1 titolo da comprare e 1 da vendere questa settimana: Fortinet, Tesla

Pubblicato 01.04.2024, 06:32
NDX
-
US500
-
DJI
-
TSLA
-
IXIC
-
FTNT
-
XLK
-
002594
-
LI
-
XPEV
-
  • Questa settimana saranno al centro dell'attenzione il rapporto sui posti di lavoro negli Stati Uniti, le indagini PMI e gli oratori della Fed.
  • Fortinet è da comprare con l'inizio dell'evento annuale "Accelerate 2024".
  • Tesla è da vendere con la previsione di consegne deboli nel 1° trimestre.
  • Siete alla ricerca di altre idee di trading? Iscrivetevi a InvestingPro per meno di 9 dollari al mese solo per un periodo limitato e non perdete mai un altro mercato rialzista perché non sapete quali titoli comprare!
  • Le azioni statunitensi hanno chiuso giovedì in leggero rialzo, segnando un'altra settimana vincente, mentre il sito S&P 500 ha chiuso il primo trimestre più forte degli ultimi cinque anni.

    L'indice di riferimento è salito del 10,2% nei primi tre mesi dell'anno, registrando il miglior guadagno del primo trimestre dal 2019. Nel frattempo, l'indice blue-chip Dow Jones Industrial Average ha guadagnato il 5,6% nel periodo in esame, registrando la performance del primo trimestre più forte dal 2021.

    L'indice tecnologico Nasdaq Composite ha chiuso il trimestre con un guadagno del 9,1%.

    Fonte: Investing.com

    La settimana che ci attende sarà un'altra settimana intensa, con l'inizio del secondo trimestre e gli investitori che continueranno a valutare il percorso delle prospettive dei tassi di interesse della Federal Reserve.

    Il dato più importante del calendario economico sarà il rapporto sull'occupazione statunitense di venerdì, che dovrebbe mostrare che l'economia ha aggiunto 198.000 posti di lavoro, rispetto alla crescita di 275.000 posti di lavoro di febbraio. Il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere stabile al 3,9%.

    In attesa del rapporto sull'occupazione, si osserveranno con attenzione anche i PMI manifatturieri e dei servizi dell'ISM.

    Weekly Economic Calendar

    Fonte: Investing.com

    Questi comunicati saranno accompagnati da una nutrita serie di oratori della Fed, con i governatori John Williams, Loretta Mester, Mary Daly e Thomas Barkin che interverranno in pubblico.

    Nel frattempo, il presidente della Fed Jerome Powell parteciperà a una discussione moderata davanti al Business, Government, and Society Forum della Stanford University mercoledì.

    Secondo il sito Investing.com Strumento di monitoraggio della Fed, gli operatori vedono ora circa il 60% di possibilità che il primo taglio dei tassi avvenga a giugno, contro l'80% di poche settimane fa.

    Indipendentemente dalla direzione che prenderà il mercato, qui di seguito evidenzio un titolo che potrebbe essere richiesto e un altro che potrebbe subire un nuovo ribasso. Ricordate però che il mio orizzonte temporale è solo per la settimana entrante, da lunedì 1 aprile a venerdì 5 aprile.

    Azioni da acquistare: Fortinet

    Mi aspetto che questa settimana Fortinet (NASDAQ:FTNT) sovraperformi, in quanto il fornitore di soluzioni di cybersicurezza ospita l'attesissimo evento "Accelerate 2024", durante il quale probabilmente mostrerà i suoi ultimi progressi nelle applicazioni AI.

    La conferenza di quattro giorni, intitolata "Step Into the Platform Era", prenderà il via lunedì dal Mandalay Bay Convention Center di Las Vegas.

    I riflettori saranno puntati soprattutto sul discorso programmatico del fondatore e CEO Ken Xie, previsto per martedì alle 12:00PM PDT/9:00AM EST.

    Secondo la descrizione, Xie presenterà strategie all'avanguardia e fornirà preziose indicazioni su come le tendenze emergenti e le innovazioni della moderna intelligenza artificiale stiano guidando la trasformazione dell'economia digitale in rapida evoluzione.

    Inoltre, altri membri chiave del team dirigenziale di Fortinet dovrebbero rivelare nuovi dettagli sui sistemi di prevenzione delle intrusioni e sui componenti di sicurezza degli endpoint dell'azienda specializzata in cybersicurezza.

    Giunte all'ottava edizione, le azioni di Fortinet tendono a salire durante la settimana dell'evento annuale "Accelerate". In occasione dell'ultima conferenza, tenutasi nell'aprile 2023, le azioni FTNT sono balzate in alto dopo che Xie ha evidenziato nuove caratteristiche e funzioni di cybersecurity.

    Il titolo FTNT ha chiuso la sessione di giovedì a 68,31 dollari, a poca distanza dal picco del 2024 di 73,91 dollari raggiunto il 7 febbraio. L'azienda di sicurezza di rete con sede a Sunnyvale, in California, ha una valutazione di 52,1 miliardi di dollari.

