📖 Guida agli utili Q2: scopri i titoli ProPicks dell'AI pronti per il salto dopo la trimestraleLeggi ancora

3 settori da comprare prima della stagione degli utili del Q2

Pubblicato 07.07.2022, 12:17
DJI
-
BA
-
CVX
-
CAT
-
DOW
-
DE
-
FDX
-
MMM
-
NOC
-
LMT
-
XOM
-
LUV
-
COP
-
OXY
-
SHW
-
IFF
-
BALL
-
UNP
-
NUE
-
NEM
-
GE
-
UPS
-
RTX
-
VLO
-
APD
-
HON
-
FCX
-
HES
-
ECL
-
EOG
-
SLB
-
DAL
-
UAL
-
PXD
-
MPC
-
XLB
-
TDG
-
ALB
-
PSX
-
LNG
-
XLY
-
XLE
-
XLF
-
XLI
-
XLU
-
LIN
-
CTVA
-
  • La stagione degli utili del Q2 inizierà la prossima settimana e sarà un test per i mercati
  • L’S&P 500 dovrebbe registrare una crescita delle vendite del Q2 del 10,1% e una crescita degli utili del 4,1%
  • Considerate di comprare azioni del settore energetico, industriale e dei materiali
  • L’attesissima stagione degli utili del secondo trimestre sta per iniziare e gli investitori si preparano a quella che potrebbe essere la peggiore degli ultimi due anni. Una potente combinazione di problemi macroeconomici, compresi costi più alti, sconvolgimenti delle filiere, carenza di lavoratori e il conflitto in Ucraina, dovrebbe farsi sentire sui risultati delle aziende.

    FactSet stima una crescita degli EPS su base annua (yoy) del 4,1% che, se confermata, sarebbe la più lenta dal Q4 2020.

    A livello di settori, sei degli undici settori dovrebbero riportare una crescita degli utili yoy, con in testa Energetici, Industriali e Materiali.

    Cinque settori dovrebbero riportare un calo yoy degli utili, primi fra tutti Finanziari, Utenze e Beni di consumo voluttuari.

    Aspettative EPS settoriali

    Le aspettative sui ricavi sono leggermente più promettenti, con la crescita delle vendite che dovrebbe salire del 10,2% yoy, sopra il 10% per il sesto trimestre di fila.

    Aspettative ricavi settoriali

    Tutti gli undici settori dovrebbero riportare una crescita dei ricavi yoy. In effetti, cinque settori dovrebbero riportare una crescita delle vendite a doppia cifra, con in testa Energetici e Materiali.

    Malgrado i crescenti timori per gli aggressivi aumenti dei tassi della Federal Reserve per combattere l’inflazione, abbiamo selezionato tre settori i cui risultati finanziari dovrebbero mostrare un miglioramento significativo nelle attuali condizioni dei mercati.

    Energetici: i prezzi di petrolio e gas alle stelle spingeranno i risultati

    • Crescita prevista EPS Q2: +217,0% yoy
    • Crescita prevista ricavi Q2: +44,9% yoy

    ExxonMobil (NYSE:XOM) e Chevron (NYSE:CVX) dovrebbero dare il contributo maggiore all’impennata degli utili del settore, con una crescita a tre cifre dei profitti e a due cifre delle vendite.

    Altri due nomi di rilievo sono Valero Energy (NYSE:VLO), che dovrebbe riportare EPS di 6,48 dollari, +1.250% yoy, e Marathon Petroleum (NYSE:MPC), che dovrebbe registrare +747% yoy per gli EPS.

    Secondo lo strumento InvestingPro+ Energy Stock Screener, altri nomi che vedranno una crescita robusta di vendite e profitti nel Q2 sono Occidental Petroleum (NYSE:OXY), Hess (NYSE:HES), Cheniere Energy (NYSE:LNG), Phillips 66 (NYSE:PSX), e Pioneer Natural Resources (NYSE:PXD).

    Energy Stock Screener

    Fonte: InvestingPro

    L’Energy Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLE) è salito del 25,6% sull’anno in corso.

    Tra i suoi dieci titoli più importanti troviamo Exxon, Chevron, ConocoPhillips (NYSE:COP), EOG Resources (NYSE:EOG), Occidental Petroleum, Pioneer Natural Resources, Schlumberger (NYSE:SLB), Marathon Petroleum, Valero Energy, e Phillips 66.

    XLE Weekly

    Industriali: le compagnie aeree traineranno la crescita

    • Crescita prevista EPS Q2: +27,1% yoy
    • Crescita prevista ricavi Q2: +12,5% yoy

    In questo settore, due compagnie da seguire sono Delta Air Lines (NYSE:DAL), e United Airlines Holdings (NASDAQ:UAL). Delta dovrebbe riportare EPS del Q2 di 1,66 dollari, mentre United dovrebbe registrare un incremento del 118% yoy dei ricavi a 12 miliardi di dollari.

