Ultime Notizie
0
Versione senza annunci pubblicitari. Migliora la tua esperienza con Investing.com. Risparmia fino al 40% Ulteriori informazioni

La preoccupazione del mercato per l’inflazione è diversa da quella della Fed

Da Investing.com (Darrell Delamaide/Investing.com)Panoramica mercato22.02.2021 13:34
it.investing.com/analysis/la-preoccupazione-del-mercato-per-linflazione-e-diversa-da-quella-della-fed-200443482
La preoccupazione del mercato per l’inflazione è diversa da quella della Fed
Da Investing.com (Darrell Delamaide/Investing.com)   |  22.02.2021 13:34
Salvato. Vedi tutti gli Elementi salvati.
Questo articolo è già stato salvato nei tuoi Elementi salvati
 

I policy maker della Federal Reserve sembrano un po’ distanti dai mercati finanziari riguardo ai rischi posti dall’inflazione.

Il rendimento sui buoni del Tesoro è in salita e sta arrivando ai tassi sui mutui, ma secondo i funzionari della Fed ci sono ancora più rischi deflazionari, almeno secondo i verbali del FOMC di gennaio rilasciati la scorsa settimana.

“I partecipanti generalmente considerano i rischi delle previsioni di inflazione più bilanciati rispetto al 2020, nonostante la maggior parte di loro vedono i rischi considerati al ribasso”, si legge sui verbali del vertice del 26 e 27 gennaio.

Tutt’al più, i policy maker si aspettano un aumento rapido dei prezzi a sprazzi, per via della pandemia di COVID-19. Non sono preoccupati.

“Molti partecipanti hanno sottolineato l’importanza di distinguere le variazioni dei prezzi e le variazioni del trend sottostante dell’inflazione, notando che le variazioni nei prezzi relativi possono temporaneamente far salire l’inflazione in maniera temporanea ma che questo non dovrebbe avere un effetto duraturo”.

Il vertice del FOMC si è tenuto più di tre settimane fa e forse l’idea che hanno i membri della commissione su questo argomento è cambiata. Tuttavia, in quell’occasione, i policy maker contavano su uno stimolo fiscale di 1,9 mila miliardi e forse la prospettiva non sembrava li preoccupasse.

Differenze tra BCE e Fed

C’è un principio di divergenza tra la politica monetaria della Fed e quella della zona euro. I verbali del vertice del 20 e 21 gennaio del consiglio direttivo della BCE hanno mostrato l’ottimismo verso l’inflazione, che potrebbe essere tornata positiva a gennaio dopo mesi di declino.

Ma i verbali comprendono anche una sorta di avvertimento.

“È stato sottolineato che le previsioni nel medio termine per l’inflazione sono state circondate da un elevato livello di incertezza, vista la situazione senza precedenti della pandemia e le domande sui cambiamenti nei determinanti sottostanti dell’inflazione”.

Come hanno indicato i dati rilasciati ben dopo il vertice della BCE, l’inflazione della zona euro a gennaio è risalita, con un balzo dello 0,9% contro le aspettative dello 0,5%. Gran parte dei guadagni è stata attribuita a fattori singoli e gli economisti si aspettano che il tasso di aumento rallenti nei prossimi mesi.

Il consiglio direttivo ha creduto a gennaio che la dinamica dell’inflazione potrebbe cambiare con un rimbalzo dell’attività nel secondo semestre dell’anno, e che “il punto sia stato fatto” e che una spinta temporanea non dovrebbe essere scambiata per un aumento sostenuto. Ma ovviamente il consiglio è chiaramente in allerta verso i rischi e l’aumento a sorpresa di gennaio renderà i falchi come il Presidente della Bundesbank Jens Weidmann ancora più cauti.

Tuttavia, dall’altra parte dell’Atlantico, il capo della Fed di Boston Eric Rosengren, anche lui un falco, rimane alquanto calmo sulle prospettive di inflazione. Mantenendo la linea della Fed sull’inflazione, Rosengren ha detto in un simposio online che si aspetta che alcuni settori mostrino dei balzi nei prezzi.

Poi ha aggiunto:

“Ma ciò che vogliamo davvero per l’inflazione è che il tasso d’inflazione generale sia ad un livello sostenuto del 2%. Non credo che lo riusciremo a vedere quest’anno. Sarei sorpreso se lo vedessimo prima della fine del prossimo anno”.

