Ultime Notizie
Chiusura
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Fai l’upgrade ora

Euro sotto unità: preludio sell off come nel 2000?

it.investing.com/analysis/euro-sotto-unita-preludio-sell-off-come-nel-2000-200453832
Euro sotto unità: preludio sell off come nel 2000?
Da Guido Gennaccari   |  13.05.2022 11:20
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 


Spesso analizzare i grafici azionari nella valuta di riferimento potrebbe essere fuorviante e impedire una accurata valutazione del trend effettivo. Cosa accadrebbe se si analizzassero SP500, Eurostoxx e Ftsemib in valuta diversa da quella domestica?

Grafico dello SP500 in dollari ed euro
Grafico dello SP500 in dollari ed euro



SP500. Si noterebbe come l’unica situazione in cui l’euro era sotto la parità è coinciso con la discesa della bolla dot.com del 2000. Altro dato interessante è dato dal recupero dei massimi del 2000, in termini di euro, che si è verificato circa nel 2015: lo SP500 in euro è simile alle quotazioni del Nasdaq! Da questo dato si percepisce il gap tra tecnologia US ed europea. Nel breve periodo invece è palese come il drawdown dai massimi storici è minore se considerati i prezzi in euro.    


Grafico dell'Eurostoxx in dollari ed euro
Grafico dell'Eurostoxx in dollari ed euro


Eurostoxx. Mentre in termini di euro nel 2021 l’indice si è avvicinato molto ai top del 2007, considerando il valore in dollari invece la distanza dai top del 2007 è maggiore, di molto. Un indice che va benino a livello domestico, ma che arranca in termini internazionali. La discesa dai massimi recenti, in termini di dollari, porta l’indice più in basso rispetto alle quotazioni in euro.


Grafico del Ftsemib in dollari ed euro
Grafico del Ftsemib in dollari ed euro



Ftsemib. La prima distorsione evidente è data dal top del 2007 in dollari, maggiore, di molto, rispetto a quello del 2000 (come per l’Eruostoxx). Altro dato illuminante: la vera resistenza della lateralità che esiste dal 2009 è sulla resistenza dei 4.000 $che non è stata superata con gli ultimi massimi. Anche per l’indice italiano l’ultima discesa è stata più penalizzante in termini di dollari.


Attenzione quindi, se non ci dovesse essere un intervento tra banche centrali con uno swap in dollari (operazioni che esistono, non a caso, da dicembre 2007), c’è il rischio della perdita di parità dell’euro contro il dollaro con valori inferiori per l’euro e rischi di sell off come nel 2000. Erano altri tempi, erano altre banche centrali, almeno lo speriamo.

Euro sotto unità: preludio sell off come nel 2000?
 

Articoli Correlati

Euro sotto unità: preludio sell off come nel 2000?

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
Commenti (3)
Ale Gua
agua 13.05.2022 14:40
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Con l'euro debole e il dollaro forte c'è un aumento del valore dei titoli statunitensi per cui, in questa fase, non converrebbe comprare titoli che ad esempio contiene il nasdaq?
Guadagna Pentiti
GuardaAvanti 13.05.2022 14:40
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
É il contrario, se hai comprato quando € era forte hai comprato + azioni statunitensi, ora conviene a loro comprare da noi…fermo restando che l’ipotetico guadagno/perdita sull’aumento o meno del cambio
Marco Galbiati
Marco Galbiati 13.05.2022 14:40
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
li paghi cari però
Ale Gua
agua 13.05.2022 14:38
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Con l'euro debole e il dollaro forte c'è un aumento del valore dei titoli statunitensi per cui, in questa fase, non converrebbe comprare ch3 ad esempio contiene il nasdaq?
Ermete Ermes
Ermete Ermes 13.05.2022 14:38
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
c'è un aumento del prezzo... non del valore... quindi no, in teoria comprare adesso azioni USA è svantaggioso perché se risale l'euro perdi un 10/15% in un attimo
EDOARDO MARTIGNONI
Object730 13.05.2022 14:31
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo commento è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
Arrivera’ li
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Le nostre Apps
Scarica l'AppApp store
Investing.com
© 2007-2022 Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
  • Iscriviti GRATIS e ricevi:
  • Allerte in tempo reale
  • Portafoglio avanzato
  • Grafici personalizzati
  • App completamente sincronizzata
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email