Ricevi uno sconto del 40%
🚀 La nostra AI ha scelto 6 titoli che sono balzati del 25% nel 1° trimestre. Quali titoli saliranno nel 2° trimestre?Sblocca l'elenco completo

Le "altre" magnifiche 7: i titoli che nei prossimi anni possono riservare sorprese

Pubblicato 02.04.2024, 07:54
Aggiornato 02.09.2020, 08:05

Si è chiuso il primo trimestre con l’indice S&P 500 in rialzo del 10.6%. Di questo rialzo, circa metà (il 4.8% per essere recisi) è dipeso dalle solite magnifiche 7 azioni, di cui circa un quarto dalla sola NVIDIA Corporation (NASDAQ:NVDA).

Nel momento in cui tanti pensano che questo sia un trend destinato a proseguire nel tempo (e magari lo sarà ancora per qualche trimestre) suggerirei di fare un check da qui a 3-5 anni. Il mercato è ciclico, il mercato vive di alti e bassi, e ciò riguarda sia la psicologia degli investitori, che l’andamento dei prezzi, o per usare un linguaggio più tecnico, del fattore speculativo (il multiplo P/E).

La regola d’oro che ogni investitore dovrebbe ricordarsi è che “valutazioni elevate OGGI spesso equivalgono a rendimenti attesi futuri BASSI domani” (e viceversa). Se non credete a questa regola, guardate pure i Treasuries 10+ tanto per citare qualche asset class (vedi sotto).

Fonte: All star charts

Le magnifiche 7 infatti stanno avendo i ritorni ottimi visti nel 2023 e 2024…perché nel 2022 quasi nessuno le voleva (mi ricordo quando compravo Meta Platforms Inc (NASDAQ:META) sui cali ma tutti erano sicuri con il titolo sotto i 100 Dollari che sarebbe fallita per la concorrenza di TikTok).

Ora che abbiamo messo alcuni punti fermi, quali potrebbero essere delle aziende interessanti in tal senso?

Qui ho messo un elenco di 7 possibili titoli che potrebbero beneficiare di considerazioni simili…

Sono titoli che rispecchiano alcuni filtri utilizzati con InvestingPro, in particolare:

  • ROIC > 10%
  • Potenziale rialzista di almeno il 10%
  • Current Ratio > 1
  • Rapporto Debito/Capitale inferiore a 0.9
  • ROA > 5%
  • Capitalizzazione di mercato > 50 Miliardi

Fonte: Investingpro

NON dimenticarti di Approfittare dello sconto del 10% su InvestingPro+ sul piano annuale (clicca QUI), per scoprire quali azioni sono sottovalutate e quali sopravvalutate grazie a una serie di strumenti esclusivi: ProPicks, portafogli azionari gestiti dall'intelligenza artificiale e competenze umane. ProTips, informazioni e dati semplificati. Fair Value e Salute finanziaria, 2 indicatori che forniscono una visione immediata del potenziale e del rischio di ciascun titolo. Screener dei titoli e Dati finanziari storici su migliaia di titoli, e molti altri servizi!

IL RISULTATO

Le aziende che vedete elencate sotto sono 7 titoli molto conosciuti, con tutte le caratteristiche sopra, ed aggiungo con una valutazione di P/E inferiore a 17 (area media storica S&P 500)

  • PayPal Holdings Inc (NASDAQ:PYPL)
  • Alibaba Group Holdings Ltd ADR (NYSE:BABA)
  • Berkshire Hathaway Inc Class A (NYSE:BRKa)
  • Total Energy Services Inc (TSX:TOT)
  • Rio Tinto ADR (NYSE:RIO)
  • Stellantis NV (BIT:STLAM)
  • Cisco Systems Inc (NASDAQ:CSCO)

Molte di queste stanno vivendo da parecchio tempo situazioni di difficoltà non tanto lato fondamentali, quanto lato calo dei prezzi. E come sempre succede, vengono prima denigrate, poi ignorate.

Non tutte statisticamente potranno tornare in auge, ma almeno possiamo iniziare a valutare qualcosa dove le probabilità di rendimenti attesi futuri maggiori siano maggiormente dalla parte dell’investitore, a distanza di qualche anno.

Non tutte le azioni possono diventare magnifiche, ma un’azione magnifica può celarsi dentro ciascuna azione.

Alla prossima!

"L'autore possiede posizioni lunghe su Paypal, S&P 500 e Nasdaq. Quest'articolo è stato scritto a titolo esclusivamente informativo; non costituisce sollecitazione, offerta, consigli, consulenza o raccomandazione all'investimento in quanto tale non vuole incentivare in nessun modo l'acquisto di assets. Ricordo che qualsiasi tipo di asset, viene valutato da più punti di vista ed è altamente rischioso e pertanto, ogni decisione di investimento e il relativo rischio rimangono a carico dell'investitore".

Ultimi commenti

Paypal proprio no, Stellantis si
Sarebbe interessante avere il PE forward per questi titoli.
se non hanno pompato adesso figurati quanto tutti gli asset scenderanno
👏
Nella lista manca Pfizer.
se avessi investito su Nvidia ogni volta che ho sentito parlare di Alibaba e paypal a quest'ora sarei ricco
Berkshire forse le class B…le A quotano un tantino non avendole mai splittate😅
le prime 3 le ho già in portafoglio 👍
Molto bene Cassarella 👍👍👍
tim
ancora con paypal e baba ? 🤣🤣🤣🤣
perché no?
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.