Il Presidente della Fed di St. Louis James Bullard all’inizio della settimana ha affermato che le previsioni economiche per gli Stati Uniti sono buone e che l’inflazione probabilmente aumenterà quest’anno. A suo avviso, i policy maker accoglierebbero tale aumento senza mostrare troppa preoccupazione.

Nel frattempo, il rendimento dei Titoli del Tesoro a 10 anni è salito venerdì all’1,34%,  circa 20 punti base in più rispetto alla fine della settimana scorsa. Il tasso dei mutui a 30 anni è salito di circa 20 punti base dal minimo del 2,8% di questo mese per arrivare al 3,0%.

La preoccupazione del mercato per l’inflazione è diversa da quella della Fed
 

Articoli Correlati

Bruno Nappini
OPEN INTEREST 18 GIUGNO Da Bruno Nappini - 18.06.2021

Oggi è il giorno delle quattro streghe. Scadranno i future su indici, i future su azioni, le opzioni su azioni e le opzioni su indici e future. Di fatto iniziamo a monitorare le...

La preoccupazione del mercato per l’inflazione è diversa da quella della Fed

Inserisci un commento

Guida sui Commenti

Ti consigliamo di utilizzare i commenti per interagire con gli utenti, condividere il tuo punto di vista e porre domande agli autori e agli altri iscritti. Comunque, per mantenere alto il livello del discorso, ti preghiamo di tenere a mente i seguenti criteri :

  • Arricchisci la conversazione
  • Rimani concentrato. Pubblica solo materiale che è rilevante all'argomento in discussione.
  • Sii rispettoso. Anche le opinioni negative possono essere trattate in modo positivo e diplomatico.
  • Utilizza lo stile standard di scrittura. Includi la punteggiatura,con lettere maiuscole e minuscole.
  • NOTA: messaggi contenenti spam, messaggi promozionali, link o riferimenti a siti esterni verranno rimossi.
  • Evita bestemmie, calunnie e gli attacchi personali rivolti a un autore o ad un altro utente.
  • Saranno consentiti solo commenti in Italiano.

Autori di spam o abuso verranno eliminati dal sito e vietati dalla registrazione futura a discrezione di Investing.com.

Scrivi I tuoi pensieri qui
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
Pubblica anche su
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Grazie per aver commentato. Il commento è in attesa di approvazione da parte dei moderatori. Il commento sarà pubblicato sul nostro sito non appena approvato.
 
Sei sicuro di voler cancellare questo grafico?
 
Posta
 
Sostituire il grafico allegato con un nuovo grafico?
1000
La tua possibilità di commentare è stata sospesa per via di report negativi da parte di altri utenti. La tua situazione sarà controllata dai nostri moderatori.
Attendi un minuto prima di commentare di nuovo.
Allega un Grafico ai Commenti
Conferma blocco

Sei sicuro di voler bloccare %USER_NAME%?

Confermando il blocco tu e %USER_NAME% non potrete più vedere reciprocamente i vostri post su Investing.com.

%USER_NAME% è stato aggiunto correttamente alla lista di utenti bloccati

Poiché hai appena sbloccato questa persona, devi aspettare 48 ore prima di bloccarla nuovamente.

Segnala questo commento

Considero questo commento come:

Commento contrassegnato

Grazie!

La tua segnalazione è stata inviata ai nostri moderatori che la esamineranno
Responsabilità: Fusion Media would like to remind you that the data contained in this website is not necessarily real-time nor accurate. All CFDs (stocks, indexes, futures) and Forex prices are not provided by exchanges but rather by market makers, and so prices may not be accurate and may differ from the actual market price, meaning prices are indicative and not appropriate for trading purposes. Therefore Fusion Media doesn`t bear any responsibility for any trading losses you might incur as a result of using this data.

Fusion Media or anyone involved with Fusion Media will not accept any liability for loss or damage as a result of reliance on the information including data, quotes, charts and buy/sell signals contained within this website. Please be fully informed regarding the risks and costs associated with trading the financial markets, it is one of the riskiest investment forms possible.
Registrati tramite Google
o
Registrati tramite email