📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

La svolta sulla Brexit incoraggia i mercati; tonfo di Adyen per la vendita

Pubblicato 12.03.2019, 09:58
© Reuters.
UK100
-
SHEL
-
DBKGn
-
CBKG
-
BDEV
-
PSN
-
TW
-
FTMC
-
BKGH
-
STOXX
-
ADYEN
-

Di Geoffrey Smith

Investing.com - I titoli azionari europei sono in forte rialzo questo martedì mattina, il Primo Ministro britannico Theresa May ha annunciato un’importante svolta nelle trattative sulla Brexit con il Presidente della Commissione UE Jean-Claude Juncker ieri sera.

Le borse vengono spinte inoltre dal cambio di sentimento sui titoli tech USA e dall’ondata di ottimismo per una possibile fine dello scontro commerciale USA-Cina, sulla scia delle notizie della notte riguardo ad una telefonata tra il Rappresentante per il Commercio USA Robert Lighthizer e la sua controparte cinese Liu He.

Alle 04:00 ET (09:00 GMT), l’indice di riferimento Euro Stoxx 600 sale di 3,58 punti, o dell’1,0%, a 374,16.

In controtendenza, ovviamente, i mercati nel Regno Unito, dove l’indice FTSE 100 va giù dello 0,3% per via dell’impennata della sterlina segnata sulla notizia della Brexit. La situazione pesa sulle grandi compagnie legate alle materie prime come Royal Dutch Shell (LON:RDSa). Ma i titoli più orientati al Regno Unito, come le imprese edili Persimmon (LON:PSN), Taylor Wimpey (LON:TW), Barratt Developments (LON:BDEV) e Berkeley Group (LON:BKGH) sono invece in salita. L’indice a media capitalizzazione FTSE 250, che ha una minore esposizione internazionale rispetto all’indice blue-chip, va su dello 0,4%.

Non è ancora chiaro se i progressi annunciati da May ieri sera saranno sufficienti a far approvare il suo piano di divorzio dal Parlamento in occasione del voto chiave di oggi. L’accordo era stato bocciato con un margine di 230 a gennaio e i contrari non hanno ancora reso noto se appoggeranno questa versione rivista o meno.

Tra le notizie non riguardanti la Brexit, la compagnia di pagamenti Adyen (AS:ADYEN), l’IPO europea con più successo dello scorso anno, crolla di oltre il 5% dopo che i primi azionisti hanno messo in vendita una partecipazione dell’8,5%, del valore di circa 1,5 miliardi di euro, tramite una accelerated bookbuild. E la tedesca Commerzbank (DE:CBKG) segna un’impennata del 7,0% dopo che il Ministro delle Finanze Olaf Scholz (il cui governo possiede circa il 15% della banca) ha confermato le voci circa una fusione con Deutsche Bank (DE:DBKGn). Contrariamente a ieri, Deutsche non è salito sulla notizia.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.