    Un altro nome da tenere d’occhio è Southwest Airlines (NYSE:LUV), con una crescita stimata di utili e vendite rispettivamente del 62,8% e del 55%.

    Lo strumento InvestingPro+ Industrials Stock Screener mostra che General Electric (NYSE:GE), Boeing (NYSE:BA), Raytheon Technologies (NYSE:RTX), Transdigm (NYSE:TDG), e FedEx (NYSE:FDX) sono altre società che dovrebbero pubblicare dati solidi.

    Industrials Stock Screener

    Fonte: InvestingPro

    L’Industrial Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLI) è sceso del 18% sull’anno in corso.

    I primi dieci titoli che comprende sono: Raytheon, United Parcel Service (NYSE:UPS), Union Pacific (NYSE:UNP), Honeywell International (NASDAQ:HON), Lockheed Martin (NYSE:LMT), Caterpillar (NYSE:CAT), Deere (NYSE:DE), Boeing, 3M (NYSE:MMM), e Northrop Grumman (NYSE:NOC).

    XLI Weekly

    Materiali: il rally di metalli e minerari spingerà la crescita di profitti e vendite

    • Crescita prevista EPS Q2: +13,5% yoy
    • Crescita prevista ricavi Q2: +16,2% yoy

    Tutte e quattro le industrie del settore sembrano destinate a riportare una crescita a due cifre di ricavi ed EPS del Q2, con il gruppo Metalli e Minerari che vedrà profitti e vendite schizzare rispettivamente del 25% e del 21% rispetto all’anno scorso.

    XLB Weekly

    Il Materials Select Sector SPDR Fund (NYSE:XLB) è sceso del 19,8% nel 2022.

    I primi dieci titoli del fondo sono Linde (NYSE:LIN), Sherwin-Williams (NYSE:SHW), Air Products (NYSE:APD), Newmont (NYSE:NEM), Freeport-McMoRan (NYSE:FCX), Ecolab (NYSE:ECL), Corteva (NYSE:CTVA), Dow Inc (NYSE:DOW), International Flavors & Fragrances (NYSE:IFF), e Nucor (NYSE:NUE).

    In base allo strumento Pro+ Materials Stock Screener, numerose società del gruppo spiccano per il loro potenziale di registrare risultati impressionanti.

    Prima fra tutte, Albemarle (NYSE:ALB), che dovrebbe riportare una crescita degli utili del 225% yoy. Al secondo posto, Nucor (NYSE:NUE), che dovrebbe riportare EPS del Q2 di 8,01 dollari.

    Altre società da seguire sono Flavors, Newmont e Ball Corporation (NYSE:BALL).

    Materials Stock Screener

    Fonte: InvestingPro

Ultimi commenti

Prossimo articolo in arrivo...
Installa le nostre app
Avviso esplicito sui rischi: Il trading degli strumenti finanziari e/o di criptovalute comporta alti rischi, compreso quello di perdere in parte, o totalmente, l’importo dell’investimento, e potrebbe non essere adatto a tutti gli investitori. I prezzi delle criptovalute sono estremamente volatili e potrebbero essere influenzati da fattori esterni come eventi finanziari, normativi o politici. Il trading con margine aumenta i rischi finanziari.
Prima di decidere di fare trading con strumenti finanziari o criptovalute, è bene essere informati su rischi e costi associati al trading sui mercati finanziari, considerare attentamente i propri obiettivi di investimento, il livello di esperienza e la propensione al rischio e chiedere consigli agli esperti se necessario.
Fusion Media vi ricorda che i dati contenuti su questo sito web non sono necessariamente in tempo reale né accurati. I dati e i prezzi presenti sul sito web non sono necessariamente forniti da un mercato o da una piazza, ma possono essere forniti dai market maker; di conseguenza, i prezzi potrebbero non essere accurati ed essere differenti rispetto al prezzo reale su un dato mercato, il che significa che i prezzi sono indicativi e non adatti a scopi di trading. Fusion Media e qualunque fornitore dei dati contenuti su questo sito web non si assumono la responsabilità di eventuali perdite o danni dovuti al vostro trading né al fare affidamento sulle informazioni contenute all’interno del sito.
È vietato usare, conservare, riprodurre, mostrare, modificare, trasmettere o distribuire i dati contenuti su questo sito web senza l’esplicito consenso scritto emesso da Fusion Media e/o dal fornitore di dati. I diritti di proprietà intellettuale sono riservati da parte dei fornitori e/o dalle piazze che forniscono i dati contenuti su questo sito web.
Fusion Media può ricevere compensi da pubblicitari che compaiono sul sito web, in base alla vostra interazione con gli annunci pubblicitari o con i pubblicitari stessi.
La versione inglese di questa convenzione è da considerarsi quella ufficiale e preponderante nel caso di eventuali discrepanze rispetto a quella redatta in italiano.
© 2007-2024 - Fusion Media Limited. tutti i Diritti Riservati.