Ricevi uno sconto del 40%
⚠ Allerta sugli utili! Quali azioni sono pronte a salire?
Scoprite i titoli sul nostro radar ProPicks. Queste strategie hanno guadagnato il 19,7% da un anno all'altro.
Sblocca l'elenco completo

Settimana importante sia sul versante macroeconomico che societario

Pubblicato 24.10.2022, 09:26
Aggiornato 12.03.2024, 12:10

Si chiude una settimana profittevole sui mercati finanziari, fatta eccezione per le principali piazze asiatiche.  A guidare i rialzi l’indice tecnologico americano Nasdaq 100 con un +5,78%, seguito dal Dow Jones +4,89% e S&P 500 +4,74%. Subito dopo, il FTSE MIB di Milano appunta un +3,04%, concludendo tra i principali rialzi europei, a oltre due volte i guadagni dello Stoxx 600 +1,27%, nella settimana che ha visto la vittoria diplomatica e l’uscita di scena di Mario Draghi e la nomina del nuovo Governo firmato Giorgia Meloni. Movimenti sul mondo delle criptovalute maggiormente contenuti con il Bitcoin che chiude in rialzo di un magro +1,6%.

Performance indici

Con l’incertezza che ancora accompagna gli investitori, sebbene il Vix abbia chiuso la settimana in calo di oltre sette percentuali e sotto la soglia dei 30 punti, i mercati ostentano barlumi di ottimismo. In particolare, lo S&P 500 è ora in rialzo di circa il 4,6% dall'inizio di ottobre, che storicamente tende a essere un mese difficile per la performance del mercato. Rialzi in questo mese che sono presenti anche sulle altre piazze finanziarie. Tuttavia, affinché i mercati possano realizzare un rimbalzo sostenibile, dovremmo probabilmente ancora aspettare determinate condizioni, tra cui la moderazione dell'inflazione e il picco dei rendimenti dei Treasury (saliti su nuovi massimi di periodo, con il rendimento a 10 anni che ha raggiunto la soglia del 4,3%, quasi tre volte l'1,51% all'inizio dell'anno). Nessuna delle quali sembra ancora confermata.

A spostare l’umore degli investitori al rialzo i buoni dati che sono pervenuti dagli utili del terzo trimestre (soprattutto per i titoli americani).  Delle 99 società dell'S&P 500 che hanno finora comunicato gli utili per il 22° trimestre, il 74,7% ha riportato guadagni superiori alle stime degli analisti. Questo dato si confronta con una media a lungo termine del 66,2% e con una media dei quattro trimestri precedenti del 78,1%. Forse un tema comune riscontrabile per il momento nella stagione degli utili è stata la resilienza dei consumatori statunitensi, nonostante gli incombenti venti contrari all'economia.

Nella settimana si vedrà un acceleramento della potenza di fuoco di questa stagione delle trimestrali con i grandi nomi, tra cui Alphabet (NASDAQ:GOOGL), Microsoft (NASDAQ:MSFT), Twitter, Meta, Amazon (NASDAQ:AMZN) e Apple (NASDAQ:AAPL). Anche in Europa sono attesi i numeri per Philips, Novartis (SIX:NOVN), HSBC (LON:HSBA), SAP, Air Liquide (EPA:AIRP), UBS, Daimler, Iberdrola (BME:IBE), TotalEnergies, Unilever (LON:ULVR), Anheuser Busch, Schneider Electric (EPA:SCHN), Equinor, Sanofi (EPA:SASY), Airbus, Volkswagen (ETR:VOWG) e Glencore, per citarne alcuni.

Nel frattempo, è inoltre atteso lo spin-off di Mobileye Global da Intel (NASDAQ:INTC), attraverso un'IPO, il quale dovrebbe generare molto entusiasmo così come la fine della saga di Twitter con la data di scadenza posta al 28 ottobre. Caterpillar oggi è attesa presentare quattro prototipi di macchine elettriche a Monaco, Germania.

Trimestrali USA

Per quanto riguarda l’agenda macroeconomica:

Negli Stati Uniti i dati sul PIL americano del terzo trimestre, attesi per giovedì 27 ottobre, alimenteranno il dibattito sull’evoluzione della prima economia mondiale. Dopo due trimestri consecutivi di flessioni e l’ingresso formale in area della recessione tecnica, ci si aspetta un rimbalzo con il consensus fermo ad un +2,1%. Gli operatori di mercato seguiranno con attenzione, inoltre, il dato sull'inflazione delle spese per consumi personali, attesa per venerdì, i cui valori sono attentamente monitorati dalla Federal Reserve. Infine, sarà interessante seguire le letture flash dei PMI, le vendite di nuove case, il reddito e la spesa personale così come gli ordini di beni durevoli.