    Fortinet Chart
    Fonte: Investing.com

    Le azioni sono in forte rialzo dall'inizio dell'anno e hanno guadagnato circa il 17% nel 2024, poiché il produttore di software di sicurezza beneficia di una forte domanda da parte delle grandi imprese per le sue soluzioni di sicurezza basate sul cloud.

    Come sottolinea ProTips, Fortinet ha un punteggio di salute finanziaria quasi perfetto di 4/5, grazie alle solide prospettive di crescita degli utili e delle vendite.

    Fonte: InvestingPro

    Vale la pena notare che i modelli quantitativi di InvestingPro indicano un potenziale rialzo del 6,7% per le azioni FTNT, che porterebbe le azioni più vicine al loro obiettivo di prezzo Fair Value di circa 73 dollari.

    Azioni da vendere: Tesla

    Credo che Tesla (NASDAQ:TSLA) subirà una settimana deludente, in quanto i numeri delle consegne del primo trimestre del produttore di veicoli elettrici in difficoltà probabilmente deluderanno gli investitori a causa dell'impatto negativo di vari venti contrari sulla sua attività.

    Tesla comunicherà le consegne del primo trimestre martedì e si prevede che i risultati saranno penalizzati da una domanda debole in Cina e in Europa, oltre che da interruzioni della produzione negli stabilimenti di Shanghai e Berlino.

    Secondo le stime di consenso, il pioniere dei veicoli elettrici guidato da Elon Musk dovrebbe aver spedito circa 457.000 veicoli nei primi tre mesi dell'anno.

    Tuttavia, il sentimento dei venditori è stato estremamente ribassista nei giorni precedenti la relazione, con diversi analisti - tra cui quelli di Goldman Sachs, Citibank e Deutsche Bank - che hanno abbassato le stime per il Q1 a circa 420.000 consegne.

    In confronto, Tesla ha consegnato 484.507 veicoli nel quarto trimestre e 422.875 nel primo trimestre del 2023.

    Nonostante la sua strategia di riduzione dei prezzi e i vari incentivi ai clienti negli Stati Uniti, in Cina e in Europa, Tesla ha lottato contro i problemi di domanda e gli elevati livelli di scorte nell'attuale contesto.

    I continui tagli ai prezzi hanno alimentato la preoccupazione che Tesla sia costretta a offrire sconti sui suoi veicoli per mantenere la quota di mercato di fronte all'indebolimento della domanda e alla crescente concorrenza delle case automobilistiche tradizionali e delle startup cinesi di veicoli elettrici, come BYD (SZ:002594), Li Auto (NASDAQ:LI) e Xpeng (NYSE:XPEV).

    Giovedì il titolo TSLA ha chiuso a 175,79 dollari, non lontano dal minimo storico di 160,51 dollari toccato il 14 marzo. Alla valutazione attuale, il gigante dei veicoli elettrici di Austin, Texas, ha un valore di mercato di 560 miliardi di dollari.

    Tesla Chart
    Fonte: Investing.com

    Va notato che le azioni Tesla sono crollate del 29% nel primo trimestre, guadagnandosi il dubbio titolo di titolo con la peggiore performance dell'S&P 500 nei primi tre mesi del 2024.

    Tesla presenterà i risultati del primo trimestre il 24 aprile. A sottolineare le sfide a breve termine che Tesla deve affrontare nell'attuale contesto, 12 dei 13 analisti intervistati da InvestingPro hanno tagliato le loro stime sugli utili negli ultimi 90 giorni, con un calo di circa il 50% rispetto alle loro aspettative iniziali.

    Tesla Earnings Forecast

    Fonte: InvestingPro

    Le stime di consenso prevedono un utile di 0,59 dollari per azione, in calo del 31% rispetto all'utile per azione di 0,85 dollari dello stesso trimestre dell'anno scorso. Il fatturato dovrebbe aumentare di meno del 4% su base annua, raggiungendo i 24,19 miliardi di dollari.

    Assicuratevi di consultare InvestingPro per rimanere in sintonia con l'andamento del mercato e con le sue implicazioni per il vostro trading.

    I lettori di questo articolo possono usufruire di uno sconto extra del 10% sui piani annuali e biennali con i codici coupon PROTIPS2024 (annuale) e PROTIPS20242 (biennale).

    Abbonatevi qui e non perdetevi più un mercato toro!

    Divulgazione: Al momento della stesura del presente documento, sono lungo sull'S&P 500 e su Nasdaq 100 tramite lo SPDR S&P 500 ETF (SPY) e l'Invesco QQQ Trust ETF (QQQ). Sono anche lungo sul Technology Select Sector SPDR ETF (NYSE:XLK ).

    Ribilancio regolarmente il mio portafoglio di singoli titoli ed ETF sulla base di una costante valutazione del rischio sia del contesto macroeconomico che dei risultati finanziari delle società.

    Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente quelle dell'autore e non devono essere considerate come consigli di investimento.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.