⌛ Persi i guadagni 13% di ProPicks a maggio? Abbonati ora, prendi i titoli di giugno scelti dall'AI.Sblocca azioni

USD/CHF E PIVOT FEDERAL RESERVE

Pubblicato 08.04.2024, 08:00
USD/CHF
-

Quando arriverà il pivot da parte della Federal Reserve ?

È questa la domanda che ormai tutti gli operatori si pongono.

I dati rilevati nella settimana di contrattazione appena terminata confermano quanto già constatato nei mesi scorsi, ovvero che l'economia USA è ancora forte e mostra una resilienza inaspettata (USA - Buste paga del settore non agricolo 303K su 212K attese). Questo sembrerebbe quindi allontanare sempre più una politica di diminuzione tassi rapida e veloce.

L'anno 2024 sui mercati sarà quindi caratterizzato dall'attesa per un probabile inizio taglio da parte delle principali Banche centrale FED e Banca Centrale Europea.

Chi, invece, ha già fatto la sua prima mossa è la Banca Centrale Svizzera (SNB), che nelle scorse settimane ha abbassato il tasso di interesse di riferimento all'1,5%, rispetto all'1,75% precedente.
La SNB ha spiegato tramite comunicato stampa che l'inflazione si trova stabilmente al si sotto del 2% ormai da diversi mesi, quindi nella fascia che la Banca Centrale assimila alla stabilità dei prezzi. Questa la motivazione che ha portato la Banca Svizzera ad attuare un primo taglio anticipando la Federal Reserve e la Banca Centrale Europea.


USDCHF – PIVOT FEDERAL RESERVE


Il cambio USD/CHF da inizio anno è salito di oltre l'8%, in scia alle due politiche monetarie diverse, messe in atto dalle Banche Centrali.

Ma in passato, come si è comportato il suddetto cambio valutario durante l'inizio di un ciclo di ribasso tassi?



Lo studio sopra riportato mostra come il cambio valutario dal 1989 ad oggi, ogni qualvolta ci sia stato un importante ribasso dei tassi di interesse, si sia deprezzato in modo più o meno importante.

Le motivazioni di questo movimento sono due:

1) Deprezzamento del dollaro USA dovuto al taglio dei tassi;

2) Investitori che passano dal detenere Dollari al detenere Franchi, in quanto il CHF è visto spesso come valuta rifugio.



Nell'immagine sopra, si nota infatti come la reazione al pivot della FED del USDINDEX sia, in certi casi, stata meno chiara e precisa rispetto alla reazione di USDCHF.

Sarà sicuramente interessante vedere il comportamento di questo cambio nella seconda metà dell'anno quando la Banca Centrale USA inizierà con i primi tagli dei tassi d'interesse.

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.