In Europa, l’interesse è tutto rivolto sulla riunione di giovedì da parte della Banca Centrale Europea. I mercati si aspettano un altro rialzo dei tassi di 75 pb, portando i costi di finanziamento ai massimi dall'inizio del 2009, dopo che la scorsa settimana l'inflazione ha raggiunto un nuovo record del 9,9% a settembre.  Conferenza stampa della Lagarde che sarà attentamente monitorata soprattutto per captare commenti su inflazione, ma soprattutto su temi legati al quantitative tightening.

Sul fronte macroeconomico, giornata di venerdì decisiva, con le letture di Pil e inflazione. Sono infatti attese le stime flash sulla crescita del Pil per il terzo trimestre per Germania, Francia e Spagna, con le attese rivolte a leggeri rialzi per Francia e Spagna e di contrazione per Berlino. Sul versante inflazione i valori preliminari per il mese di ottobre sono attesi per Germania, Francia, Spagna e Italia. Le attese vedono una nuova accelerazione per Berlino (10,1% a/a) e Roma (+9,7% a/a), mentre in Francia l'inflazione dovrebbe rimanere stabile. Nel frattempo, i dati PMI e gli indicatori sul clima di fiducia di consumatori e imprese saranno monitorati.

Nel Regno Unito, l’attenzione è più politica (sebbene l’economia ormai sia il tema politico attuale sull’isola) con il partito conservatore atteso a eleggere, per la seconda volta nell’anno, il nuovo leader dopo le dimissioni di Liz Truss.

Altrove, le banche centrali di Canada e Brasile sono attese nelle decisioni di politica monetaria.

In Cina, dopo la fine del 20° Congresso Nazionale del Partito Comunista Cinese, il quale ha visto concentrare i poteri (e gli uomini) del presidente Xi Jinping, gli investitori hanno beneficiato delle pubblicazioni migliori delle attese per il PIL del 3° trimestre, la produzione industriale, le vendite al dettaglio e la bilancia commerciale. Le preoccupazioni erano per dati deludenti, dopo la decisione di posticipare le diffusioni a conclusione del Congresso.

Principali appuntamenti della settimana


Altri eventi da monitorare vedono:

·         25-28: L'Agenzia internazionale per l'energia atomica tiene una riunione dei ministri responsabili dell'energia nucleare a Washington

·         Martedì 25/10: governo del primo ministro australiano Anthony Albanese presenterà il suo primo bilancio. Tutto questo mentre la guerra Russia/Ucraina raggiunge purtroppo il traguardo degli otto mesi dall’inizio del conflitto.


Gabriel Debach
eToro Italian Market Analyst
 
Disclaimer: Il contenuto di questa newsletter è di natura informativa ed educativa e non può essere considerata come attività di consulenza finanziaria né come raccomandazione all’investimento.
Performance passate non sono indicative di performance future. Il trading è rischioso e si raccomanda di rischiare solo il capitale che si è disposti a perdere.
Dovresti chiedere consiglio a un consulente finanziario indipendente e debitamente autorizzato e assicurarti di avere la propensione al rischio, l'esperienza e la conoscenza opportune prima di decidere di investire. In nessuna circostanza eToro si assumerà alcuna responsabilità nei confronti di persone fisiche o giuridiche per (a) qualsiasi perdita o danno, interamente o parzialmente causati da, dovuti a, o relativi a qualsiasi transazione legata ai CFD o (b) qualsiasi danno diretto, indiretto, speciale, consequenziale o incidentale.
I mercati delle criptovalute sono servizi non regolamentati e non sono controllati da nessun quadro normativo specifico europeo (incluso il MiFID) o nelle Seychelles. Pertanto, quando utilizzi il nostro Servizio di Trading di Criptovalute non potrai beneficiare delle protezioni disponibili per i clienti che ricevono servizi di investimento regolamentati (a seconda dei casi) dal MiFID, come l'accesso al Cyprus Investor Compensation Fund (ICF)/al Financial Services Compensation Scheme (FSCS) e al Financial Ombudsman Service per la risoluzione delle controversie, né delle protezioni disponibili ai sensi del quadro normativo delle Seychelles.

Ultimi commenti

Investire e guadagnare è quello che ho sempre desiderato, ho finalmente trovato un account manager professionista. Ho iniziato a investire con soli 3.200$ e ho effettuato con successo un prelievo di 26.400$ dopo alcuni giorni di trading, lo consiglio a tutti coloro che sono interessati a fare trading in modo redditizio, ti guiderà per realizzare buoni profitti. Contattalo su 🅵🅰🅲🅴🅱🅾🅾🅺 Williams E. Morgan, e su What👤app:+447361589349 ...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.