent'anni, dal 1992 al 2012, ha lavorato nel dipartimento M&A di Merrill Lynch a Londra....se tanto mi da tanto UBS ha alzato il tgt price a 14 euro non per nulla....
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.