📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

Borsa Milano poco mossa, mercato prudente in attesa Fed, dati e trimestrali, forte A2A

Pubblicato 29.04.2024, 13:37
© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco
IT40
-
CRDI
-
A2
-
BAMI
-
NEXI
-
SFER
-
BCU
-
MONC
-

MILANO (Reuters) - Piazza Affari arretra dagli iniziali rialzi in un mercato che cerca di consolidare gli ultimi guadagni ma fatica a trovare nuovi spunti.

Tra gli operatori prevale la prudenza all'inizio di una settimana densa di appuntamenti macro, con la riunione della Fed di mercoledì in primo piano.

Se da un lato infatti sembra scontato un nulla di fatto sui tassi, i riflettori sono puntati sulle indicazioni di Jerome Powell sulle tempistiche dell'avvio di riduzione del costo del denaro, anche se molti operatori prevedono che ribadirà la necessità di altri dati per avere fiducia nel proseguimento della processo di disinflazione.

Sul fronte dei dati, i più attesi saranno quelli relativi all'inflazione della zona euro che saranno pubblicati domani, dopo le prime indicazioni di Spagna e Germania arrivate oggi, mentre negli Usa sono in agenda venerdì i numeri sul mercato del lavoro e gli indici Ism.

La settimana sarà densa anche sul fronte delle trimestrali, con le big tech americane Amazon (NASDAQ:AMZN) (domani) e Apple (NASDAQ:AAPL) (giovedì) sotto particolare osservazione per vedere se riusciranno a dare un ulteriore contributo al settore. In Europa l'attenzione si sposta al settore bancario per vedere come gli istituti potranno affrontare l'attesa riduzione dei tassi dopo i picchi raggiunti dai margini di interesse negli ultimi trimestri.

Intorno alle 12,50 l'indice Ftse Mib cede un marginale 0,07% dopo che in mattinata era arrivato a guadagnare fino a mezzo punto percentuale. Volumi fiacchi, inferiori al miliardo di euro in controvalore.

Titoli in evidenza:

Sul Ftse Mib svetta A2A (BIT:A2), in rialzo del 3,8%sulle attese positive per la trimestrale che la multiutility presenterà il prossimo 14 maggio.

A zavorrare l'indice principale di Piazza Affari è principalmente il comparto bancario che perde terreno rispetto ai progressi della mattinata. Tra i singoli titoli, Banco Bpm (BIT:BAMI) cede l'1,3% e Unicredit (BIT:CRDI) l'1,2%, in un indice settoriale in discesa dello 0,8%.

Tra i finanziari, si distingue invece, Nexi (BIT:NEXII), in rialzo dell'1,8% circa alla vigilia dell'assemblea chiamata a deliberare, tre le altre cose, sulla proposta di un buyback fino a 500 milioni.

Debole anche il lusso con Brunello Cucinelli (BIT:BCU) a -0,7%, Ferragamo (BIT:SFER) a -1,3% e Moncler (BIT:MONC) a -0,4%.

© Reuters. Persone camminano vicino al palazzo della Borsa di Milano, a Milano, Italia, 27 novembre 2023. REUTERS/Claudia Greco

Tra i titoli minori Ariston è poco mossa senza risentire della notizia di venerdì che la controllata russa è stata posta sotto la gestione temporanea di JSC Gazprom Household Systems con un decreto del presidente Vladimir Putin. Banca Akros sottolinea il peso limitato sui conti di Ariston della controllata russa a causa della sue dimensioni contenute, anche se "i rischi geopolitici potrebbero diventare sempre più importanti per le attività del gruppo".

Seri Industrial balza del 7,8% dopo avere ufficializzato di avere in corso trattative con Leonardo (poco mossa) e Invitalia, per acquistare una quota di maggioranza della società Industria Italiana Autobus.

(Andrea Mandalà, editing Gianluca Semeraro)

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.