Ricevi uno sconto del 40%
🚀 I rialzi di maggio: l'AI li ha anticipati: PRFT+55% in soli 16 giorni! I valori di giugno sono in arrivo.Vedi lista

Nvidia lontana dai massimi di marzo: -20% in un mese. È il momento di vendere?

Pubblicato 22.04.2024, 11:24
© Reuters
NVDA
-
ASML
-
TSM
-

Investing.com – Le azioni di NVIDIA (NASDAQ:NVDA)sono scese del 10% in Borsa nella seduta di venerdì, mandando in fumo oltre 210 miliardi di dollari di capitalizzazione. Il titolo si è così allontanato ulteriormente dal massimo storico di 950 dollari per azione registrato in chiusura il 25 marzo e ora scambia a 762 dollari, in calo del 20% nell’ultimo mese.

Nvidia soffre le incertezze macro

A pesare sulla quotazione del colosso dei chip sono le prospettive del suo settore di riferimento. Se la domanda legata all’intelligenza artificiale è in crescita, l’incertezza economica sta fiaccando i consumi e le tensioni geopolitiche mettono a rischio la produzione futura.

Da un lato c’è la stretta monetaria della Fed, che potrebbe allungarsi più del previsto a causa dell’inflazione, dall’altro la guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti che vede il centro d’interesse proprio in Taiwan, isola da cui proviene la maggior parte dei semiconduttori e che ospita la Taiwan Semiconductor Manufacturing (NYSE:TSM), il principale produttore di chip al mondo che rifornisce alcune delle big tech Usa come Apple (NASDAQ:AAPL) e la stessa Nvidia.

Aumentano i dubbi sul settore dei chip

E proprio i recenti conti di Tsmc hanno certificato le difficoltà del settore. La società taiwanese, che per le sue dimensioni rappresenta un indice di riferimento per l’intero mercato dei chip, ha tagliato del 10% le proprie aspettative di crescita per il 2024. E anche se la domanda per l’IA ha portato ad utili oltre le attese nel primo trimestre dell’anno, il titolo ha perso oltre l’8% in due sedute tra 18 e 19 aprile.

Stessa sorte era capitata il giorno prima all’olandese ASML (NASDAQ:ASML) che, nonostante profitti di inizio 2024 oltre le attese, in Borsa è scesa del 12% in tre giorni perché i nuovi ordini sono stati circa un miliardo in meno rispetto ai 4,6 miliardi previsti dagli esperti.

I produttori sono convinti che gli investimenti delle grandi società sull’intelligenza artificiale riusciranno a trainare il settore nonostante il raffreddamento della domanda per i beni di consumi. Ma intanto, i dubbi sulla sostenibilità e sulle basi che hanno portato al rally delle azioni di Nvidia si fanno più densi.

È arrivato il momento di vendere Nvidia?

Chi ha investito 1.000 euro cinque anni fa sull’azienda guidata dal ceo Jensen Huang oggi se ne ritroverebbe oltre 16.000 nel portafoglio, ma dopo questa crescita mostruosa è giunto il momento di vendere?

In base all’analisi di InvestingPro, gli investitori possono ancora fare affidamento sul titolo. Il tonfo di venerdì, infatti, ha riportato il prezzo delle azioni Nvidia al di sotto del loro fair value. I 13 modelli di investimento certificati e adattati alle caratteristiche del titolo fissano il suo valore intrinseco a 806,38 dollari. In rialzo del 4,1% rispetto agli attuali 762 dollari.

Nvidia Target Price

Gli analisti, invece, sono mediamente molto più ottimisti sul titolo. I 51 esperti intervistati da InvestingPro fissano il target price a 992,48 dollari per azione, oltre il 30% in più rispetto al prezzo a cui viene scambiata Nvidia il 22 aprile. Insomma, al colosso Usa di certo non mancano le gambe per tornare a correre e secondo gli investitori più rialzisti il titolo potrebbe sorprendere ancora, raggiungendo nuovi massimi.

CODICE SCONTO

Vuoi approfondire l’analisi su Nvidia e scoprire le migliori opportunità di investimento? Approfitta di uno sconto speciale per abbonarti a InvestingPro+ e sfrutta tutti i nostri strumenti per ottimizzare la tua strategia d’investimento. (Il link calcola e applica direttamente lo sconto pari a un ulteriore 10%. Nel caso in cui la pagina non dovesse caricarsi, inserisci tu il codice proit2024 per attivare l’offerta).

Avrai a disposizione una serie di strumenti esclusivi che ti permetteranno di affrontare al meglio il mercato:

  • ProPicks: portafogli azionari gestiti da una fusione di intelligenza artificiale e competenze umane, con performance comprovate.
  • ProTips: informazioni digeribili per semplificare in poche parole masse di dati finanziari complessi
  • Fair Value e Health Score: 2 indicatori sintetici basati su dati finanziari che forniscono una visione immediata del potenziale e del rischio di ciascun titolo.
  • Screener avanzato di titoli: Cerca i titoli migliori in base alle vostre aspettative, tenendo conto di centinaia di metriche e indicatori finanziari.
  • Dati finanziari storici per migliaia di titoli: In modo che i professionisti dell'analisi fondamentale possano scavare da soli in tutti i dettagli.
  • E molti altri servizi, per non parlare di quelli che abbiamo in programma di aggiungere presto!

Approfitta QUI E ORA dell'opportunità di ottenere il piano annuale Investing Pro+ con uno sconto speciale. Utilizza il codice proit2024 e ottieni oltre il 40% di sconto sul tuo abbonamento di 1 anno.

Informazioni Pro

Ecco i nostri consigli sulle Azioni italiane sottovalutate ad Aprile 2024.

Guarda un video che ti spiega come utilizzare il Fair Value di InvestingPro per adattare il tuo portafoglio ai prossimi movimenti del mercato.

Puoi iscriverti gratuitamente al prossimo webinar del 23 aprile "Le inversioni di Trend: come riconoscerle nel Trading" a QUESTO LINK.

Ultimi commenti

Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.