Ultime Notizie
Investing Pro 0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

Le valute legate alle materie prime superano quelle del G10, USD in calo

Da Swissquote Europe Ltd (Arnaud Masset)Panoramica mercato01.12.2015 11:39
it.investing.com/analysis/le-valute-legate-alle-materie-prime-superano-quelle-del-g10,-usd-in-calo-21115
Le valute legate alle materie prime superano quelle del G10, USD in calo
Da Swissquote Europe Ltd (Arnaud Masset)   |  01.12.2015 11:39
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

Market Brief

È cosa fatta, il Fondo Monetario Internazionale (FMI) ha deciso di includere lo yuan nel paniere dei diritti speciali di prelievo (SDR). La divisa cinese avrebbe una ponderazione pari al 10,92%, superiore a quella dello yen giapponese e della sterlina britannica.

La banca centrale cinese (PBoC) ha aumentato la quotazione ufficiale dell’USD/CNY a 6,3973, mentre il tasso per lo yuan offshore (USD/CNH), non soggetto a fasce di negoziazione, si è ripreso durante la seduta asiatica dopo aver ceduto lo 0,65% il giorno prima.

Sul fronte dei dati, il PMI manifatturiero pubblicato nella notte è risultato debole, a riprova che il settore sta vivendo una fase difficile perché i consueti catalizzatori della crescita fanno fatica a tenere il passo. Il PMI ufficiale riferito a novembre è scivolato a 49,6 punti, rispetto ai 49,8 del mese precedente. Tra gli aspetti positivi, segnaliamo il PMI non-manifatturiero, salito a 53,6 punti dai 53,1 di ottobre. Ciò dimostra che i due settori si muovono in direzione opposta: il primo deve ridurre la sovraccapacità, invece l’industria non-manifatturiera si sta espandendo ad un ritmo costante.

Il Composite di Shanghai ha guadagnato lo 0,32%, quello di Shenzhen ha ceduto invece lo 0,24%. L’Hang Seng di Hong Kong è lievitato dell’1,78%.

Sul fronte azionario, sui mercati regionali asiatici i titoli si muovono in territorio positivo. Il KOSPI sudcoreano sta recuperando le perdite di ieri, perché a novembre le esportazioni si sono contratte meno del previsto, attestandosi al -4,7% a/a rispetto al -9% stimato. L’indice guadagna l’1,60%. In Giappone, il Nikkei 225 ha guadagnato l’1,34%, il più ampio indice TOPIX l’1,37%.

L’USD/JPY ha perso fino a un mezzo punto percentuale, scendendo a 122,64, per poi risalire a 122,90 in chiusura.Tuttavia, osservando il quadro generale, la coppia rimane all’interno della fascia bisettimanale, perché gli investitori attendono che la Fed alzi il tasso.

Il trend positivo dell’AUD/USD sta acquisendo slancio e testa ora la resistenza oraria a quota 0,7283 (massimo 25 novembre), dopo che la RBA ha mantenuto invariato al 2% il tasso d’interesse. Al ribasso, il supporto più vicino staziona a 0,7159 (minimo 23 novembre). Rimaniamo rialzisti sul dollaro australiano ed è prevedibile un ulteriore apprezzamento dell’AUD contro l’USD, perché l’economia si è stabilizzata.

La borsa australiana ha guadagnato l’1,93%.

In Europa, tutti i future sui listini europei sono positivi, sulla falsariga dei mercati asiatici. Il FTSE 100 ha guadagnato lo 0,61%, il DAX tedesco lo 0,18%, il CAC 40 lo 0,27% e l’SMI lo 0,14%. Il più ampio indice EURO STOXX 600 ha compiuto un balzo dello 0,42%.

Sul mercato dei cambi, l’EUR/USD non va da nessuna parte, passa di mano intorno a 1,0580, mentre il Cable (GBP/USD) è ancora in rally, in rialzo dello 0,75% rispetto al minimo di ieri. La coppia GBP/USD s’imbatterà in una prima resistenza a 1,5136 (massimo 25 novembre). Nel complesso, abbiamo la sensazione che vi sia ulteriore spazio al ribasso, perché la divergenza fra le politiche monetarie di BoE e Fed eserciterà ulteriore pressione sulla coppia, che ha già testato il supporto intorno a 1,5027-1,50 e probabilmente tenterà di violarlo di nuovo al ribasso.

Oggi gli operatori monitoreranno i PMI manifatturieri in Svezia, Norvegia, Turchia, Spagna, Svizzera, Italia, Sudafrica, Francia, Germania, Eurozona, Regno Unito, Danimarca, Brasile e USA; il tasso di disoccupazione in Germania, Italia ed Eurozona; il PIL del terzo trimestre in Brasile, Italia e Canada; la bilancia commerciale in Brasile; l’indice ISM sul manifatturiero negli USA.

Le valute legate alle materie prime superano quelle del G10, USD in calo
 

Articoli Correlati

Matteo Battaglia
Bear Market Rally   Da Matteo Battaglia - 24.05.2022

In un mercato orso i rally al rialzo non mancano. Vediamo in passato cosa è successo e cosa possiamo sperare per quest'anno.  Nella notte Snap (NYSE:SNAP) manda al tappeto tutti i...

Le valute legate alle materie prime superano quelle del G10, USD in calo

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email