Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Nikkei 225 oltre quota 40.000 su forza del settore tech e dati positivi

Pubblicato 04.03.2024, 02:04
Aggiornato 04.03.2024, 02:03
© Reuters

Investing.com-- L'indice di riferimento giapponese Nikkei 225 ha superato un livello chiave nei primi scambi di lunedì, estendendo un rally guidato dalla tecnologia, mentre letture economiche positive hanno contribuito a migliorare il sentimento nei confronti dell'economia e della Banca del Giappone.

L'indice Nikkei 225 è salito dello 0,8% fino a raggiungere il livello record di 40.308,0 punti, superando il livello di 40.000 per la prima volta nella sua storia.

I titoli tecnologici sono stati quelli che hanno dato il maggior impulso all'indice, con i titoli dei produttori di chip e di quelli ad essi collegati che hanno registrato guadagni sostenuti grazie alla persistente convinzione che l'intelligenza artificiale porterà a un boom della domanda nei prossimi mesi.

Il produttore di apparecchiature per il test dei chip Advantest Corp. (TYO:6857) è balzato del 3,7% e si è avvicinato a un massimo storico, mentre Tokyo Electron Ltd. (TYO: ) ha toccato il massimo storico. (TYO:8035) ha toccato un massimo di tre anni. Anche SoftBank Group Corp. (TYO:9984) si è avvicinata ai massimi di tre anni.

Il rally di Wall Street, alimentato dal settore tecnologico, ha favorito l'ingresso delle azioni giapponesi, soprattutto perché l'indice IXIC, che pesa sul settore tecnologico, ha chiuso venerdì a un livello record.

L'economia giapponese è considerata solida, l'inflazione è destinata a diminuire

Anche i principali dati economici pubblicati lunedì hanno dipinto un quadro positivo per i mercati giapponesi.

Il sito giapponese spesa in conto capitale è aumentato del 16,4% nel quarto trimestre, sfidando un inatteso rallentamento della crescita economica, grazie alla tenuta della spesa delle imprese.

Altri dati hanno mostrato che il base monetaria giapponese - un indicatore chiave delle tendenze inflazionistiche - è inaspettatamente scivolato ai minimi di sei mesi a febbraio. La lettura, che si inserisce nel contesto di un più ampio raffreddamento dell'inflazione giapponese, dà alla BOJ uno scarso impulso a inasprire aggressivamente la politica monetaria.

Sebbene si preveda che la banca centrale alzerà i tassi di interesse dai livelli ultra-bassi già ad aprile, è probabile che mantenga le condizioni monetarie ampiamente allentate, creando un contesto positivo per le azioni giapponesi.

Ultimi commenti

Scritto in un italiano stentato, forse tradittore google? meglio precisare che si tratta di una traduzione automatica. Se usassero chatgpt avrebbero una traduzione migliore …
40300 in recessione. Germania 8 di fila verdi...Italia verso la recessione e a 33k...qui davvero siamo al Ridicolo...
Mi preparo per il grande short jappo…
dati falsi e lo sanno tutti, l'econmia giapponese è in recessione ed il mondo non compra più giapponese.Serve perchè gli Stati Uniti stanno preparando la guerra
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.